HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Totopanchina Juve: chi sarà l'erede di Allegri?
  Simone Inzaghi
  Maurizio Sarri
  Pep Guardiola
  Sinisa Mihajlovic
  Didier Deschamps
  Mauricio Pochettino
  Josè Mourinho
  Antonio Conte

La Giovane Italia
Serie A

I due volti di Insigne. Perché in Nazionale è un altro giocatore?

15.09.2018 20:44 di Raimondo De Magistris  Twitter:    articolo letto 4552 volte
© foto di www.imagephotoagency.it

La prestazione di questa sera è stata deliziosa. Da prima punta, da ala sinistra, da supporto a Milik. Tanti ruoli, sempre lo stesso risultato. Lorenzo Insigne al San Paolo non è stato solo il calciatore che ha deciso Napoli-Fiorentina, ma anche per distacco il migliore in campo.
Carlo Ancelotti l'ha messo alla prova, e il numero 24 azzurro ha risposto positivamente: al centro del tridente, nella prima frazione è stato il più pericoloso, praticamente l'unico a creare grattacapi dalle parti di Dragowski. Un ruolo sperimentale, che ha abbandonato nella ripresa - dopo l'ingresso di Milik - per tornare a fare l'ala sinistra e continuare a fare la differenza. Un quarto d'ora da ala pura, poi da supporto al centravanti polacco, colui che gli ha fornito l'assist per il gol del decisivo 1-0.

Cinquantesimo gol in Serie A per Insigne, che questa sera ha dimostrato ancora una volta di saper essere trascinatore. Ha vestito i panni di leader per svegliare il Napoli dal torpore dello 0-0 e per consegnare ad Ancelotti la terza vittoria in quattro partite. Già, Ancelotti. Il nuovo allenatore che già l'ha riconosciuto come leader di questa squadra, che a fine match l'ha ringraziato con un bacio sulla fronte. Una carineria che in passato ha concesso solo ai suoi grandi campioni. Ai Kakà e ai Gattuso. Insomma, ai suoi trascinatori.
E Insigne trascinatore lo è, ma solo con l'azzurro del Napoli. Non con quello della Nazionale, lì il discorso è totalmente diverso. Non riguarda solo lui, ma riguarda anche lui. Non è questione di tonalità, bensì di gioco, di schemi e di feeling.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

...con Marchetti “Cerchiamo di prepararci bene, sapendo che ci siamo complicati la vita nella partita di andata. Tutto diventa più difficile, però sicuramente cercheremo di fare il massimo che è nelle nostre possibilità”. Cosi a TuttoMercatoWeb il direttore generale del Cittadella, Stefano Marchetti,...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510