HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Calciomercato di Serie A in chiusura: qual è il vostro flop tra le big?
  Juventus
  Napoli
  Roma
  Inter
  Lazio
  Milan

La Giovane Italia
Serie B

ESCLUSIVA TMW - Frosinone, Giannitti: "Serie B atipica, la qualità si è alzata"

12.02.2018 16:07 di Ivan Cardia  Twitter:    articolo letto 2050 volte

Frenata per il Frosinone, che esce dalla 25^ giornata di Serie B con l'1-0 subito a Bari. Ai microfoni di TMW parla il direttore sportivo dei ciociari Marco Gianniti: "Non farei drammi: è una battuta d'arresto, questo sì, ma è arrivata in una partita molto equilibrata, in cui peraltro non abbiamo sofferto troppo il Bari".

È mancato qualcosa a livello offensivo?
"Non direi, abbiamo avuto tre-quattro occasioni ma in un caso per una gran parata di Micai e poi per centimetri non siamo riusciti a segnare. Dopo, una gran giocata di Kozak ha deciso la partita. Era una gara che sarebbe stata decisa da un episodio, si era capito e così è stata".

Non ci si può fermare in questa Serie B, subito aggancio dell'Empoli.
"È un campionato difficile, lo sappiamo. Detto questo, l'Empoli non mi stupisce, come non mi stupisce il Palermo. Sin da inizio anno erano le due candidate per la lotta al vertice. Per quanto ci riguarda siamo in linea coi nostri programmi. Consideriamo che è un campionato molto equilibrato, sia in alto che in basso".

Il Bari era in difficoltà.
"È un campionato in cui bisogna sempre lottare: che sia per la promozione o per la salvezza, si deciderà tutto all'ultima giornata. È un campionato altamente qualitativo, e la lotta è serrata".

Non è d'accordo con chi sostiene che la B si sia livellata verso il basso, quindi.
"Assolutamente no. Quest'anno è una Serie B atipica: per la prima volta da quando la faccio, tante squadre hanno investito molto sul mercato a livello economico. E questo non vale solo per chi lotta nella parte sinistra di classifica: basti pensare all'Ascoli che ha preso Ganz, oppure all'Entella che aveva praticamente chiuso col Cagliari per Giannetti. Anche società che lottano per non retrocedere hanno fatto investimenti di un certo tipo. La qualità è alta".

Il Frosinone sul mercato ha preso Kone e Chibsah. Due centrocampisti.
"Siamo stati lineari con il programma di inizio anno: dovevamo sostituire un giocatore importante come Sammarco, abbiamo fatto un doppio investimento perché a livello numerico era quello che serviva per rimanere competitivi".

Nessun rimpianto, nessuna trattativa sfumata?
"No, assolutamente no".

Guardando alle altre, chi ha fatto il miglior mercato a gennaio?
"Io penso che l'Empoli si sia mosso in un'ottica importante. E poi il Parma: tra le due sessioni di mercato ha investito tanti soldi".

Torniamo al Bari: non perdevate da quattro mesi. Una sconfitta può riportarvi coi piedi per terra?
"Io penso che nessuno di noi si sia mai esaltato, che si parli della squadra o dello staff tecnico, in questi quattro mesi. Così, di sicuro non ci deprimiamo per una sconfitta: abbiamo perso contro una squadra come il Bari, che è partita ambendo alla Serie A. L'umiltà, che ci ha sempre contraddistinto, dovrà essere la nostra forza anche nel resto della stagione".

Adesso due partite in casa per ripartire.
"Adesso abbiamo una partita importante contro l'Ascoli: si deve salvare e verrà col coltello fra i denti. Sono due partite in casa sì, ma difficili entrambe: il Perugia anche è una buonissima squadra. Noi dobbiamo ragionare di partita in partita: spero che in entrambe le gare il nostro stadio sia pieno, il supporto dei tifosi è fondamentale".

Stasera Palermo-Foggia. Si torna a tre squadre in vetta, o sgambetto rossonero?
"Mah, sinceramente non guardiamo la classifica. Per me va considerata quando mancheranno dieci giornate, lì si entra nel vivo. Pensiamo a noi stessi, settimana per settimana".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie B

Primo piano

RMC SPORT - Samp, Ferrero conferma: "La Juve non gioca sabato" In questo momento, su RMC Sport, c'è Massimo Ferrero, presidente della Sampdoria. "Sto chiamando i presidenti della serie A per dire che non si deve giocare. Sono sicuro che Micciché non farà giocare, ho sentito Agnelli e ha detto che la Juventus non gioca. Sabato non si può giocare...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy