HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Chi vincerà la Champions League 2019/2020?
  Liverpool
  Paris Saint-Germain
  Real Madrid
  Bayern Monaco
  Tottenham
  Manchester City
  Juventus
  Atletico Madrid
  Napoli
  Borussia Dortmund
  Barcellona
  Inter
  Chelsea
  Ajax

La Giovane Italia
Serie A

LIVE TMW - Fiorentina, Montella: "Ribery fortissimo, giocherà titolare"

13.09.2019 13:46 di Pietro Lazzerini  Twitter:    articolo letto 8948 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

In vista del big match di domani tra Fiorentina e Juventus, a breve interverrà in conferenza stampa il tecnico viola Vincenzo Montella. Segui il live testuale su TMW:

13.30 - Inizia la conferenza stampa:

Ribery potrà giocare dal primo minuto?
"Sta bene, lo ha dimostrato anche contro il Perugia. E' un giocatore forte e fine a prova contraria, giocherà".

Il falso nove è una possibilità?
"Abbiamo due giocatori con due caratteristiche diverse ma ci sono anche altri calciatori e quindi grande scelta. Nella partita contro il Napoli chi è subentrato ci ha dato molto vantaggio, anche col Genoa. Ho tante possibilità".

La Juventus?
"La Juve ha perso solo l'8% delle partite negli ultimi 8 anni, vincendo il 70% delle partite. Va a mille all'ora però le grandi storie nascono dalle partite impossibili. Penso che dobbiamo mettere ogni forma di convinzione per scrivere l'inizio della nostra storia".

Come ha visto Caceres?
"Mi è sembrato un po' indietro ma ha giocato due partite in Nazionale. Ieri si è allenato parzialmente con noi. Può giocare in tutti i ruoli, è un jolly preziosissimo".

Sarri?
"Ci siamo incrociati spesso e gli faccio un grande in bocca al lupo, è un piacere ritrovarlo".

Qual è il suo stato d'animo prima del fischio d'inizio di questa partita?
"Io sono motivato e fiducioso, ho voglia di lavorare e finalmente lo posso fare con tutta la rosa al completo. Oggi è il primo giorno che lo posso fare, sono stimolato. Oggi inizia la nostra storia e domani la vogliamo scrivere. Vogliamo che inizi il campionato in termine di punti e prestazioni".

Le motivazioni in vista della Juve?
"E' una partita che ti dà il massimo delle motivazioni perché affronti la squadra più forte degli ultimi anni. Giocheremo per noi e per Firenze".

Sente pressione per la vittoria che manca in casa?
"E' normale che gli allenatori vengano valutati per ciò che fanno. Io l'accetto, però fatemi lavorare. Non ho ancora lavorato con la squadra al completo. Sono sereno, per quanto posso".

Dalbert e Lirola possono giocare con continuità insieme in una difesa a 4?
"Abbiamo fatto una partita molto coraggiosa e strepitosa contro il Napoli e si parlava di squadra rivelazione. Nella seconda abbiamo fatto un passo falso che razionalmente penso che ci possa stare vista la poca esperienza di gran parte della squadra. Queste due partite hanno dimostrato che abbiamo grande coraggio e anche identità, però c'è una mancanza di equilibrio che dobbiamo trovare. Dalbert e Lirola sono due giocatori offensivi. Comunque l'equilibrio dipende da quanto tieni la palla".

Cosa rappresenta la sfida tra Ribery e Cristiano Ronaldo?
"E' una partita nella partita. Giocano nella stessa posizione e sono due stravincenti. Non penso che la debbano per forza decidere loro, ci sono altri giocatori in campo".

Lei crede nella vittoria come i suoi giocatori hanno dimostrato a parole in settimana?
"Prima della partita devi avere il massimo della convinzione e ce l'ho anche io. E' già successo, dobbiamo essere noi a farlo succedere con la mentalità e la prestazione".

Ha mai sentito mancanza di fiducia da parte della società?
"Sento grandissima fiducia da parte della società. Ci parliamo tutti i giorni. Per me sarebbe folle, non ci sarebbe motivo per un cambio. Abbiamo cambiato 18 calciatori. La società pensava che la squadra andasse cambiata e sento la fiducia di tutti. Totale. Sono sereno".

E' una partita speciale per Chiesa?
"Lo vedo felice. Se è diversa questa partita non lo so ma lo spero perché da quando ci sono io non ha mai segnato, magari lo fa domani".

Quali sono i punti di forza della Juventus su cui concentrarsi maggiormente domani?
"Dove vai vai, hanno sempre armi dappertutto. Hanno tre squadre. Anche in panchina e in tribuna. E' una squadra che pressa molto alto e dovremo essere bravi a uscire da questo pressing per stare più tranquilli".

Sottil è pronto per giocare questo tipo di partite?
"E' pronto, ha fatto una grande partita contro il Napoli. E' un calciatore che può migliorare ancora tantissimo. Avrà le sue opportunità come ha già avuto".

I malumori dei calciatori della Juventus possono essere un vantaggio per voi?
"Non commento cosa che non sono certe. Emre Can ha esternato il suo malumore ma è normale. Anche io ho qualche malumore perché non posso portare 29 giocatori in panchina. Ci sta che stiano male, sarebbe strano il contrario. Io voglio giocatori che vogliono dimostrare. Sono cose normali che fanno parte del calcio".

Vlahovic per tenere bassa la Juventus?
"L'altezza della pressione la decidono gli altri. Noi vogliamo avere la nostra identità a prescindere da chi scenderà in campo".

Pedro?
"L'ho trovato con grandissima voglia e grandi qualità fisiche. E' un po' indietro rispetto ai compagni di reparto da un punto di vista fisico".

Farà molto caldo, sarà un vantaggio o no?
"Sarà contento Sarri perché lui ha sempre detto che il calcio si gioca alle 15 e noi ci adatteremo".

13.47 - Termina qui la conferenza stampa.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Roma-Basaksehir, le probabili: sale Diawara, Dzeko dal 1' Esordio in Europa League per la Roma di Fonseca: all'Olimpico arriva l'Istanbul Basaksehir. Primo confronto assoluto tra due squadre che vivono un buon momento: i giallorossi sono reduci dal bel poker di domenica sul Sassuolo, mentre i turchi hanno pareggiato l'ultimo match in campionato,...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510