HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Serie A: quale di questi attaccanti vi ha deluso di più?
  Giovanni Simeone
  Edin Dzeko
  Arkadiusz Milik
  Patrik Schick
  Marko Pjaca
  Paulo Dybala
  Duvan Zapata
  Keita Balde Diao
  Simone Zaza

La Giovane Italia
Serie A

ESCLUSIVA TMW - Murillo (ED): "Betis, il Villamarín rischia di favorire il Milan"

08.11.2018 09:45 di Giacomo Iacobellis  Twitter:    articolo letto 4084 volte

Il Milan cerca una rivincita a Siviglia dopo l'1-2 di San Siro. Una sfida, quella col Betis, da non sbagliare assolutamente per tornare al primo posto del Gruppo F di Europa League e dare continuità alle tre vittorie in campionato con Sampdoria, Genoa e Udinese. Per fare il punto sugli avversari odierni dei rossoneri, TuttoMercatoWeb.com ha intervistato il giornalista del quotidiano spagnolo Estadio Deportivo, Oscar Murillo, molto vicino alle vicende degli heliopolitanos.

Murillo, in quali condizioni arriva il Betis alla sfida di questa sera col Milan?
"In una situazione delicata. È vero che ha vinto e convinto in Europa League e Copa del Rey, ma in campionato viene da un solo punto in quattro partite. Tanto da ricevere i fischi dei propri tifosi dopo il ko casalingo col Valladolid e anche dopo il pareggio di domenica scorsa col Celta Vigo".

La posizione di Setién è in bilico?
"Quique Setién è stato criticato per il suo stile da gioco fin dal giorno del suo arrivo a Siviglia. Il suo Betis fa troppi errori, all'inizio subiva tante reti e ultimamente ha grandi difficoltà a segnare. Magari manca un numero 9 di livello, ma credo che i biancoverdi avrebbero un undici titolare in grado di lottare nelle parti alte della classifica della Liga. Per ora comunque il tecnico ha il pieno appoggio della società, che ha in mente un progetto pluriennale ai suoi ordini".

A San Siro abbiamo visto forse il Betis più bello di questa stagione. Ci avrebbe scommesso?
"Il Betis si esalta nelle partite importanti e, soprattutto, contro avversari che non si chiudono dietro, ma ti lasciano giocare. Siamo rimasti tutti sorpresi però dalla concretezza con cui la squadra di Setién è riuscita ad annientare il Milan. Gli heliopolitanos sono stati superiori ai loro avversari in diverse fasi dell'incontro e avrebbero potuto vincere anche con uno scarto maggiore".

Crede che sia possibile ripetere lo stesso risultato anche stasera al Benito Villamarín?
"La vedo dura, anche se nel calcio tutto è possibile. In casa il Betis è tormentato infatti dall'ansia di dover fare bene a tutti i costi dinanzi ai propri tifosi e il fattore campo potrebbe così ritorcerglisi contro stasera".

A Siviglia arriverà un Milan in grande crescita rispetto a quello visto due settimane fa. Com'è considerato il 'Diavolo' dalle vostre parti?
"Il Milan è un club storico e prestigioso, ma ora sicuramente meno minaccioso rispetto al passato. Col cambio di proprietà sono tornati anche gli investimenti, ma ancora i rossoneri sembrano lontanissimi dalla Juventus e anche da Napoli e Roma. Probabilmente manca un allenatore che riesca a trasformare in una grande squadra un gruppo di singoli già molto forti".

Higuain non è stato convocato per il problema alla schiena patito a Udine, quale altro calciatore toglierebbe alla squadra di Gattuso?
"Suso, non ho dubbi. Penso che lo spagnolo sia il calciatore più talentoso e imprevedibile del Milan. L'assenza di Higuain sarà pesante, ma devo dire che contro il Betis non aveva fatto troppo bene all'andata. Non dimentichiamoci poi di tanti altri elementi importanti dello scacchiere rossonero come Calhanoglu, Ricardo Rodríguez e Donnarumma".

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Russia 2018

Primo piano

Real in attacco e Barça in difesa: il mood del mercato che verrà Real Madrid all'attacco e Barcellona in difesa. Non è il riassunto frettoloso di un Clasico, ma piuttosto un modo per spiegare le dinamiche di mercato che dovrebbero riguardare le due grandi di Spagna nel prossimo mercato invernale e che potrebbe di conseguenza coinvolgere anche le...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy