HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Calciomercato di Serie A in chiusura: qual è il vostro flop tra le big?
  Juventus
  Napoli
  Roma
  Inter
  Lazio
  Milan

La Giovane Italia
Serie A

LIVE TMW - Genoa, Ballardini: "Ora le chiacchiere lasciano il posto ai contenuti"

10.08.2018 16:25 di Andrea Piras   articolo letto 9081 volte
Fonte: Inviato a Pegli

Il Genoa è pronto a tornare in campo. Domani sera inizierà ufficialmente la stagione rossoblu con il match, calcio d'inizio alle 21.15, contro il Lecce per il terzo turno di Coppa Italia. In vista della sfida del "Ferraris", il tecnico rossoblu Davide Ballardini interverrà alle 16 in conferenza stampa. Segui la diretta testuale su Tuttomercatoweb.com.

16.08 - Inizia la conferenza stampa.

Domani ci sarà qualcosa in palio.
"Intanto mi scuso con chi c'era a Montpellier. Io ero un po' arrabbiato perchè voleva essere un allenamento che avesse un significato. Poi invece dopo dieci minuti, un quarto d'ora dove non discuto l'espulsione ma bastava che l'arbitro dicesse di cambiare quel giocatore. Domani si inizia, adesso le chiacchiere lasciano il posto ai contenuti seri. Perchè inizia la stagione, è una partita ufficiale. Ora si è parlato di tante cose che lasciano il tempo che trovano mentre da domani si faranno delle analisi su dei fatti oggettivi".

Su chi può contare?
"Diciamo su chi non possiamo contare: Favilli è squalificato, Romero, Sandro e Medeiros".

In base a quelli disponibili rivedremo un Genoa dei primi tempi delle amichevoli o chi magari ha visto negli ultimi allenamenti?
"Valgono entrambe le cose. Valgono i principi, vale ora la difesa a tre e poi vedremo se far giocare un attaccante o un centrocampista in più".

Nelle ultime edizioni di Coppa Italia il Genoa ha fatto sempre fatica. Cosa serve per fare qualche passo in più?
"Penso serva una regola diversa. Le regole attuali favoriscono le società più forti. Ad oggi è una competizione fatta per far arrivare in fondo quelle sei, otto squadre forti, fargli fare meno fatica possibile. Poi la fatica semmai la fanno nella semifinale e nella finale. Il Genoa ha difficoltà come le hanno le altre dodici, tredici squadre. Detto questo credo che il Genoa abbia il dovere e il piacere di puntare al traguardo più lontano. E' un piacere prima e un obbligo di dare il meglio di sé sempre. E' una competizione importante".

Il Genoa è tornato a Pegli dopo un mese passato in ritiro. Come organico cosa manca?
"Siamo contenti di esser tornati a casa. Abbiamo fatto due settimane in Austria, una settimana a Brunico e un'altra a Bardonecchia. E' molto caldo, e questo influisce molto sulla qualità degli allenamenti. Abbiamo una squadra molto seria, per i ragazzi mettere la maglia del Genoa è uno stimolo grande, sono davvero contento di questo. Vedi in loro la fame e l'entusiasmo che ci mettono ogni giorno. Ad oggi penso che la rosa sia completa. Ci sono poi dei ragazzi che è chiaro che siano in uscita e poi ci sono dei ragazzi che possono rimanere come possono andar via. La rosa è di 22 giocatori più tre portieri. I giocatori che sono andati via sono ragazzi di spessore importante come Perin, Izzo e Bertolacci e dall'altra parte ci sono ragazzi che per loro il Genoa è un sogno che si avvera".

Cosa manca a questo Genoa per cambiare strategia?
"Avere più qualità nel possesso di palla. Avere il desiderio di conquistare la palla nella metà campo avversaria. Questo è quello che vorremmo migliorare".

C'è qualcuno in grado di sostituire Sandro?
"Abbiamo preso Rolon, ragazzo interessante e giovane, ma non credo abbia le stesse caratteristiche di Sandro. Abbiamo però ragazzi con caratteristiche diverse come Hiljemark, Romulo e Mazzitelli che sono giocatori interessanti".

Sarà un test importante in vista del campionato.
"Esatto. Ti avvicini al campionato e hai l'obbligo di essere pronto perchè le difficoltà ci sono. E' un bell'esame e vogliamo arrivarci bene alla prima di campionato facendo una buona partita anche domani sera".

Oggi è San Lorenzo, la notte delle stelle cadenti. C'è un desiderio da esprimere?
"Il desiderio nostro è che ognuno di noi deve dare il meglio di sé come uomo, come atleta e come allenatore per il bene del Genoa".

Ha un'idea sull'undici titolare per la stagione?
"Per la stagione no. Abbiamo un'idea. Poi ci sono le sorprese e il primo a goderne è l'allenatore".

16.25 - Termina la conferenza stampa.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Tebas boom: "CR7-Juve grazie al fisco. Inter e PSG barano" "PSG e Inter usano trucchi sul mercato". A dirlo è una voce altisonante, perfino competente, come quella di Javier Tebas, numero uno della Liga Spagnola, a cui non sono andate giù certe cessioni come quella di Cristiano Ronaldo o di Neymar. "L'offerta per Modric ha delle trappole,...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy