HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » cagliari » Serie A
Cerca
Sondaggio TMW
Qual è il vostro miglior acquisto dopo il primo trimestre?
  Muriel (Atalanta)
  Nainggolan (Cagliari)
  Ribery (Fiorentina)
  Lukaku (Inter)
  De Ligt (Juventus)
  Hernandez (Milan)
  Kulusevski (Parma)
  Lozano (Napoli)
  Smalling (Roma)
  Caputo (Sassuolo)

Le pagelle della Juve - Douglas e il colpo del campione. CR7, serataccia

Lokomotiv Mosca-Juventus 1-2
06.11.2019 20:55 di Marco Conterio    articolo letto 31895 volte
Fonte: dal nostro inviato a Mosca
Le pagelle della Juve - Douglas e il colpo del campione. CR7, serataccia
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Szczesny 6 - Non s'inserisce tra i migliori tre portieri del mondo un po' per modestia, un po' forse pure per consapevolezza. Dà però sempre l'impressione di saper guidare la sua difesa, sul gol di Miranchuk è incolpevole perché la testata è forte e il rimpallo imprevedibile.

Danilo 5.5 - Rybus non è Idowu. E pure Danilo, stasera, non è nelle sue migliori vesti. Soffre tanto la spinta del polacco e la verve di Joao Mario. E' proprio dal duplice attacco della strana coppia mancina che nasce il pari Loko.

Rugani 5.5 - La continuità non è ancora nelle sue corde e senza ritmo gara non riesce a gestire la troppa eleganza. Ballerino in un catino infuocato, le punte non bastano. Serve personalità e malizia, Rugani ancora non è del tutto pronto.

Bonucci 6.5 - Mister Continuità stecca fino a un salvataggio benedetto all'80'. Perde Miranchuk sul colpo di testa e sul rimpallo dell'1-1, vive un primo tempo di brividi non certo aiutato da una fase difensiva che il centrocampo fatica a fare. Nella ripresa, però, salva sulla linea un quasi gol di Joao Mario e questo gli vale un punto in più. Perché vale come tre quarti di rete fatta.

Alex Sandro 5.5 - Montagna russa, bene, benissimo, poi male, malissimo. Stavolta non va: se Zhemaletdinov è tanto pericoloso quanto difficile da scrivere, forse non è in una delle sue serate da Oscar.

Khedira 5.5 - Gli manca dinamismo ma forse quello dei tempi di Madrid è un dolce ricordo. Si reinventa giocatore di maggior intelligenza, posizione, praticità. E se questo lo promuove, lo stesso non si può dire quando è chiamato allo scatto bruciante e alla ripresa galoppante. (dal 69' Douglas Costa 7 Strappa e scatta, da trequartista non è nel suo habitat. Con l'ingresso di Dybala, va a fare l'esterno e la chiave del gol è tutta qui. Parte da fuori, salta due avversari come birilli e buca Guilherme. Sarri ringrazia).

Pjanic 5.5 - Il centro di gravità permanente della Juventus vive stavolta in un'altra atmosfera. Meno cercato e meno centrale nel gioco. Miranchuk lo segue come un ombra e lo soffre costantemente. In crescendo nel finale ma non è quello di sempre.

Rabiot 5 - E' la carta nuova e inattesa di Sarri, il primo tempo è l'ombra di quello che dovrebbe essere l'uomo a effetto sorpresa della Juventus. Poco dinamico, accompagna a fatica i compagni in fase d'attacco. Spento, ancora una volta.

Ramsey 6 - Il gol di rapina, le scuse a Ronaldo, quanto meno prova a inserirsi e a giocare tra le linee ben disegnate da Semin. Niente di memorabile ma comunque una gara dignitosa. Finisce presto la benzina, come da attese. (dal 64' Bentancur 6 Bene: dinamico, geometrico, entra e crea due volte da subito superiorità numerica. Anche lui: niente da tramandare ai posteri, ma convincente anche da interno.).

Higuain 6.5 - Davanti ci prova, con un bel destro deviato in angolo da Guilherme poco dopo il trentesimo. Poi? Pochino. Corluka lo tiene a bada ringhiante, Howedes pure lo raddoppia e nel diluvio moscovita perde l'ispirazione. Nel finale, torna Pipita: la sponda di tacco per Douglas Costa è decisiva per il gol del match point).

Cristiano Ronaldo 5 - Alla trentunesima punizione poteva spezzare la maledizione. Solo che sarebbe stato autogol di Guilherme. Solo che è stato gol di Ramsey. La trentaduesima è tra le braccia del portiere, i suoi ottantuno minuti sono da ricordare per tanti fischi del pubblico, nessun dribbling e un bel destro dal limite. Serata terrestre, esce con un gesto di stizza verso Sarri. E verso la sua prestazione. (dall'81' Dybala 6 Nove minuti, è vero. Poca roba, se non un'incursione. Però entra e allarga la difesa della Lokomotiv. E la Juventus vince. L'uomo della sorte, stavolta).

TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Cagliari

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510