HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Roma, Totti lascia dopo 30 anni. Quale futuro ora per il Pupone?
  Reintegro nella Roma il prima possibile, non può esserci altra soluzione
  Direttore tecnico in un altro top club, che non sia la Lazio
  Carriera in federazione, sull'esempio di Riva e altri simboli azzurri
  Dirigente di alto profilo in Nazionale, la sua esperienza può far comodo a Mancini
  Un nuovo incarico all'estero, magari alla UEFA o alla FIFA

La Giovane Italia
Serie A

Udinese, Mandragora: "Ritorno alla Juve? Non dimentico i 20 mln spesi"

15.09.2018 18:53 di Tommaso Bonan   articolo letto 20461 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Rolando Mandragora, centrocampista dell'Udinese, parla al Corriere di Torino in vista della sfida di campionato contro i granata. Queste alcune battute sul proprio futuro: "Se spero di tornare un giorno alla Juventus? Ho solo 21 anni, è normale che uno abbia tante ambizioni. Non avendo spazio in bianconero, meglio farsi le ossa altrove, così ho giocato una stagione da titolare a Crotone e ora ci sto riprovando a Udine. Mi sono immerso in questa realtà, senza rimpianti o altri pensieri legati al passato perché il mio futuro passa da qui e ammetto di dover migliorare in tanti aspetti sul campo per arrivare ai livelli dei migliori. Se ci sono state promesse da parte dei dirigenti dell'Udinese (si sono riservati un diritto di riacquisto a 26 milioni di euro, ndr)? Quello che deve dimostrare tutto il suo valore sono io. Non dimentichiamo che l’Udinese ha sborsato 20 milioni e rappresento l’acquisto più costoso di sempre per questo club. Udine è la piazza migliore che potesse capitarmi per completare la mia crescita. Tutti mi sono molto vicini, qui c’è in ballo la mia carriera".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Un talento al giorno, Javi Lopez: il pullo di Paratici per la sinistra Un terzino di oltre un metro e ottanta è un lusso per ogni tecnico di alto livello, specie se bravo tecnicamente come Javi Lopez, un classe 2002 che ha stregato Paratici e che sembrava ad un passo dal diventare un rinforzo per la Primavera della Juventus fino a ieri, quando il ds...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510