HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Inter, Sanchez ko: fiducia a Esposito o ritorno sul mercato?
  Avanti con Politano, Lukaku e Lautaro Martinez: sono più che sufficienti alle esigenze di Conte
  Occhi sul mercato, sia quello degli svincolati che invernale
  Fiducia al giovane Esposito: sarà lui a completare la batteria di attaccanti nerazzurri

La Giovane Italia
Serie C

Colombo: "Berlusconi rileverà il Monza entro fine mese o ad ottobre"

13.09.2018 13:19 di Luca Bargellini  Twitter:    articolo letto 3370 volte

Felice Colombo, ex presidente del Milan e padre di Nicola, attuale presidente del Monza, dalle colonne de La Gazzetta dello Sport ha confidato le ultime novità sulla cessione del club al duo Berlusconi-Galliani: "Dovremmo chiudere entro fine mese, o al massimo in ottobre. Mio figlio dovrebbe rimanere presidente fino al termine della stagione, con una percentuale di quote ancora da stabilire. La trattativa? È stato tutto improvviso e inaspettato. All’inizio di settembre ha chiamato mio figlio, per chiedergli se era possibile rilevare le quote di maggioranza della società e Nicola ha risposto che era disponibile a parlarne. Poi qualche giorno dopo ho ricevuto una telefonata da Berlusconi, con cui ho sempre avuto ottimi rapporti anche se non lo vedo tanto tempo. Una sorpresa".

Colombo prosegue: "Berlusconi mi ha chiesto: “Tu sei Colombo o Felice?”. Io gli ho risposto “Felice”. “E allora tu chiamami Silvio”, mi ha detto. Ci siamo fatti una risata e ho capito subito che lui non può stare senza calcio. Volevo dirgli che già da qualche tempo pensavo che lui sarebbe stato il personaggio ideale per riportare il Monza in alto, ma non ho avuto il coraggio, perché è chiaro che è più facile andare in B con Berlusconi che senza. Battute a parte, so che anche i suoi figli sono d’accordo sul fatto che voglia fare qualcosa di utile per il territorio. Lui mi ha spiegato che vuole dare un esempio anche per fini morali con una squadra tutta italiana, perché non gli piace vedere così tanti stranieri nel nostro calcio. E soprattutto vorrebbe ragazzi seri, a posto, senza tatuaggi. Poi quella stessa sera ci siamo incontrati, io, mio figlio, Galliani, gli avvocati con alcuni dirigenti della Fininvest per gettare le basi della trattativa".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie C

Primo piano

Da Gervinho a Correa: i 7 rinnovi ufficializzati dai club di A nella sosta Ripartirà domani con Lazio-Atalanta la Serie A. La sfida dell'Olimpico darà il via all'ottava giornata di campionato e metterà fine alla sosta per dar spazio alle nazionali. Una pausa che spesso porta con sé qualche esonero (Di Francesco e Giampaolo, in questo caso), ma utile alle...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510