HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
"Messi venga in Italia". CR7 lancia la sfida, credete sia possibile?
  E' solo una provocazione, Messi chiuderà al Barcellona
  In caso di addio, andrà da Guardiola
  Perché non 'con' CR7? La Juve dovrebbe pensarci
  Superato il FFP, può essere il regalo di Elliott al Milan
  Suning può provarci: Messi all'Inter contro CR7 alla Juve
  Messi come Diego. Perché non chiudere al Napoli?
  Andrà al PSG se lasceranno Mbappé o Neymar

La Giovane Italia
Serie A

ESCLUSIVA TMW - Onofri: "Ballardini merita l'applauso, lo confermerei"

16.04.2018 17:27 di Andrea Piras   articolo letto 2644 volte
© foto di Federico De Luca

Una rincorsa straordinaria. Dal penultimo posto, alla salvezza praticamente ottenuta con sei turni d'anticipo. Il Genoa di Davide Ballardini è cresciuto tanto, dimostrando solidità e praticità. Per un commento sul momento della formazione rossoblu, Tuttomercatoweb.com ha avuto il piacere di contattare in esclusiva Claudio Onofri: "Come ho sempre detto Ballardini si è posto subito un'esigenza che era quella di dare compattezza e organizzazione difensiva senza badare ad altre cose che appartengono ad allenatori che iniziano la stagione con una squadra. Ha trovato una situazione brutta di classifica, ha messo nella testa dei giocatori il concetto di aiuto reciproco, di compattezza, di ripartenza e poi in qualche occasione è venuta fuori una certa bellezza nel gioco, ricordo per esempio le partite con Napoli, Milan, Lazio e il primo tempo di sabato col Crotone. Per cui ritengo che il tecnico rossoblu ha grandissimi meriti di questa situazione più che tranquilla nella lotta per non retrocedere. Merita tutto l'applauso che lo stadio, per circa un minuto, gli ha tributato sabato scorso perchè hanno visto in lui il salvatore".

Come mai, secondo lei, il tecnico rossoblu è apprezzato così tanto dal pubblico?
"Perchè è un personaggio vero, puro e che non dà spettacolo. E' intelligente, serio e preparato. Poi c'è la conditio sine qua non di aver raggiunto la salvezza arrivando in un momento dove - e non parlo di demeriti di Juric che farà sicuramente una grade carriera - purtroppo la situazione sembrava irreparabile. Succede quando tu ti riconosci in una persona seria, non sbruffona e che parla chiaro e tondo e che vive la città - è andato spesso nei vicoli genovesi -. Da giocatore l'ho vissuta quella situazione, nella mia ultima partita dopo nove anni trascorsi al Genoa. L'applauso ce l'ho dentro. Marassi è Marassi, è il 'Ferraris'. E' un modo di stare nel mondo del calcio particolare, non dico unico ma che assomiglia agli esempi che sempre si riportano. Come Anfield e tutti gli stadi dove c'è un' accoglienza, una voglia di partecipare e di essere protagonisti dentro la partita che fa accapponare la pelle. Mi immagino che a Ballardini, oltre che piacere, abbia fatto questo effetto".

Eppure il suo futuro sembra in bilico.
"Ballardini, a mio avviso, meriterebbe la riconferma non come ringraziamento, perchè un imprenditore come è un presidente non deve far conto solo di questo. Io sottolineo sempre quanto ho apprezzato Preziosi quando ha richiamato Gasperini dopo averlo in passato mandato via perchè sapevamo che in quel momento era perfetto per salvare il Genoa. Non dico che Preziosi debba riconfermare Ballardini per quello che ha fatto però per arrivare a questo risultato ci sarà stata anche la bravura dell'allenatore? Visto che è entrato in corso d'opera, secondo me, meriterebbe di giocarsi una chance dall'inizio. Ballardini credo meriti questo, però, ripeto, nel calcio i ringraziamenti si tributano attraverso gli applausi come per esempio è accaduto sabato, poi finisce lì perchè sei un professionista. Però credo che i meriti di Ballardini siano non solo per la persona ma si valuti anche l'aspetto tecnico".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Altre Notizie

Primo piano

Un talento al giorno, João Felix: non si nasce Rui Costa Fantasista di grande talento, il portoghese João Felix ha affinato anche il fisico durante gli ultimi mesi, guadagnandosi la stima del tecnico del Benfica, che lo ha coinvolto in Prima Squadra con sempre più continuità nelle ultime settimane. Un assist-man nato che ha dimostrato anche...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
-->