HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
"Messi venga in Italia". CR7 lancia la sfida, credete sia possibile?
  E' solo una provocazione, Messi chiuderà al Barcellona
  In caso di addio, andrà da Guardiola
  Perché non 'con' CR7? La Juve dovrebbe pensarci
  Superato il FFP, può essere il regalo di Elliott al Milan
  Suning può provarci: Messi all'Inter contro CR7 alla Juve
  Messi come Diego. Perché non chiudere al Napoli?
  Andrà al PSG se lasceranno Mbappé o Neymar

La Giovane Italia
Serie A

ESCLUSIVA TMW - Colonnese: "La grandezza di Mourinho non si discute"

14.03.2018 12:45 di Michele Pavese  Twitter:    articolo letto 4419 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

La qualificazione della Roma e l'eliminazione del Manchester United sono stati i verdetti emessi dall'ultima serata di Champions League. Per parlare dell'impresa della formazione giallorossa e della sorprendente débâcle della squadra di José Mourinho, Tuttomercatoweb.com ha intervistato in esclusiva un grande doppio ex, Francesco Colonnese.

Ieri la grande impresa della Roma. Quanti meriti ha Di Francesco?
"Di Francesco è un ragazzo serio ed è cresciuto molto in questi mesi. Allenare la Roma non è semplice, ha avuto delle difficoltà ma con la serietà e il lavoro sta ottenendo ottimi risultati. La Roma non arrivava ai quarti di finale di Champions da 10 anni, ha raggiunto un grande traguardo e bisogna dare grandi meriti a Eusebio. È terzo in campionato, sta disputando un'ottima stagione, dobbiamo solo fargli i complimenti".

La Roma può essere l'outsider per la vittoria finale?
"Molto dipenderà dai sorteggi, il lotto delle concorrenti è di primissimo livello ma negli scontri diretti può accadere di tutto. Il calcio è imprevedibile e lo abbiamo visto ieri in Manchester United-Siviglia. Contro ogni pronostico è passata la squadra di Montella, quindi può succedere che la Roma possa arrivare in fondo".

A proposito di Manchester United: Mourinho sembra aver perso la sua aura da Special One negli ultimi anni.
"Il calcio è questo: l'uscita della sua squadra ha sorpreso tutti, perché Mourinho ha sempre dimostrato di essere il migliore quando la stagione entra nella fase cruciale. È stata una brutta battuta d'arresto. Mourinho però ha vinto tanto nella sua carriera ed è fisiologico avere un calo, è normale che si inceppi qualcosa a livello di motivazioni, perché ti senti quasi appagato. La sua grandezza, però, non può mai essere messa in discussione".

Si parla di calcio italiano in crisi, eppure tante squadre sono ancora in corsa in Europa e potrebbero essere quattro gli allenatori italiani nei quarti di Champions.
"Spesso in Italia si fa di tutta l'erba un fascio. I risultati ottenuti dalle nostre formazioni in Europa dimostrano che il nostro calcio sia ancora valido. E i nostri allenatori si fanno sempre apprezzare all'estero. Forse dovremmo essere un po' meno negativi".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

17 dicembre 1989, il Milan torna campione del Mondo dopo 20 anni Il 17 dicembre 1989 a Tokyo il Milan diventa campione del mondo per club. La squadra di Arrigo Sacchi affronta per la Coppa Intercontinentale i colombiani dell'Atletico Nacional, campioni del Sudamerica. La partita, tirata e non bellissima, non si sblocca e si trascina fino ai supplementari....
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
-->