HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » ternana » Editoriale
Cerca
Sondaggio TMW
Italiane, chi va avanti in Champions League?
  Passerà solo la Juventus
  Juventus e Napoli
  Juventus, Napoli e Inter
  Juventus e Inter
  Juventus, Napoli e Atalanta
  Juventus, Atalanta e Inter
  Juventus, Atalanta, Napoli e Inter

Quando uno sbadiglio fa bene alla salute

20.10.2019 17:32 di Ternananews Redazione    per ternananews.it   articolo letto 73 volte
Quando uno sbadiglio fa bene alla salute
© foto di Federico Gaetano

Non era la partita giusta per divertirsi questa. Per almeno un paio di motivi.

Il primo perché era troppo importante vincere: tornare ai tre punti dopo la trasferta, sempre in Puglia, contro il Bari, per far capire a tutti che la settimana scorsa è stato un incidente di percorso e di crescita.

La seconda perché, anche se questi giocatori e questo allenatore possono anche non averla vissuta come la tifoseria, era una partita particolare, con il “fantasma” del recente (discusso) passato sempre addosso: come l’afa che ti si appiccica addosso e non riesci a buttarla via.

I tre punti di oggi sono stati come un ventilatore, puntato al massimo per respirare. Tutto si è dissolto in un attimo, con la splendida sgroppata di Celli, uno che ha il cuore e la gamba leggera. E da lì la Ternana ha costruito una vittoria tanto sporca quanto preziosa. Costruita sulla tattica e sulla voglia di combattere in campo.

Gallo ha stupito con la difesa a 3 e promuovendo Tozzo titolare. Sarà un caso ma la Ternana di pericoli non ne ha mai corsi e per la seconda volta in questo campionato non ha subito gol. È stata una Ternana meno brillante davanti, ma decisamente più coperta. È stata una Ternana che ha cercato di anticipare le mosse del Bisceglie accettando gli uno contro uno e credendo di poterli vincere tutti in mezzo al campo. È stata una Ternana tattica e da battaglia. Non spettacolare, certo. Ma sporca ed efficace.

Non ha rischiato nulla, dicevamo. Sarà per i tre a difesa del portiere, per un Celli in uno stato di grazia, per Tozzo che si è mostrato subito sicuro, per i terzini che hanno garantito sempre copertura, per gli attaccanti che non hanno risparmiato una goccia di sudore.

Forse sarà stato anche per Gallo, sempre pronto a urlare dichiarazioni ai suoi: segno che anche per lui questa partita forse valeva un pizzico in più. Per rivalsa, per il passato (suo - visto il precedente dallo 0-2 al 4-2 - e della Ternana), per il futuro.

Tutta la Ternana sa che la continuità è l’arma segreta per rimanere in alto. E la continuità si trova dalle basi. Non rischiando. In tutta questa settimana, anche noi, abbiamo parlato della tenuta difensiva dei rossoverdi. Avevamo sottolineato come - numeri alla mano - la Ternana per vincere avesse bisogno di due gol (in media). Stavolta ne è bastato uno: e non può passare inosservato proprio perché questa è stata la strada che ha battuto Gallo in settimana.

Direte: il Bisceglie non era il Real Madrid. Posto che neanche il Real Madrid è molto Real di questi tempi, pensate davvero che la voglia d’attaccare e vincere dell’allenatore pugliese non sia riuscita per le limitate potenzialità tecniche dell’avversario?

La Ternana ha saputo interpretare una gara brutta e sporca. Senza rischiare e portando a casa i tre punti. Un altro - piccolo - esame passato. Un altro step nella fase di costruzione di un gruppo e di una squadra. Forse per la prima volta ci siamo annoiati, guardando la partita, ma non abbiamo sofferto.


TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Ternana

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510