HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi merita il Pallone d'Oro 2018?
  Sergio Aguero
  Alisson Becker
  Gareth Bale
  Karim Benzema
  Edinson Cavani
  Thibaut Courtois
  Cristiano Ronaldo
  Kevin De Bruyne
  Roberto Firmino
  Diego Godin
  Antoine Griezmann
  Eden Hazard
  N'Golo Kanté
  Isco
  Harry Kane
  Lionel Messi
  Neymar
  Jan Oblak
  Luka Modric
  Paul Pogba
  Sadio Mané
  Hugo Lloris
  Marcelo
  Kylian Mbappé
  Mario Mandzukic
  Ivan Rakitic
  Sergio Ramos
  Mohamed Salah
  Luis Suarez
  Raphael Varane

La Giovane Italia
Serie A

LIVE TMW - Italia a Genova contro l'Ucraina: gioca Insigne come falso nove

10.10.2018 19:31 di Lorenzo Di Benedetto  Twitter:    articolo letto 38779 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

19.31 - Formazione come da attese per l'Italia di Roberto Mancini, che propone un 4-3-3 con Insigne falso nove e Chiesa-Bernarderschi ai suoi lati. A centrocampo Jorginho agirà da regista, mentre Florenzi e Biraghi saranno gli esterni. Verratti e Barella, una grande novità quest'ultimo, con il cagliaritano che è stato "rubato" all'Under 21.

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Florenzi, Bonucci, Chiellini, Biraghi; Barella, Jorginho, Verratti; Chiesa, Insigne, Bernarderschi.

UCRAINA (4-1-4-1): Pyatov; Karavaev, Burda, Rakitskiy, Matvieyenko; Sydorchuk; Marlos, Zinchenko, Malinovskyi, Konoplyanka; Yaremchuk.

19.26 - Antonio Cassano, ex fantasista della Sampdoria, nato a Bari ma ormai genovese d'azione, ha parlato così della sfida di stasera: "Quando ho visto il Ponte Morandi in quelle condizioni mi sono sentito male – ha dichiarato a Sky Sport – io mi sento genovese e per noi genovesi è stato un brutto colpo. Quello della Nazionale è stato un gesto bellissimo, ora spero che chi di dovere si dia una mossa perché così Genova non può andare avanti".

19.02 - Diretta tv su RaiUno a partire dalle 20.45, come ricorda la FIGC sul proprio sito ufficiale.

18.36 - Andrij Shevchenko parla così del calcio italiano e del nuovo progetto di Roberto Mancini: "Non qualificarsi per il Mondiale è stata una botta per il calcio Italiano – ha detto a Sky -. Speriamo nel cambiamento. Mancini è un allenatore con esperienza che ha vinto e che conosce il bene calcio e quello italiano. E’ stato un grande giocatore ed ora è un grande allenatore. Ha tempo per trovare gli equilibri nella squadra. Ha chiamato in quattro partite tanti giocatori e cerca sempre di costruire la squadra migliore. Ed è giusto perché ha la possibilità di scegliere tra tanti giocatori".

17.41 - Sette precedenti, zero sconfitte, un pari e sei vittorie: l'Italia ha sfidato per la prima volta l'Ucraina nel 95, per la qualificazione agli Europei del 1996. Due sfide, entrambe vinte, poi il pari in amichevole a undici anni di distanza, nella sfida di preparazione ai Mondiali di Germania: memorabile il successo ai quarti di finale della rassegna iridata, il successo più netto degli azzurri nel Mondiale poi vinto. Altri due incroci nel 2006/07, sempre per la qualificazione agli Europei, ancora doppio successo, un amichevole datata 2011 e infine la sfida di stasera, in quello che sarà l'ottavo match tra gialloblù e azzurri.

17.22 - Nubifragio su Genova, il campo del Ferraris rischia di essere molto pesante stasera, quando l'Italia dovrebbe varare il tridente dei "piccoletti" per affrontare l'Ucraina di Shevchenko. Sicuramente non una buona notizia per il ct Mancini.

