HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi merita il Pallone d'Oro 2018?
  Sergio Aguero
  Alisson Becker
  Gareth Bale
  Karim Benzema
  Edinson Cavani
  Thibaut Courtois
  Cristiano Ronaldo
  Kevin De Bruyne
  Roberto Firmino
  Diego Godin
  Antoine Griezmann
  Eden Hazard
  N'Golo Kanté
  Isco
  Harry Kane
  Lionel Messi
  Neymar
  Jan Oblak
  Luka Modric
  Paul Pogba
  Sadio Mané
  Hugo Lloris
  Marcelo
  Kylian Mbappé
  Mario Mandzukic
  Ivan Rakitic
  Sergio Ramos
  Mohamed Salah
  Luis Suarez
  Raphael Varane

La Giovane Italia
Serie A

Toro: Bjelanovic e Ventola promettono scintille

22.06.2007 09:57 di Ilario Imparato   articolo letto 893 volte
Fonte: La Stampa

Nutrono la voglia e la speranza di diventare presto gemelli del gol, ma in attesa di trovarsi sul campo i nuovi attaccanti granata possono già sentirsi legati dal destino. Nicola Ventola e Sasa Bjelanovic non hanno mai giocato insieme, ma involontariamente l'ultima stagione l'hanno vissuta come una coppia di fatto, nel bene e nel male. A partire dalla prima giornata dello scorso campionato, quando si sono incontrati con Atalanta e Ascoli, dando vita al festival del gol: 3-1 per i bergamaschi con doppietta di Ventola e gol della speranza di Bjelanovic. Si sono ripetuti anche 7 giornate dopo, praticamente in contemporanea, con la rete dell'attaccante barese al Cagliari e il vantaggio del bomber croato contro la Roma. Il filo invisibile li ha tenuti incollati anche nello score finale, 26 presenze e 7 gol per Bjelanovic e 29 partite con 6 reti per Ventola, ma soprattutto nel finire in tribuna o in panchina (per motivi diversi) nel triste finale di stagione.
La brama di ripartire li ha accomunati e li ha fatti finalmente incontrare nella stessa squadra. Peraltro sotto la guida di un tecnico che adotta lo schema da loro preferito: il 4-4-2. «Faremo bene insieme - commenta Ventola, ieri alle prese con le visite mediche a Torino - perché io amo agire da seconda punta e lui sa aprire spazi e fare gol pesanti di testa. Insieme ci aiuteremo e ci divertiremo». Concetto ripreso e ribadito da Bjelanovic, che presto diventerà cittadino italiano grazie ad una nonna di Trieste: «Certo, abbiamo voglia di dare il massimo e regalare soddisfazioni. Tra sponde e fisico, nei calci piazzati posso fare la differenza e aiutare Nicola per l'obiettivo comune: fare il bene del Toro. Ho dato il meglio con il 4-4-2 di Del Neri e Giampaolo, non mi sono mai allenato con Novellino, ma ho tanta voglia di conoscerlo e iniziare con il modulo che più amo».
Hanno firmato per il Torino nelle stesse ore e solo la trattativa ha diviso i due. Bjelanovic ci scherza su: «Io ci ho messo di meno ad arrivare nella piazza che sognavo. Appena ho firmato tutta la Croazia voleva sapere di Bjelanovic al Toro: non mi era successo con Como, Chievo, Lecce e Ascoli e questo mi rende ancora più felice ed orgoglioso». Nicola Lazetic, amico in comune, li ha preparati con cura alla passione e alla pressione granata. E il loro pensiero corre subito alla Juve. «Un paio di gol li ho segnati - ricorda Ventola -, ma soprattutto nel 2001 con l'Atalanta firmai il pareggio che permise alla Roma di farsi sotto e vincere il tricolore. La Juve mi porta bene e quest'anno ne faremo di gol ai bianconeri». Diversa l'esperienza per Bjelanovic: «Non ho mai giocato un derby in Italia e non vedo l'ora di provare questa sensazione. So già quanto è atteso a Torino e allora farò di tutto per segnare in questa partita speciale».
La rivoluzione dell'attacco granata (il terzo peggiore in Europa con 27 centri in 38 partite) però prosegue. Cairo e Antonelli stanno seguendo da vicino la vicenda Di Michele: la volontà di prelevarlo dal Palermo è ferrea, ma si scontra con il rischio-squalifica che grava sul giocatore per il calcio scommesse. In attesa di piazzare il nuovo rinforzo, il Toro pensa però anche a sfoltire: niente rinnovo per Muzzi e il solo Stellone ha chance di restare. Abbruscato verrà ceduto, ma non oltre la comproprietà: piace al Rimini e sempre più al Vicenza, pronto ad offrire Padoin.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Cento minuti, tanto vento e due gol: Fiorentina-Cagliari termina 1-1 Pareggio a due facce, quello fra Fiorentina e Cagliari. Al "Franchi" termina 1-1 dopo un orribile primo tempo, nel quale c'è stata una sola occasione da rete e un secondo tempo entusiasmante, reso frizzante una volta sbloccata la partita. È stata necessario l'intervento del VAR per...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy