HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi sarà il capocannoniere del Mondiale?
  Cristiano Ronaldo
  Lionel Messi
  Neymar
  Romelu Lukaku
  Harry Kane
  Antoine Griezmann
  Denis Cheryshev
  Sergio Aguero
  Gabriel Jesus
  Diego Costa
  Timo Werner
  Dries Mertens
  Luis Suarez
  Kylian Mbappé
  Artem Dzyuba
  Edinson Cavani
  Falcao
  Mario Mandzukic
  Thomas Muller
  Altro

Serie A

L'Uragano quasi inarrestabile. Ma non è Batistuta e neppure Higuain

08.03.2018 10:00 di Marco Conterio  Twitter:    articolo letto 25253 volte
Fonte: Dal nostro inviato a Londra
© foto di www.imagephotoagency.it

Harry Kane, per assonanza e talento, è Uragano. Travolgente e letale, fisico e tecnica. La fiducia lo porta a cercare e a tentare azioni che per una struttura e per un'educazione calcistica come la sua, non sono certo comuni. Mauricio Pochettino lo ha paragonato a Gabriel Omar Batistuta e pure Gianluigi Buffon ha raccolto l'assist, e ieri parato i fendenti. "Può ricordarlo". Ma non è Batistuta. Il Re Leone è tra le icone d'ogni tempo, Kane è fromboliere in Inghilterra, dell'Inghilterra e per adesso anche in Champions. Però per toccare l'Olimpo la scalata che devi fare è lunga e, nel doppio confronto diretto, ha perso pure quello con Gonzalo Higuain. Certo. Chiellini da una parte, Sanchez dall'altra, hanno forse fatto la differenza. È' quasi inarrestabile, Harry Kane. Ha il fisico, la struttura e il talento per diventare uno dei più grandi dei tempi moderni, se farà il salto ulteriore di carriera e se si consacrerà anche coi Leoni d'Albione. Ancora no, però. Non è Batistuta. E neanche Higuain.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Inter, Suning rilancia: Zhang Jindong pronto a comprare le quote di Thohir Il gruppo Suning non cede e anzi rilancia. Secondo il Sole 24 Ore Zhang Jindong avrebbe infatti intenzione di acquistare il 30% delle quote dell'Inter ancora in mano ad Erick Thohir, valutate fra i 150 ed i 200 milioni di euro. Per aggirare i limiti imposti dal governo cinese, che...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy