HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Italiane, chi va avanti in Champions League?
  Passerà solo la Juventus
  Juventus e Napoli
  Juventus, Napoli e Inter
  Juventus e Inter
  Juventus, Napoli e Atalanta
  Juventus, Atalanta e Inter
  Juventus, Atalanta, Napoli e Inter

La Giovane Italia
Serie A

TMW - Sfogo ADL, Alvino: "Condivido dalla A alla Z. Insigne reagirà bene"

17.10.2019 17:08 di Simone Bernabei  Twitter:    articolo letto 2045 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Insigne, Mertens e Callejon. Ma pure Koulibaly, Fabian Ruiz e Carlo Ancelotti. Mai banale, il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis che a margine dell'incontro odierno a Palazzo San Giacomo ha trattato i temi dell'attualità azzurra col solito entusiasmo, senza però lesinare polemiche. Per leggere fra le righe del pensiero del presidente napoletano, TMW ha contattato il collega Carlo Alvino: "Un Aurelio De Laurentiis diretto. E personalmente condivido il suo pensiero, da Mertens e Callejon a Insigne, fino ad Ancelotti. Insomma dalla A alla Z. L'ho visto in gran forma, apprezzo molto quando il presidente può comunicare in modo così franco e diretto".

Non crede che dichiarazioni di questa portata, in questo momento della stagione, possano in qualche modo turbare squadra e ambiente?
"Io conosco la realtà napoletana, secondo me l'ambiente Napoli ha bisogno ogni tanto di queste uscite. La storia ci racconta che dopo certe uscite l'atteggiamento di risposta è sempre stato quello giusto. Insomma non prevedo rivoluzioni o turbamenti particolari, anche perché questo è De Laurentiis, un presidente che ama fare uscite teatrali di questo tipo".

Non turberanno neppure Mertens, Callejon e Insigne?
"Sono qua da tanto, anche loro conoscono bene De Laurentiis e proprio per questo faranno delle analisi ad ampio raggio in merito".

Il passaggio su Insigne però è sembrato particolarmente piccato...
"Ha voluto dare un colpo al cerchio e uno alla botte. Da una parte lo ha invitato a scrollarsi di dosso la pressione e a fregarsene delle critiche. Dall'altra ha fatto appello al senso di responsabilità del giocatore: la maglia e la fascia da capitano del Napoli pesano e De Laurentiis vuole che Insigne sia uomo".

Il rapporto fra i due però ha vissuto momenti migliori, in passato.
"E' sempre stato un rapporto particolare: il presidente apprezza Insigne dal punto di vista calcistico, lo ritiene un grande giocatore. Ma lo vorrebbe anche spigoloso dal punto di vista umano. Ma ripeto: credo che queste esternazioni possano avere solo ripercussioni positive, su Insigne e su tutti gli altri".

Chiusura con Ancelotti: se lo immagina manager all'inglese, magari con una permanenza decennale in azzurro?
"Di certo ha il phisique du role, ce lo vedrei molto bene in una veste del genere perché ha le caratteristiche giuste per un ambiente passionale come quello napoletano. Sa fare il pompiere quando serve, ma pure rialzare il morale quando l'entusiasmo cala. Detto questo dubito che possa avverarsi questa idea perché non credo che Ancelotti voglia legarsi così tanto ad una piazza. Nel suo futuro immagino una Nazionale, magari una di quelle ancora inesplorate che possa mettere sul piatto un ingaggio extralarge".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Sassuolo, De Zerbi a SI: “Berardi pronto per il salto. I miei consigli a Sensi...” Ai microfoni di Sportitalia, durante la trasmissione Monday Night, ha parlato il tecnico del Sassuolo Roberto De Zerbi. Queste le sue dichiarazioni rispetto a varie tematiche riguardanti il suo club dei giocatori con i quali ha lavorato. Su Berardi: “Ha delle qualità tali per cui...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510