HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
"Messi venga in Italia". CR7 lancia la sfida, credete sia possibile?
  E' solo una provocazione, Messi chiuderà al Barcellona
  In caso di addio, andrà da Guardiola
  Perché non 'con' CR7? La Juve dovrebbe pensarci
  Superato il FFP, può essere il regalo di Elliott al Milan
  Suning può provarci: Messi all'Inter contro CR7 alla Juve
  Messi come Diego. Perché non chiudere al Napoli?
  Andrà al PSG se lasceranno Mbappé o Neymar

La Giovane Italia
Serie B

Parma, Calaiò: "Obiettivo play off. Promozione? Qualcosa di storico"

12.03.2018 23:55 di Tommaso Maschio   articolo letto 2480 volte
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com

Il centravanti del Parma Emanuele Calaiò ha parlato ai microfoni di TV Parma del momento personale e di squadra: “A gennaio si è fatto un gran parlare di un trasferimento al Palermo, ma nulla di concreto diversamente da come si leggeva in giro dove l'affare sembrava fatto da giorni. Io a Parma sto benissimo e poi mi scoccia interrompere i progetti a metà. La società poi è ambiziosa e per raggiungere certi obiettivi servono due giocatori di livello in ogni ruolo. Rivalità con Ceravolo? Non è facile per un tecnico fare certe scelte sopratutto avendo trovato un equilibrio di squadra con una sola punta centrale ed è ovvio che chi fa me e Fabio sta in panchina non può essere contento, ma ci adeguiamo. Poi ci stuzzica l'idea di giocare assieme perché possiamo coesistere, ma deve decidere il mister. Tardini? Un po' di pressione la mette anche perché la storia di questa società è importante con tanti anni di Serie A ed Europa alle spalle e un blasone enorme. Quando si perde qualche partita di troppo i tifosi storcono il naso perché vogliono tornare ad alti livelli, ma c'è di peggio e l'ho vissuto in passato in altre piazze. - continua Calaiò come riporta Parmalive.com - Dobbiamo continuare con questo atteggiamento, siamo in fiducia e mettiamo in campo una cattiveria diversa. Siamo più liberi di testa, dobbiamo pensare partita dopo partita, ogni sabato è una finale. Sappiamo che sulla carta ci sono due o tre squadre più forti, come dice anche la classifica ma noi quest'anno vogliamo fare i guasta feste. Nessuno ha detto in società o tra di noi che puntavamo a vincere il campionato o alla promozione diretta, vogliamo arrivare sicuramente ai playoff perché la società ha investito tanto, la squadra c'è è forte e poi il playoff è un terno al lotto ma proviamo a giocarceli con la mentalità e serenità giuste e poi vediamo. Chi avrà più benzina, personalità ed esperienza vediamo se si riesce a centrare questa serie A che sarebbe un sogno per tutto l'ambiente, la società, che è poi un risultato mai raggiunto da nessuno in Italia".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Not here to dance. Hegerberg racconta il suo Pallone d'Oro In un lungo articolo intitolato Not here to dance apparso su The Players’ Tribune la vincitrice del primo Pallone d’Oro femminile Ada Hegerberg ha raccontato la “notte più grande dell’intera vita” ovvero la sera della consegna del prestigioso riconoscimento da parte di France Football...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
-->