17.05 - Calcio italiano in crisi? Per Didier Deschamps il problema non c'è: "E’ anche una questione di formazione che qui in Francia facciamo molto bene. Da voi il sistema è diverso, prevede che un giocatore debba cominciare dalla B, passando poi per squadre da metà classifica. E quando arriva in un grande club magari ha già 23-24 anni. Anche l’Inghilterra ha avuto lo stesso problema. Da noi i ragazzi hanno la possibilità di giocare subito a buoni livelli. Comunque non capita di frequente che l’Italia resti fuori da un Mondiale. Va sfruttato il momento negativo per cambiare e migliorare. Mancini non parte da zero. Certo, per ora ha solo qualche giocatore di qualità, ma ha un progetto ambizioso per qualificarsi all’Europeo. Avrebbe bisogno di tempo, ma gliel’ho detto a giugno quando ci siamo visti per l’amichevole: in nazionale di tempo ce n’è sempre troppo poco", evidenzia alla Gazzetta dello Sport.

16.38 - Due mesi e mezzo dopo la finale europea persa con il Portogallo ai tempi supplementari, la Nazionale Under 19 inizia con una vittoria il suo cammino nella prima fase di qualificazione al torneo continentale. A Rakvere gli Azzurrini battono 3-0 i padroni di casa dell’Estonia e si portano in testa alla classifica del Gruppo 2 con due punti di vantaggio su Finlandia e Danimarca, che chiudono sullo 0-0 l’altro incontro del girone.

16.10 - Armando Caligaris è intervenuto questa mattina a RMC Sport Network, nel corso del programma ‘Al VAR dello Sport’, parlando della Nazionale azzurra: "Penso che la debacle del mondiale mancato, abbia portato sulla Nazionale aspettative esasperate, quindi poca pazienza. Facciamo lavorare Mancini e diamogli fiducia. L’impazienza è pericolosa. In Italia abbiamo un serbatoio di giovani interessanti: avendo avuto la possibilità di condividere un percorso con alcuni di loro quali Scamacca, Pinamonti, Kean, Gabbia e altri ancora, in ottica Under 19 di mister Nicolato, ho visto un team di prospettiva".

15.33 - Oggi l'Italia gioca la sua amichevole contro l'Ucraina, a Genova, ma domani gli azzurri si concentreranno su Polonia-Portogallo, gara che potrebbe dire molto sul destino di Chiellini e compagni in Nations League. Tutti a tifare per il pareggio, naturalmente, perché i lusitani comandano il gruppo a 3 punti, con la Polonia a quota 1, come l'Italia. Il pari manterrebbe le distanza colmabili in tutti i sensi e lascerebbe il confronto aperto, mentre la vittoria di una delle due rischierebbe di tagliare fuori definitivamente l'Italia dalla corsa al primo posto

14.55 - Alberto Cerruti, noto giornalista, a RMC Sport, ha dimostrato di non gradire le sperimentazioni di Mancini: "Io avrei chiamato subito Belotti perché lui ci deve stare in una lista di 28 giocatori. Le convocazioni sono arrivate prima della partita di campionato e mi è sembrata una esclusione ingiustificata. Lasagna non ha mai giocato in Nazionale e mi sembra un azzardo continuare a chiamare degli esordienti. Ci sono delle grosse contraddizioni in queste convocazioni di Mancini".

14.35 - L’Italia è imbattuta nei sette precedenti contro l’Ucraina, con sei vittorie ed un pari nell'intera storia dei confronti tra le due selezioni. Solamente due le reti concesse in questi sette incroci all'attacco gialloblù, una tradizione che Roberto Mancini e i suoi vorrebbero continuare anche stasera, al Ferraris di Genova.

13.41 - Leonardo Bonucci ha spiegato così al Corriere dello Sport la sua ricetta per ripartire: "Tutte le grandi Leghe in Europa hanno stadi, centri sportivi, strutture ricettive: in Italia questo non esiste e la Juve è un’eccezione. E così come crescono i giovani? Belgio e Germania hanno vissuto i loro punti più bassi, poi sono ripartiti investendo nelle strutture e nella formazione di giovani allenatori. In Italia, un anno dopo il disastro, non c’è ancora il presidente federale, né un punto da cui ripartire".

12.53 - Giancarlo De Sisti ha parlato così della sfida all'Ucraina di stasera: "Mi auguro che sia una partita positiva per l'Italia, che sta continuando a provare diversi giocatori in questo percorso di cambiamento. Speriamo di vedere una bella squadra, che giochi un buon calcio contro un'avversaria ostica. Insigne? Ancelotti gli ha cambiato ruolo, ora gioca seconda punta, questo lo ha agevolato ed è una cosa che potrebbe riflettersi anche in Nazionale".

