Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
esclusiva

Riva: “Cosí è nato l’affare Campbell”

ESCLUSIVA TMW - Riva: “Cosí è nato l’affare Campbell”TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
sabato 18 agosto 2018, 11:40Serie A
di Gianluigi Longari

È stato uno dei trasferimenti più interessanti e clamorosi della fase finale della sessione estiva, ma alla fine Joel Campbell ha lasciato l’Arsenal per sposare la causa del Frosinone. Una trattativa condotta dall’intermediario italiano ma operativo sopratutto su mercati internazionali Umberto Riva, che svela ai microfoni i retroscena di una pazza idea diventata realtà.
Come è nata la trattativa?
“Una trattativa nata solo all’inizio di questa settimana, quando ho ricevuto segnalazione da uno dei miei partner sul mercato italiano Vasco Morelli della volontà del Frosinone di portare al Benito Stirpe un attaccante di caratura internazionale che potesse giocare in velocità e tra le linee. Ho subito pensato al profilo di Joel. Sapevo che non sarebbe stata una trattativa facile ma forte dei buoni rapporti con l’Arsenal e con l’agente del giocatore sono stato da subito molto fiducioso sulla buona riuscita dell’operazione”.

In quanto tempo è andata a buon fine?
“Grazie alla grande professionalità e competenza del direttore sportivo Marco Giannitti ed alla celerità nel viaggiare dell’agente del giocatore Joaquim Batica, abbiamo trovato l’accordo con club e giocatore in un giorno senza far trapelare alcuna notizia, richiesta esplicita di alcune delle parti in causa”.

È stato complicato convincere Campbell ad accettare questa soluzione? L’attaccante ha rinunciato a parecchi soldi pur di sposare la causa ciociara
“Non voglio, per rispetto verso i due club, parlare di dettagli relativi al contratto ma posso dirvi che il giocatore ed il suo agente hanno immediatamente capito la serietà e le ambizioni del progetto Frosinone e sono da subito stati felici di poterne far parte”.

In generale cosa pensi della campagna acquisti e degli affari sull’asse serie A - Premier League?
“Una campagna acquisiti in Italia davvero di spessore che ha già contribuito a riportare in alto il profilo della Serie A all’estero e riacceso un interesse verso il nostro campionato che aveva subito un calo negli ultimi anni.
Quello tra la Serie A e la Premier League è un’asse in cui opero da anni e penso possa portare grandi benefici ai club italiani. Quest’anno la chiusura anticipata del mercato in Inghilterra ha bloccato molte trattative in uscita per l’impossibilità dei club inglesi di acquistare sostituiti ma in ogni caso sono state concluse operazioni molto interessanti. Oltre a Campbell sono da segnalare Bakayoko e Fernandes in particolare. Ed attenzione a Jeremie Boga, giocatore che conosco molto bene dal Chelsea, duttile e capace di combinare qualità tecniche e fisiche importanti”.

© Riproduzione riservata
Primo piano
TMW Radio Sport