HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Lotta per l'Europa: Inter e Milan andranno in Champions?
  Sì, arriveranno entrambe in Champions League
  Solo l'Inter riuscirà nell'obiettivo
  Niente Inter: sarà solo il Milan a raggiungerla
  Nessuna delle due riuscirà ad andarci

La Giovane Italia
Serie C

Lega Pro, Ghirelli: "Lavoriamo per riportare la gente allo stadio"

09.11.2018 21:57 di Luca Bargellini  Twitter:    articolo letto 5484 volte
© foto di Francesco Scopece/TuttoLegaPro.com

La Lega Pro imprime una accelerazione forte al percorso per la sicurezza negli stadi, solo così saranno messe le precondizioni per portare i tifosi a riempire “il vuoto o i vuoti” che ci sono negli stadi. Il Presidente Francesco Ghirelli ha incontrato, questa mattina, Daniela Stradiotto, Responsabile dell'Osservatorio per le Manifestazioni sportive e successivamente Franco Gabrielli, Capo della Polizia.

"Ringrazio Daniela Stradiotto, una donna delle Istituzioni, e l'Osservatorio - ha dichiarato Francesco Ghirelli, Presidente Lega Pro - per il lavoro che svolgono per tutto il calcio italiano e di conseguenza per la Lega Pro. Il processo, che dovrebbe portare in tre anni al superamento della tessera del tifoso, si accelererà e si potrà portare a conclusione positiva se i club capiranno il ruolo autonomo-professionale degli SLO e se si lavorerà per consolidare il rapporto di fiducia tra Club e Questure. Questi ultimi sono soggetti autonomi che lavorano nella stessa direzione, far sì che sugli spalti degli stadi tornino i bambini e i tifosi. Bisogna allontanare i "manager del tifo" e i delinquenti: i loro interessi sono contrari al clima gioioso dei tifosi”.

E' stato fatto anche un bilancio del progetto Progetto 3P (Patto, Passione e Partecipazione), nato lo scorso anno tra l'Osservatorio e la Lega Pro, che punta ad una rivisitazione dell’attuale modello di gestione del calcio, delle partite e della sicurezza negli stadi attraverso una serie di step da realizzare anche e soprattutto con la condivisione della tifoseria.

Gli obiettivi dichiarati sono quelli di abbassare la percezione del “pericolo di andare allo stadio”, far ritornare le famiglie allo stadio, consolidare la figura dello SLO e contrastare il fenomeno delle frodi nelle scommesse sportive.

All'incontro ha partecipato anche Tommaso Donati, rappresentante della Lega Pro all'Osservatorio per le Manifestazioni sportive.

Nel pomeriggio, il Presidente Francesco Ghirelli, il Prefetto Francesco Cirillo, presidente del Comitato Etico della Lega Pro, accompagnati da Emanuele Paolucci, segretario generale e da Tommaso Donati, componente per la Lega Pro dell’Osservatorio per le Manifestazioni Sportive, hanno incontrato Franco Gabrielli, Capo della Polizia. Il Presidente Ghirelli ha portato il ringraziamento della Lega Pro "per il lavoro, la dedizione e la collaborazione che offrono gli uomini e le donne della Polizia ogni domenica per le partite del campionato Serie C".

Ora, l’obiettivo è quello di utilizzare la Lega Pro come laboratorio per superare la tessera del tifoso, per farlo occorre mettere in atto il progetto del Gradimento, dare forza ed autonomia alla figura dello SLO, capace di fare da raccordo con i tifosi. L’incontro è risultato particolarmente positivo anche perché la Lega Pro si è avvalsa del Progetto 3P -Patto-Passione-Partecipazione , la sperimentazione di un rapporto avanzato tra tifoseria, club all’insegna della lealtà sportiva. Nelle prossime settimane si darà l’avvio ad incontri capaci di spingere avanti un nuovo modo di stare nello stadio, senza lacci e lacciuoli, ciò presupporrà grande assunzione di responsabilità.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

...con Mangia “L’addio al Craiova? Una decisione presa di comune accordo. Mi sono trovato molto bene al Craiova, poi però ci siamo confrontati e abbiamo deciso che fosse la soluzione migliore per tutti”. Così a TuttoMercatoWeb Devis Mangia parla del suo addio alla squadra rumena. Perché è andato...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510