Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

PSG-United 1-2, le pagelle: Rashford bello ma impossibile, Mbappé e Neymar non pervenuti

PSG-United 1-2, le pagelle: Rashford bello ma impossibile, Mbappé e Neymar non pervenutiTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Getty/Uefa/Image Sport
martedì 20 ottobre 2020 23:16Calcio estero
di Patrick Iannarelli

Paris Saint-Germain - Manchester United 1-2
Marcatori:
23' rig. Bruno Fernandes (M), 55' aut. Martial (M), 87' Rashford (M)

PSG
Navas 7 - Insieme al collega dello United mette in campo un'ottima prestazione: para anche il primo rigore di Bruno Fernandes, ma i piedi sono staccati dalla linea. Sulla ripetizione non neutralizza il penalty, ma sventa un paio di pericoli. Ci prova in tutti i modi, ma non può fare nulla sul diagonale di Rashford.

Florenzi 6 - Si propone molto bene anche nel momento peggiore dei suoi, nella ripresa ha più spazio: gioca costantemente nell'area avversaria, rifornendo le punte con cross precisi nei 16 metri dei red devils. (Dal 79' Dagba s.v.).

Diallo 5,5 - Inizia male con una giocata da brividi, ma Navas salva tutto con un'uscita provvidenziale. Combina un bel pasticcio anche sul calcio di rigore, spianando la strada al vantaggio dello United. Si rifà sbrogliando un paio di situazioni pericolose, ma la prestazione resta insufficiente.

Kimpembe 6 - Disattento quanto il compagno di reparto, prova a fermare Rashford ma non riesce quasi mai a tenere il numero 10. Partita da cancellare, l'assenza di Marquinhos pesa molto nell'economia di gioco dei parigini.

Kurzawa 6,5 - La pressione dello United nel primo tempo lo costringe a rimanere basso, ma con il passare dei minuti prende fiducia e inizia a spingere, creando più di qualche problema agli ospiti. (Dall'86' Bakker s.v.).

Herrera 6 - Partita dai due volti: nella prima frazione sbaglia tutto ciò che c'è da sbagliare, nella ripresa alza il ritmo e inizia a costruire gioco. Riscatta un inizio da incubo, ma deve mantenere alta la concentrazione durante tutta la gara. (Dal 78' Rafinha 6 - Prova ad incidere, ma quasi nessuno lo segue).

Danilo 6 - La pressione di Bruno Fernandes lo limita parecchio, i compagni non lo aiutano. Nella ripresa riesce ad alzare la diga davanti la difesa, compie un paio di interventi da applausi.

Gueye 5 - McTominay sarà pure aggressivo, ma lui ci mette del suo: troppa leggerezza in entrambe le fasi, lo United passa soprattutto dalle sue parti. (Dal 45' Kean 5 - Ha un tempo intero per poter dimostrare le sue qualità, ma a parte qualche giocata non incide minimamente sulla gara).

Di Maria 6 - La prima vera occasione del match capita su suoi piedi, poi inizia a prendere calcioni da chiunque e si eclissa: la qualità non si discute, ma gioca un po' troppo con lo specchio e poco col pallone. (Dall'86' Sarabia s.v.).

Mbappé 5 - Inizia col freno a mano tirato, giocando poco e nulla tra le linee. Tuanzebe lo tiene nonostante la velocità, a parte un bel tiro dopo un'azione personale si vede pochissimo.

Neymar 5 - Spara a salve come tutto l'attacco di casa. 'O' Ney' non brilla per niente, gioca a sprazzi e come al solito pensa a protestare: deve cambiare marcia già nella prossima sfida se non vuole rischiare un'altra prestazione da matita rossa.

MANCHESTER UNITED
De Gea 7,5 - Due parate bellissime dopo pochissimi minuti di gioco, quando il PSG accende l'interruttore lo spagnolo risponde presente e ribatte colpo su colpo con interventi di gran classe. Una sicurezza durante le sbandate dei suoi, ci mette sempre i guantoni.

Tuanzebe 6,5 - Non gioca da molto tempo, gli affidano anche una marcatura per niente semplice: Mbappé prova a saltarlo in velocità, ma riesce a tenere il francese senza mai sfigurare.

Lindelof 6 - Un paio di rinvii da brivido sporcano una prestazione da vero leader. Gestisce molto bene la linea e guida i suoi anche nei momenti di apnea: nonostante sia alle corde nel finale tiene bene, come tutto il reparto.

Shaw 6,5 - Due chiusure decisive, Di Maria prova a smarcarsi più volte da un'ombra: si sacrifica e quando può imposta pure, concede pochissimo ai tre tenori di casa.

Wan-Bissaka 7 - Dalle sue parti c'è Neymar, ma gioca con la sicurezza giusta per fermare il brasiliano: in punta di fioretto nel momento di tranquillità, quando la partita si incattivisce mette l'elmetto e ringhia sulle caviglie di chiunque. Tempismo perfetto, anche quando attacca fa male.

Fred 6 - Mette il piede in un paio di occasioni, nella ripresa diminuisce i giri del motore per via della stanchezza ma aiuta tutti, portando a casa un paio di chiusure fondamentali.

McTominay 6,5 - Soffre un pochino le accelerazioni dei padroni di casa nei primi minuti, poi entra in partita e diventa determinante sia in recupero che in fase di costruzione.

Telles 5,5 -Partita di gran sacrificio, ma in diverse azioni gira a vuoto. Tanto impegno, ma poca concretezza: deve ancora inserirsi nei meccanismi di Solskjaer. (Dal 67' Pogba 6 - Il francese inizia in punta di piedi, poi aumenta la pressione in avanti e lo United ritrova la spinta giusta).

Bruno Fernandes 6,5 - Ci vuole coraggio a calciare il rigore nello stesso modo e nello stesso angolo dopo averlo sbagliato. Personalità da vendere ed ennesimo gol: non importa la prestazione altalenante, il portoghese è il vero faro quando i red devils scendono all'inferno. (Dall'88' Van de Beek s.v.).

Rashford 7 - Un lavoro encomiabile quando deve sacrificarsi, ma compie due giocate che gli costano occhiate e qualche parola pesante da parte dei compagni. Sembra distratto, corre a vuoto: poi si inventa il classico tiro da tre punti che decide il match.

Martial 5,5 - Si gira bene in area procurandosi il calcio di rigore che apre il match. Fa e disfa tutto nella ripresa, quando segna nella propria porta: da quel momento in poi si eclissa e gioca con un pizzico di paura in più. (Dall'88' James s.v.).

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000