HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi è la favorita per la Champions 2018/2019?
  Barcellona
  Juventus
  Manchester United
  Liverpool
  Manchester City
  Ajax
  Porto
  Tottenham

La Giovane Italia
Serie A

Maurito lascia un grande vuoto. Colmabile solo da Perisic e Nainggolan

14.02.2019 12:00 di Simone Bernabei  Twitter:    articolo letto 22423 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Handanovic; Cedric, De Vrij, Miranda, Asamoah; Borja Valero, Vecino; Politano, Nainggolan, Perisic, Lautaro Martinez. Ripartiamo dalla (sempre più) probabile dell’Inter di questa sera per un semplice motivo: con l’assenza di Mauro Icardi dal terreno di gioco i nerazzurri non perdono solo il proprio (ex) capitano e riferimento offensivo. Ma anche un uomo di personalità prima ancora che di immagine. Perché se ci pensate bene Maurito è quasi sempre quello sulla bocca di tutti, quello che distoglie l’attenzione dalla squadra nel bene e nel male. Se segna e la risolve se ne parla. Se sbaglia e tocca 5 palloni in 90 minuti se ne stra-parla. I social, poi, lo rendono da sempre personaggio pubblico tendente al gossip, in certe occasioni. E la fascia da capitano inevitabilmente concentrava su di lui certe domande scomode emerse qua e là nel corso della stagione. Insomma una sorta di vaso di Pandora che una volta aperto lascia scorrazzare i mali del mondo in libertà nell’etere nerazzurro. E allora, ora che non c’è Maurito, chi farà da calamita per le tante discussioni che gravitano intorno all’Inter? Formalmente Handanovic, neo capitano designato. Ma per ruolo e carattere non sembra il tipo giusto per un compito del genere. Cedric è arrivato da troppo poco tempo, De Vrij e Miranda avrebbero il giusto carattere ma forse non la necessaria mediaticità. Borja Valero e Vecino, per motivi diversi, non sembrano i più adatti, così come Politano e Lautaro Martinez. Ne restano due: Ivan Perisic e Radja Nainggolan. Ovvero quei giocatori, teoricamente, di maggior personalità, talento e faccia di bronzo, in senso buono. Il croato ed il belga, con l’assenza di Icardi, saranno chiamati al salto di qualità dopo una stagione decisamente sotto tono già questa sera contro il Rapid Vienna. Entrambi sono sembrati in crescita e la sfida dell’Allianz Stadion pare perfetta per trovare continuità e respiro internazionale. Ci spera l’Inter e ci spera Spalletti. Ma pure il calcio italiano che ha un tremendo bisogno di portare il più avanti possibile le proprie squadre. Anche in Europa League.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

...con Meluso “Per avanzare bisogna vincere o pareggiare, che non è semplice. L’Ascoli viene da una serie positiva di risultati. Da qui alla fine le partite sono tutte importanti. Ci servono pazienza e forza interiore perché ora i punti pesano di più”. Così a TuttoMercatoWeb il direttore sportivo...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510