Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali
live

Juventus-Lione, Garcia: "Siamo umili ma vogliamo qualificarci ai quarti"

LIVE TMW - Juventus-Lione, Garcia: "Siamo umili ma vogliamo qualificarci ai quarti"TUTTOmercatoWEB.com
giovedì 06 agosto 2020 17:40Serie A
di Giovanni Albanese
fonte inviato all'Allianz Stadium

Garcia e Depay parlano alla vigilia del match con la Juventus, valido per il ritorno degli ottavi di finale di Champions League. Ecco le parole dei tesserati del Lione nel corso della conferenza stampa.

17.25 - Comincia la conferenza stampa

Domande per Depay

Sul rientro in campo
"Esco da un lungo infortunio ma ora sono tornato. Ho giocato già qualche partita e penso di essere in buone condizioni. E' una partita speciale questa, sicuramente diversa rispetto alle altre. Dobbiamo abituarci a giocare senza pubblico, ma siamo in forma".

Come hai vissuto l'ultima sfida in Coppa di Lega?
"E' una grande sensazione rientrare in squadra dopo l'infortunio. Abbiamo fatto bene, il PSG è una grande squadra e noi siamo stati dello stesso livello. Domani però è un'altra partita, dobbiamo andare oltre alle buone prestazioni in campionato. Tutta la squadra ha giocato bene l'ultima gara, dovremo fare del nostro meglio tutti insieme anche con la Juve".

Lei è stato uomo chiave, dove vorrebbe giocare domani?
"Direi che ho giocato già in diverse posizioni, io preferisco a centrocampo così da toccare tanti palloni. Abbiamo lavorato in questa direzione, cerco di fare del mio meglio per il bene della squadra".

Come arrivate?
"Secondo me stiamo bene, abbiamo lavorato bene per questa partita".

Ha parlato con De Ligt?
"Durante il lockdown ci siamo visti in Olanda e abbiamo chiacchierato. La speranza era di rivedersi presto. Lui ha fatto un ottimo lavoro alla sua prima stagione alla Juventus, sono molto orgoglioso di lui. Domani però saremo avversari".

Si sente un leader nello spogliatoio?
"Cerco di aiutare la squadra e mi sembra di averlo fatto bene finora. Io posso imparare dai miei compagni e loro da me, cerco di fare bene il ruolo che mi ha affidato il mister".

Domande per Garcia

La sua squadra può fare bene come con il PSG?
"E' tutto nelle nostre mani, dobbiamo giocarci la qualificazione ai quarti".

Guimaraes?
"E' un giocatore importante perché difende bene ed è molto utile per il centrocampo".

Ci ricorda il protocollo sanitario che seguirete? Quali sono i vantaggi rispetto alla Juve?
"Ci sono pro e contro, diciamo che giocando quattordici partite può rimetterti in pista, ma questo magari rende più stanca la Juventus che ha vinto lo scudetto. Non bisogna più pensare comunque che loro sono stanchi, a noi manca il ritmo ma ci presentiamo qua in vantaggio e l'ultima prestazione in Coppa di Lega ha dimostrato che siamo in buone condizioni. Il protocollo? Conferenza surreale, mi sembra di essere in un gioco. Mi rendo conto però che la situazione richiede tutte queste misure di distanziamento".

Riaffiora qualche ricordo in questo stadio visti i suoi trascorsi alla Roma?
"No, è un altro tempo e momento, e anche un'altra squadra e competizione. Non c'è niente del passato che può essere in moto nella mia mente per questa partita. Peccato che si giocherà senza pubblico, perché il calcio è fatto per giocare davanti ai tifosi. Speriamo che presto possano tornare anche loro".

Sulla stagione
"Siamo arrivati in finale di Coppa di Lega, siamo ai quarti, il campionato è arrivato fino alla ventottesima giornata a differenza di tutti gli altri. Eravamo quinti, se devo guardare indietro la situazione è questa, ma adesso dobbiamo guardare avanti e provare ad ascoltare l'inno della Champions più in fondo possibile".

Favoriti dal vantaggio dell'andata o 50 e 50 per il passaggio del turno?
"Di solito quando vinci 1-0 all'andata la possibilità è più ampia, ma visto il valore della Juve dire che è 50 e 50. Ho visto e letto critiche sul loro conto, ma resta una grande squadra avendo vinto il nono scudetto di fila: solo questo vale il livello della Juve. Rispetto a prima prendono più goal, questo è vero. Noi arriviamo qua non solo per difendere, giocheremo anche per fare un goal".

Cambia qualcosa senza Dybala?
"Ronaldo e Dybala sono due stelle della Juventus, chiaro che fanno la differenza ma non ci sono solo loro. Noi siamo umili ma vogliamo assolutamente qualificarci".

Finisce la conferenza

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000