12.07 - La cosa certa è che questa sera l'Italia scenderà in campo con il falso nove ma mentre nella giornata di ieri era quello di Federico Bernardeschi il nome che veniva messo al centro dell'attacco azzurro nelle ultime ore si sta facendo largo quello di Lorenzo Insigne. Il napoletano sta infatti segnando tantissimo in questo inizio di stagione in Serie A, secondo solo a Piatek, e per questo Mancini potrebbe accentrarlo, per sfruttare le sue doti e la sua freddezza sotto porta. A riportarlo è Sky Sport.

11.31 - L'ex commissario tecnico della Nazionale italiana, Giampiero Ventura, riparte dal ChievoVerona, dopo il disastro Mondiale. Questo il comunicato del club gialloblù: "Ufficiale: Gian Piero Ventura è il nuovo allenatore del ChievoVerona! Accordo biennale, insieme a mister Ventura anche il vice Salvatore Sullo e il preparatore atletico Alessandro Innocenti. Da tutto il mondo gialloblù, un caloroso benvenuto".

11.14 - Restano in calendario quattro sfide per il 2018 per l'Italia di Roberto Mancini. Questa sera la squadra azzurra guidata da Roberto Mancini affronterà in amichevole l'Ucraina del ct Andriy Shevchenko. Poi ancora due gare di Nations League, il ritorno in Polonia e il Portogallo in casa il 17 novembre, e per chiudere l'amichevole contro gli Stati Uniti in programma il 20 novembre.

AMICHEVOLE 10 ottobre: Ucraina-Italia
NATIONS LEAGUE 14 ottobre: Polonia-Italia
NATIONS LEAGUE 17 novembre: Italia-Portogallo
AMICHEVOLE 20 novembre: Italia-Stati Uniti

11.01 - "Italia spuntata, ci pensa Insigne" titola Il Mattino all'interno delle proprie pagine sportive: "La Nazionale a Genova con l'Ucraina. Mancini: 'Dobbiamo iniziare a vincere'. Il napoletano schierato nel tridente al fianco di Bernardeschi e Chiesa".

10.50 - "Genova carezza azzurra". Così il Corriere dello Sport di questa mattina nella sua prima pagina in vista della gara di stasera tra Italia e Ucraina. Mancini porta la Nazionale nella città che lo fece grande per aiutarla a rialzarsi dopo la tragedia del ponte Morandi.

10.42 - "Speranza Italia". Questo il titolo di apertura del QS in edicola questa mattina in vista della gara di stasera della Nazionale contro l'Ucraina. Azzurri a Genova per regalare un sorriso alla città martoriata dalla tragedia del ponte Morandi dello scorso 14 agosto.

10.38 - Queste, nel dettaglio, le probabili formazioni della sfida di stasera a Marassi:

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Florenzi, Bonucci, Chiellini, Criscito; Verratti, Jorginho, Barella; Chiesa, Immobile, Insigne. A disposizione: Sirigu, Perin, Cragno, Acerbi, Criscito, Tonelli, Piccini, Emerson, Bonaventura, Gagliardini, Pellegrini, Berardi, Caprari, Giovinco, Immobile, Lasagna. CT: Ventura

UCRAINA (4-2-3-1): Pyatov; Karavaev, Kryvtsov, Rakitskiy, Matvienko; Stepanenko, Malinowski; Yarmolenko, Marlos, Konoplyanka; Yaremchuk. A disposizione: Boyko, Burda, Buyalskyy, Danchenko, Kacheridi, Lunin, Makarenko, Seleznov, Dyfochuk, Tsurikov, Tsygankov, Zinchenko. CT: Shevchenko

10.30 - L'Italia si prepara per la sfida amichevole contro l'Ucraina a Genova. Serve un cambio di marcia per tornare a vincere dopo un periodo di astinenza che dura da tantissimo tempo. Alle 20.45 il fischio d'inizio e Roberto Mancini pensa di mandare i suoi in campo con il 4-3-3 con Federico Bernardeschi come falso nove: ai lati dello juventino Lorenzo Insigne e Federico Chiesa.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Vitor Hugo torna sul rigore con l'Inter: "Assurdo, mai visto uno così" Nel corso dell'intervista al Corriere Fiorentino, Vitor Hugo, difensore della Fiorentina, è ritornato sul ben più che discusso rigore contro l'Inter per un suo tocco coi polpastrelli della mano. "Incredibile, mai visto in vita mia un rigore così. Non ho fatto nulla per toccare il...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy