HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » serie c » Serie C
Cerca
Sondaggio TMW
Il Napoli esonera Ancelotti e punta su Gattuso. Decisione giusta?
  Giusto cambiare, e Gattuso è la scelta giusta
  Giusto cambiarlo, ma Ancelotti non andava sostituito con Gattuso
  Sbagliata: bisognava andare avanti con Ancelotti

ESCLUSIVA TMW - Ds SudTirol: "Orgoglioso di rinnovo. A ora campionato al top"

21.11.2019 19:04 di Claudia Marrone    articolo letto 1198 volte
ESCLUSIVA TMW - Ds SudTirol: "Orgoglioso di rinnovo. A ora campionato al top"
Tra le novità di giornata il rinnovo del Ds Paolo Bravo con il SudTirol.
Contratto fino al 2023 per il direttore, a testimonianza di quello che è il progetto a lungo termine che la realtà biancorossa ha messo in piedi: strutture all’avanguardia, rosa competitiva, solida dirigenza.
E ai microfoni di TuttoMercatoWeb.com è lo stesso Bravo a fare il punto della situazione.

Si rinnova, per lungo tempo, il legame con il club: come si è arrivati a questa scelta?
“E’ una domanda alla quale forse, in primis, non dovrei rispondere io, ma il presidente. A ogni modo, da parte mia sono molto felice e orgoglioso di questo rinnovo, tre anni è un tempo effettivamente inusuale per un direttore, ma per me è un attestato di stima che certifica la voglia di proseguire un dato progetto. Nel tempo i rapporti si sono consolidati, e dei buoni risultati ci sono stati, vogliamo continuare questo percorso di crescita”.

Ma dove può portare questo percorso, intanto da qui a maggio?
“Per ora stiamo facendo un campionato straordinario, anche al di sopra di quanto avevamo immaginato. Volevamo essere competitivi per mettersi sotto a piazze importanti che hanno rose ben assortite, ma intanto pensiamo a terminare il girone di andata, poi verso marzo ne sapremo di più. L’importante è arrivare a gennaio il più attaccati possibile al gruppo in testa, poi faremo anche valutazioni di mercato”.

E’ quindi presto per fare dei nomi?
“Di sicuro, a livello numerico, manchiamo in qualcosa, abbiamo anche Fink e Crocchianti lungodegenti, quindi 2-3 pedine, a prescindere da tutto il resto, saranno messe: esigenza appunto di organico. Non abbiamo poi necessità di muovere nessuno, ma ripeto, prima vediamo cosa fa la squadra. Ci sono tanti altri club che viaggiano forte”.

A tal proposito, quale è la squadra che più l’ha sorpresa?
“Vicenza e Padova le reputo le più forti e attrezzate, le lascio fuori dal discorso. Chi mi ha sorpreso di più, per il gioco espresso, la tattica, è la Reggiana”.

Extra campo. Come club vantate un centro sportivo di prim’ordine e uno stadio in fase di rinnovamento. Quanto è importante questo aspetto?
“Le strutture sono un anello fondamentale per la crescita di un club e della squadra in sé: avere un luogo dove allenarsi stabilmente, dove condividere momenti dà un’identità, aspetto non trascurabile. E’ chiaro che questi sono passi importanti per il futuro, che fanno proseguire nella crescita”.

TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie C

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510