HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi merita il Pallone d'Oro 2018?
  Sergio Aguero
  Alisson Becker
  Gareth Bale
  Karim Benzema
  Edinson Cavani
  Thibaut Courtois
  Cristiano Ronaldo
  Kevin De Bruyne
  Roberto Firmino
  Diego Godin
  Antoine Griezmann
  Eden Hazard
  N'Golo Kanté
  Isco
  Harry Kane
  Lionel Messi
  Neymar
  Jan Oblak
  Luka Modric
  Paul Pogba
  Sadio Mané
  Hugo Lloris
  Marcelo
  Kylian Mbappé
  Mario Mandzukic
  Ivan Rakitic
  Sergio Ramos
  Mohamed Salah
  Luis Suarez
  Raphael Varane

La Giovane Italia
Serie D

Nocerina, Ds Battisti: "Non saremo impreparati sul mercato”

24.10.2017 13:49 di Luca Esposito  Twitter:    articolo letto 882 volte
Fonte: La Città di Salerno
© foto di Dario Fico/TuttoNocerina.com

Sconfitta in terra sicula contro la Santacaldese per i molossi. A San Cataldo la Nocerina non è riuscita a restare attaccata alle prime posizioni. Il rammarico è forte anche perché i rossoneri hanno espresso un ottimo gioco specie nella prima frazione. Alessandro Battisti, il ds dei molossi, è rammaricato perché a suo avviso per come la sua squadra ha giocato, avrebbe meritato di più.

"Abbiamo giocato tre partite fornendo prestazioni diverse fuori casa. A parte quella di Ercolano: a Palmi buttati due punti dopo essere stati raggiunti al novantatreesimo. A San Cataldo è stata una partita particolare. Abbiamo preso gol dalla Sancataldese subito dopo pochi minuti su calcio d’angolo. Abbiamo cercato di raddrizzare la gara colpendo due traverse e avendo due occasioni a tu per tu con il portiere. Nella ripresa abbiamo incassato il secondo gol su punizione. Siamo stati bravi a reagire, segnando il gol del 2 a 1 con Russo, e sfiorando più volte il pareggio. Dispiace per il risultato perché nonostante le assenze la Nocerina ha giocato una partita dignitosa e non meritava di uscire dal campo senza punti".

A San Cataldo tante defezioni nel reparto offensivo…

"A parte le variabili incontrollate, di qualche occasione che non siamo riusciti a concretizzare, lì davanti non c’erano Cavallaro e Liccardi, e ci è mancato anche Dieme che in settimana aveva avuto una distorsione alla caviglia e il mister è stato costretto a sostituirlo a fine primo tempo. Siamo stati penalizzati dalle assenze. Nel pacchetto offensivo avrebbero fatto comodo questi giocatori, è un dato oggettivo".

A novembre si riapre il calciomercato. Rafforzerete il reparto offensivo?

"L’attaccante che ci servirebbe in questo momento purtroppo è infortunato. Come ho detto prima, da martedì mi auguro di avere a disposizione Liccardi, che non abbiamo praticamente mai avuto. Speriamo di recuperare anche Dieme. Al calciomercato mancano ancora alcune partite, la società è sempre attenta a quello che potrebbe servire alla Nocerina, ma mi auguro di avere tutti a disposizione nelle migliori condizioni".

L’Ercolanese ha vinto. La vetta è ora a +5. Preoccupato?

"Per niente. Chiaramente non fa mai piacere perdere. La strada da fare è ancora tanta. Conosco questi campionati e so che non bisogna mai perdere l’autostima. Bisogna lavorare, avere grande equilibrio, e dovremo essere bravi a cercare di rinsaldare quelle certezze che la Nocerina deve avere. Ripeto, a San Cataldo ritengo che nel primo tempo abbiamo giocato una grande partita, al di là delle numerose assenze. Non è un alibi, ma ci mancavano Coppola e Cavallaro, e avevamo Dieme a mezzo servizio, ma il fatto che abbiamo giocato bene dimostra che ha la Nocerina ha un ottimo organico e tutto questo fa ben sperare per il prosieguo".

Girone I equilibrato e più difficile?

"Senz’altro. È un girone in cui però abbiamo buttato troppi punti, ma soprattutto per demeriti nostri e non per meriti degli avversari. Anche in virtù dell’equilibrio, che c’è, dobbiamo essere convinti che possiamo dire la nostra".

Un messaggio ai tifosi che purtroppo non sono riusciti a raggiungere la Sicilia…

"Domenica si è sentita la loro assenza. Ho saputo che ci sono stati problemi legati al mezzo di trasporto, ed erano venuti in tanti, ma sono stati costretti a tornare indietro. Dobbiamo lavorare e cercare di guadagnare la loro fiducia sul campo, con il lavoro e con i risultati".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Altre Notizie

Primo piano

Inter, ancora Martial: un anno e mezzo dopo Era l’estate 2017 quando l’Inter mise per la prima volta nel suo mirino Anthony Martial. Era il periodo in cui Ivan Perisic movimentava i sogni di Jose Mourinho, e Piero Ausilio rispose che se ne sarebbe potuto parlare solo inserendo nella trattativa il Golden Boy acquisito a suon...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy