HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » udinese » Primo Piano
Cerca
Sondaggio TMW
L'Italia di Mancini può vincere l'Europeo?
  Sì: ha dimostrato di essere all'altezza delle migliori
  Sì ma solo con un sorteggio favorevole
  Serve un miracolo, è ancora presto
  No: il girone era facile e il vero valore è sempre lo stesso

Bene così, ma bisognerà sostare di più nell'area avversaria, Tudor al lavoro sugli equilibri

23.10.2019 08:00 di Davide Marchiol    per tuttoudinese.it   articolo letto 167 volte
Bene così, ma bisognerà sostare di più nell'area avversaria, Tudor al lavoro sugli equilibri
© foto di Federico De Luca

Dopo otto giornate l'Udinese è a quota dieci punti, esattamente a metà classifica a pari merito col Torino, con tre successi, due pareggi e tre sconfitte. Uno score tutto sommato accettabile per una squadra che deve salvarsi, bisogna stare però anche attenti che il calendario per ora ha proposto squadre in difficoltà o di medio cabotaggio. Ora arrivano tre sfide chiave: l'Atalanta schiacciasassi di Gasperini (che però sta dimostrando di subire un po' la fatica del doppio impegno), la Roma di Fonseca (forte, ma piena di infortunati) e il Genoa a Marassi (uno degli stadi maledetti per l'Udinese). Insomma, ci sono le chiavi per potersi confermare, ma anche per poter scivolare di nuovo, quindi guai ad abbassare la concentrazione.

Offensivamente questa settimana qualcosa verrà fatto, Tudor ha spiegato chiaramente cosa vorrebbe: sei giocatori che attaccano l'area avversaria, ovvero le due punte, i due esterni e le due mezzali. Cosa non semplice da attuare e infatti per ora l'Udinese ha preferito tenere massimo 3/4 uomini a pungere, nel gol di Okaka al Torino si è vista forse per la prima volta la presenza di cinque uomini nell'area avversaria. Un po' alla volta il gioco andrà accelerato, fluidificato e questo porterà a più palle gol ai giocatori offensivi friulani, che sulla carta sono tanti. Sia Mandragora che De Paul sono dotati di un ottimo tiro, Okaka è il classico rapinatore d'area, mentre Nestorovski, quando supportato bene, è sempre andato in doppia cifra.

Dall'altro lato però c'è la difesa, per ora uno dei due esterni e una delle due mezzali cercano sempre di star bassi, se attaccano Sema e De Paul Larsen e Mandragora stanno un po' bassi, quando hanno palla sulla destra invece il contrario. Quando si tratterà di andare all'assalto riusciranno Jajalo e Troost-Ekong, i due leader per quanto riguarda la difesa, a tenere botta? Per ora quella delle zebrette è la miglior difesa del campionato ma, come faceva notare mister Giacomini, spesso ci si difende in blocco, rinunciando quasi alla fase offensiva. Gotti e Tudor sono stati chiari, un po' alla volta si fluidificherà la manovra, ma si riusciranno a tenere gli equilibri? Questo turno infrasettimanale potrebbe essere illuminante per capire a cosa effettivamente possa ambire questa squadra in questo momento.


TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Udinese

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510