HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Rinnovo Icardi: cosa farà il capitano dell'Inter?
  Resterà all'Inter senza rinnovo
  Rinnoverà il contratto in scadenza nel 2021
  Non rinnoverà e lascerà l'Inter in estate

La Giovane Italia
Serie A

LIVE TMW - Inter, Icardi: "Con Jovetic il rapporto migliorerà"

27.11.2015 17:43 di Andrea Losapio  Twitter:    articolo letto 8848 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Ecco le dichiarazioni di Mauri Icardi, nell'intervista esclusiva a Mediaset Premium.

Sulla Champions. "Guardare non la guardo, giocarla è una cosa bella, non solo per me e per la squadra. Chi vince domenica sera? Come dico sempre vediamo lunedì e poi ti saprò dire".

Su Higuain. "Gonzalo ha fatto tanta esperienza, ad altissimi livelli. Io sono giovane, lui ha già fatto tanta strada".

Su Martino. "La dimostrazione la devo dare sempre, non solo al lunedì solo perché gioco contro Higuain che è l'attaccante dell'Argentina".

Sullo Scudetto. "Noi vogliamo vincere lo Scudetto e arrivare in Champions, poi sappiamo che il calcio italiano non è facile, dobbiamo essere concentrati tutte le partite, perché contro le squadre "pippe" puoi perdere punti. Possiamo dire di essere a un buon punto".

Sulle partenze a rilento. "Non mi ricordo quanti gol avevo in questo periodo, l'anno scorso, due o tre in più. Ci siamo conosciuti un po' meglio con il mister, ha dato fiducia alla squadra, sono partito a fare tanti gol. So cosa devo fare e so quello che la gente si aspetta da me. Ne ho parlato con Jovetic".

Proprio sul montenegrino. "Abbiamo fatto pochi gol, io quattro lui tre, noi siamo primi in classifica pur facendo pochi gol. Ci siamo parlati fra noi, noi siamo lì e siamo contenti tutti".

Sulle critiche. "C'è sempre qualcosa da parlare. Anche domenica con il Frosinone lui aveva la palla, facciamo i soliti movimenti, quando ce la fa mi cerca. Poi in quel momento lì non è semplice fare la giocata giusta. Ha grande qualità e può fare anche da solo. Si vede. Quello che ha in testa lui, se giochiamo insieme... migliorerà".

Sulla panchina con la Roma. "Non so se si può dire fastidio, per un giocatore giocare queste partite importanti ti dà qualcosa in più. Non giocare non è che mi ha dato fastidio, ma mi sono sentito un po' male. A fine partita ridevamo, eravamo contenti".

Sugli assist di Ljajic. "Sia lui che Jovetic hanno le qualità per fare grandissime cose. Io sono disponibile per fare i movimenti per aiutarli, per la squadra. Io posso aiutare, poi loro hanno le capacità per concludere da soli".

Sugli interessamenti di Liverpool e Arsenal. "Sono voci, si sentono, ma dico la verità. Io queste cose neanche le so, perché devono parlare con la società, con Ausilio. Io quest'anno rimango qui, come ho fatto l'anno scorso. Sono il capitano e non posso mollare la squadra".

Sulla vittoria di lunedì sera. "Mancano sei mesi al termine del campionato, non si decide adesso e nemmeno nelle prossime partite. Sarà a maggio".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

LIVE TMW - Piatek-Milan, ore di attesa. Il polacco è ancora a Genova E' il giorno decisivo: oggi tutti i pezzi del triangolo dei bomber che coinvolge Premier League, Serie A e Liga dovrebbero andare a posto. Krzysztof Piatek al Milan, Álvaro Morata all'Atletico Madrid, non prima che a Londra sbarchi Gonzalo Higuaín. Sarri otterrà il centravanti che...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510