HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Inter, Sanchez ko: fiducia a Esposito o ritorno sul mercato?
  Avanti con Politano, Lukaku e Lautaro Martinez: sono più che sufficienti alle esigenze di Conte
  Occhi sul mercato, sia quello degli svincolati che invernale
  Fiducia al giovane Esposito: sarà lui a completare la batteria di attaccanti nerazzurri

La Giovane Italia
Serie A

ESCLUSIVA TMW - Genoa, Lazovic: "Qua sto bene, stagione positiva"

Dal corrispondente a Genova
16.05.2018 15:15 di Andrea Piras   articolo letto 3814 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

75 presenze e due gol nei tre anni al Genoa per Darko Lazovic. Da sempre simbolo della Stella Rossa di Belgrado, l'esterno serbo ha saputo ritagliarsi uno spazio molto importante con la maglia del Grifone. Per fare il punto della situazione, Tuttomercatoweb.com ha avuto il piacere di contattare in esclusiva il calciatore rossoblu.

Darko, la stagione sta andando agli archivi con una salvezza aritmetica conquistata con tre giornate di anticipo. Ti chiedo un bilancio.
"Per come è partita questa stagione possiamo essere contenti visto che eravamo salvi già da diverse giornate dalla fine del campionato. Potevamo fare meglio però vista la situazione alla 12a giornata, dove avevamo totalizzato solo 6 punti, possiamo dire che è andata bene".

Cos'ha portato mister Ballardini?
"Ha portato sicurezza. Dal suo arrivo abbiamo fatto tante cose buone, tanti punti. Nelle ultime partite forse siamo un po' calati. Dobbiamo dire che anche con mister Juric non giocavamo male però dobbiamo dire che in quella parte del campionato siamo stati un po' sfortunati in diverse partite dove abbiamo perso anche se meritavamo di fare punti. Abbiamo comunque lavorato bene nell'arco di tutta la stagione".

L'anno prossimo si ripartirà da Ballardini. Contento?
"Sì. Come ho detto ha fatto molte cose buone. Abbiamo conquistato tanti punti con lui, abbiamo un po' rapporto e speriamo che possiamo partire col piede giusto già da inizio campionato. Dobbiamo tenere sempre continuità di prestazioni".

Sei da tre anni al Genoa. Cosa ti ha dato il campionato italiano?
"Secondo me sono migliorato tanto. In Serbia giocavo come esterno d'attacco, qui gioco invece a tutta fascia. Secondo me sono migliorato nella fase difensiva però posso ancora crescere".

Nelle ultime partite Ballardini ti ha schierato a sinistra. Come ti sei trovato da destro?
"Posso fare il quinto di sinistra. E' vero, il mio piede preferito è il destro però faccio quello che decide il mister".

Ora chiudere in bellezza contro il Torino?
"Sì. Perchè nelle ultime tre partite abbiamo perso. Potevamo fare qualche punto in più ma sono passate. Dobbiamo imparare dagli errori l'importante è chiudere bene sperando di vincere".

Gasperini, Juric, Ballardini. Cosa ti hanno dato questi tecnici?
"Tutti e tre mi hanno dato qualcosa. Gasperini è stato il primo mister in un esperienza lontano da casa. E' un grande allenatore e lo sta dimostrando facendo bene anche all'Atalanta. Juric mi ha dato molto, mi ha fatto giocare di più e mi ha messo in un ruolo per me nuovo ma penso di aver risposto bene sul campo anche se si può sempre fare meglio. In certe occasioni mi impiegava meno ma il calcio è così. Con Ballardini, infine, mi trovo molto bene. All'inizio venivo impiegato meno ma piano piano ho dimostrato il mio valore negli allenamenti. Anche quando non mi utilizzava abbiamo sempre parlato, è una persona buona".

I tifosi?
"I tifosi sono sempre fantastici. Meritano sempre i risultati migliori, noi abbiamo dato il massimo per farli contenti".

Hai giocato tanti derby a Belgrado. Che analogie nel calore del pubblico hai trovato con quello di Genova?
"Il derby in Serbia è speciale. Anche quello di Genova è molto bello con un tifo caldo che mi rimarrà sempre nella mente".

Dati alla mano sei sempre fra i più rapidi palla al piede sia in allenamento che partita.
"Preferisco non parlarne, è sempre il campo a dare le risposte".

Il gruppo è apparso molto unito.
"Siamo in 30 ma seguiamo tutti il mister. Nel momento in cui le cose non andavano bene ci siamo uniti e da quel momento siamo ripartiti".

Cosa ti piace di Genova?
"Ci sto veramente bene. Io e la mia famiglia siamo molto contenti, i miei figli vanno all'asilo, mia figlia è nata qui. E' una città che ho nel cuore e il Genoa è la prima squadra in cui ho giocato lontano dal mio paese".

© Riproduzione riservata

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

...con Liverani “Non possiamo sapere quale sarà l’idea del Milan con il nuovo allenatore, probabilmente cambierà lo spirito e i rossoneri avranno voglia di partire forte. Dovremo essere bravi”. Così a TuttoMercatoWeb l’allenatore del Lecce, Fabio Liverani, in vista della partita di stasera dei giallorossi...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510