VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Serie A 2017/18: chi vincerà la classifica cannonieri?
  Edin Dzeko
  Ciro Immobile
  Paulo Dybala
  Dries Mertens
  Mauro Icardi
  Cyril Thereau
  Fabio Quagliarella
  Andrea Belotti
  José Callejon
  Luis Alberto
  Adem Ljajic
  Alejandro Gomez
  Lorenzo Insigne
  André Silva
  Nikola Kalinic
  Duvan Zapata
  Leonardo Pavoletti
  Gonzalo Higuain
  Altro

TMW Mob
Serie A

TMW RADIO - Colantuono: "Attenzione alla Lazio. Atalanta non sorpresa"

12.10.2017 20:45 di Ivan Cardia  Twitter:    articolo letto 5629 volte
© foto di Federico Gaetano

"Un campionato un po' come da copione, come da vigilia, hanno un po' fatto meglio in questo inizio la Roma, l'Inter e la Lazio, che non va sottovalutata. Chi avrà la forza di attaccarsi a questo carro andrà avanti, perché saranno queste a lottare per il vertice". Ne è certo Stefano Colantuono che, intervenuto al TMW Radio Night Show, guarda anche alla splendida Atalanta di Gian Piero Gasperini: "A mio avviso, nonostante si fosse parlato di una squadra indebolita per la perdita di alcuni pezzi importanti, per me ora è più forte. Per quello che fa vedere in campo, ha dimostrato di reggere il doppio confronto, perché comunque a parte qualche battuta d'arresto immeritata, sta facendo bene. Non è una sorpresa".

Sul suo periodo a Bergamo.
"Quando si fanno questi discorsi dobbiamo stare sempre attenti a parlare. Gasp e il gruppo hanno meriti importanti, il lavoro era partito anni fa. Vincere la B e consolidarsi in A, perché nei due anni, nonostante abbiamo patito qualche penalizzazione, siamo stati bravi a tenerci la categoria. Sempre con saliscendi. Anche sotto la mia gestione ha venduto giocatori importanti, è chiaro che le cifre non fossero quelle che girano ora".

Su Gomez.
"Per me non è una sorpresa. Faccio un piccolo passo indietro: all'improvviso, all'ultimo giorno di mercato, dovevamo sostituire Bonaventura. Pierpaolo (Marino, ndr) disse che c'era l'opportunità Papu Gomez. Il ragazzo dovevamo accontentarlo, voleva fare il salto di qualità. Arrivava però da circa cinque o sei mesi di inattività, perché c'erano dei grossi problemi. Noi dovevamo farlo giocare subito, poi ebbe un infortunio muscolare. I primi mesi non furono brillantissimi. Io in quell'anno interruppi il rapporto per altri motivi. Nel finale di campionato iniziò a carburare. Poi superati i problemi fisici ed entrato in condizione ora è strabiliante, è uno dei pochi giocatori che può fare la differenza".

Su Baselli.
"C'era anche Zappacosta. Abbiamo messo in luce Gagliardini, che ha giocato in Coppa Italia sotto la mia gestione. Erano ragazzi che incominciavano ad affacciarsi. Lo stesso Peluso che recuperammo dopo la retrocessione. C'erano calciatori in difficoltà come Padoin e Consigli. L'Atalanta ha fatto cassa, certo non alle cifre di Gagliardini e Kessie. Penso allo stesso Gabbiadini".

Sulle avventure di Udine e Bari.
"Io non commento mai, all'Udinese stavo facendo il campionato che abbiamo sempre fatto. La squadra era tranquillamente salva, aveva gli stessi punti dell'Atalanta. Aveva la possibilità di giocare 5 partite in casa su 9. La situazione era gestibilissima. A Bari abbiamo fatto una rincorsa molto importante, era a 3 punti dai playout. Provato con una sterzata con un mercato oneroso a gennaio, prendendo però giocatori che non stavano facendo molto. Nel mese più importante abbiamo avuto una moria incredibile, tantissimi infortuni e tutti davanti. Se perdi di colpo Brienza, Floro Flores, Raicevic... Per me è stata una bella esperienza".

Sul Torino.
"Ha perso qualche punto sul campo, è una rosa nettamente all'altezza per lottare per l'Europa League. Ho avuto l'opportunità di lavorare con Cairo".

Sul futuro.
"Non sto facendo nulla di straordinario, sono andato a trovare dei colleghi come Gasperini. Per vedere anche i miei ex collaboratori oltre a giocatori, sono stato 7 anni a Bergamo".


Stefano Colantuono, allenatore, sul Campionato e sui suoi trascorsi all'Atalanta

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A
Altre notizie
Telegram
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
TMW RADIO - Ceccarini: "S. Inzaghi alla Juve solo in caso di un nuovo ciclo" Arriva nel pomeriggio di TMW Radio, su Tribuna Stampa, il consueto appuntamento con Niccolò Ceccarini. Futuro Reina? Non penso...
21 ottobre 1987, la svolta del Milan di Sacchi passa dal ko con l'Espanyol Il 21 ottobre 1987 la solidità della panchina di Arrigo Sacchi al Milan è messa a dura prova. I rossoneri giocano l'andata del secondo...
TMW RADIO - I Collovoti: "9 a Icardi. Dybala e Higuain bocciati, 4" Torna l'appuntamento con ' I Collovoti' di Fulvio Collovati, che su 'TMWRadio' commenta la giornata di campionato appena trascorsa: I...
NES-tweet -  Tagliate le nostre "radici"! Ci condannano le difese. Napoli con un approccio da infarto, Juve salvata da Chiellini, Roma orfana dell'insostituibile Manolas. NES-tweet Da lunedì 24 luglio 2017, attuo una sinergia fra tuttomercatoweb.com, Facebook (NESTI Channel in www.carlonesti.it) e...
L'altra metà di ... Lorenzo Del Pinto Il difensore del Benevento Lorenzo Del Pinto e la sua bellissima compagna Eleonora Di Gregorio si conoscono da bambini. Cresciuti insieme,...
fantacalcio, LIVE NEWS DAI CAMPI 9^ GIORNATA IN TEMPO REALE TUTTI GLI AGGIORNAMENTI DELLE ULTIME DAI CAMPI DELLA 9^ GIORNATA ULTIMO AGGIORNAMENTO ORE 13:55
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 21 ottobre 2017

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi sabato 21 ottobre 2017.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.