HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Totopanchina Juve: chi sarà l'erede di Allegri?
  Simone Inzaghi
  Maurizio Sarri
  Pep Guardiola
  Sinisa Mihajlovic
  Didier Deschamps
  Mauricio Pochettino
  Josè Mourinho
  Antonio Conte

La Giovane Italia
Serie A

LIVE TMW - Inter, Spalletti: "CR7? La Juve ha pure Chiellini. Dipende da noi

PREMI F5 PER AGGIORNARE LA PAGINA
06.12.2018 12:48 di Alessandro Rimi  Twitter:    articolo letto 14225 volte
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

12.50 - Terminata la conferenza stampa di Luciano Spalletti

All'Olimpico si è visto ancora qualcosa di diverso nelle scelte con centrocampisti più leggeri: riproporrà l'idea più avanti? - "Cerchi di aggiungere possesso e qualità nella circolazione della palla. Ci metti tutto quello che è possibile per raggiungere la vittoria. A Roma abbiamo giocato nel modo giusto nonostante siano mancati i tre punti"

Marotta è stato criticato senza neppure un annuncio ufficiale... - "Tempo fa ascoltai una frase a Inter Campus: 'Siamo fratelli del mondo' che sta nell'Atto Costitutivo nerazzurro. Marotta è uno di quelli che è già proiettato nella sua nuova esperienza. Sa guardare in maniera profonda"

Dove e come la sua squadra può mettere in difficoltà la Juventus? - "Con la continuità, la pressione costante, rimanendo blocco squadra che toglie spazi, possiamo creare loro qualche problema. Loro sanno cambiare a partita in corso, mostrano qualità e fantasia, fanno la differenza come gruppo. Lo dice anche Allegri, in questo c'è tutta la sua gestione. Dobbiamo però tenere sotto controllo gli specchietti retrovisori"

L'Inter come si prepara a una partita di questo livello? - "Vogliamo viaggiare forte e provare a fare risultato contro chiunque. I bianconeri hanno forza e mentalità dentro i calciatori. Avevo dimenticato Pjanic che può mettere in moto il meccanismo della squadra. Dovremo essere bravi a non limitare la Juventus in primis, ma pensare piuttosto a come giocare bene questa partita. Ci sta che dobbiamo fare dei passi avanti, ma non è così evidente come in passato"

Come si ferma Cristiano Ronaldo? - "Non c'è solo lui nella Juventus. C'è anche GC3, Chiellini che è un giocatore fenomenale. Basta vedere quanto ha determinato nei cinque minuti finali contro la SPAL. Lui è il reparto, lo fa da solo, ha una mentalità, una forza e una professionalità uniche. Diventa fondamentale il collettivo. Il collettivo ti salva perché quando dipendi dal singolo, quando questo manca, poi come si fa?"

Le fa effetto sapere che l'Italia non juventina tifa Inter? - "No, non mi fa effetto e non ci dà nessun vantaggio. Mi basta il desiderio dei miei tifosi. Saremo imbottiti dai loro sentimenti, li porteremo sotto la maglia"

Come stanno Nainggolan e Dalbert? - "Rimangono fuori, non ce la fanno a recuperare per domani. Hanno bisogno di tempo"

La Juve è diventata ancora più irraggiungibile? - "Tutti gli anni prova a inglobare calciatori che possano fare ancor di più la differenza. Tre anni fa a Roma, dopo quei sei mesi, vennero a prenderci Pjanic: il più forte con De Rossi nella costruzione. L'anno scorso, uno dei terzini più forti del campionato che è Cancelo, vennero a strapparcelo. Fecero lo stesso con Higuain e oggi hanno preso un campione di primissimo livello che è Cristiano. Un portatore sano di mentalità che non ha eguali. Noi abbiamo fatto il nostro percorso, siamo cresciuti, sappiamo che facciamo bene tutti possono soffrire"

Le grandi squadre in passato hanno perso scudetti, perché oggi esiste questa resa preventiva alla Juve? - "Per quanto mi riguarda non è mai finita fino a che non ci riprovi. C'è una distanza importante in classifica e diventa difficile acchiapparli. Brutta notizia. Ma c'è anche l'Inter che domani può ridurla questa distanza. Partiamo da qui".

Quanto è importante questo mese nella crescita del gruppo? - "Io guardo alla stagione intera, serve fare un passo alla volta, il primo fatto in modo corretto ne genera un altro altrettanto corretto. Così possiamo dare la giusta collocazione all'Inter. Dobbiamo essere convinti che chi ci sta davanti, non deve indurci a fare un percorso differente"

C'è più curiosità di scoprire il vostro livello o più certezze di poter battere la Juve? - "Mi porto dietro le certezze perché so che stiamo crescendo, ci stiamo completando nell'atteggiamento in partita. Ultimamente abbiamo fatto buone gare, manca qualche attenzione, ma restiamo un'ottima squadra nei uomini e nel comportamento"

12.23 - Iniziata la conferenza stampa di Luciano Spalletti

A Inter TV - "Tutte le partite ci danno notizie per lavorare. E' successo quindi anche a Roma. La squadra deve essere orgogliosa, se mettiamo da parte qualche disattenzione possiamo anche arrivare a rasentare la perfezione. La Juve? Non sempre vincono dominando, sanno sfruttare anche gli episodi, sono forti mentalmente e possono contare su un leader, almeno, per reparto. Ora ci aspettano tante partite dure che vanno affrontate con la voglia e la determinazione di voler portare a casa ogni volta un piccolo premio"

11.55 - Dopo Roma, adesso la Torino bianconera. Seconda trasferta consecutiva da bollino rosso per l'Inter che si prepara a sfidare la Juve campione d'Italia e capolista. A breve il tecnico nerazzurro, Luciano Spalletti, presenterà il derby d'Italia valido per la 15esima giornata di Serie A. Segui la conferenza stampa LIVE su TuttoMercatoWeb.com


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

TMW - Milan, un big al ritorno in panchina? Contatto Gazidis-Allegri Galeotto fu il contatto e chi lo creò. Ivan Gazidis ha parlato, nei giorni scorsi, con Massimiliano Allegri, tecnico della Juventus di Schrodinger: è sia allenatore che oramai ex, visto che dopo la partita contro la Sampdoria lascerà il posto. L'amministratore delegato del Milan ha...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510