Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Pirlo non inventare: 4-3-3 e porta a casa la stagione. Ibra, comunque andrà, scusa! Figc e Lega salvate i giovani: la Primavera è il vostro futuro

Pirlo non inventare: 4-3-3 e porta a casa la stagione. Ibra, comunque andrà, scusa! Figc e Lega salvate i giovani: la Primavera è il vostro futuroTUTTOmercatoWEB.com
lunedì 02 novembre 2020 08:00Editoriale
di Michele Criscitiello
Direttore di Sportitalia e Tuttomercatoweb

La Juventus di Champions è stata raccapricciante, quella di Cesena nei primi 45 minuti di gioco ha sfiorato il processo immediato a Pirlo e l'accusa sarebbe stata gravissima. Nel secondo tempo, contro il piccolo ma cazzuto Spezia, la Juventus si è fatta salvare dai singoli. Da Ronaldo ma anche da Buffon. C'è poco tempo per pensare e provare, Pirlo lo deve capire subito. Non è la stagione degli esperimenti e neanche quella della poesia. Se giochi ogni 3 giorni, tra campionato e Champions League, non puoi allenarti e senza allenamenti non puoi provare quello che hai in testa e che sarà anche il futuro del calcio mondiale ma oggi non hai tempo. Pirlo deve pensare a portare a casa la stagione e, tradotto, deve raggiungere tre obiettivi per non essere etichettato come "bidone" al suo primo anno di Juve. Arrivare al termine del campionato senza essere esonerato, deve vincere lo scudetto e arrivare almeno ai quarti di finale di Champions League. Non sono richieste assurde; soprattutto le prime due. Anzi, quasi normalità se non fosse che in panchina hai un allenatore che prima di ieri non aveva guidato mezzo allenamento e per l'inizio tremendo, fatto non solo di risultati negativi ma soprattutto di prestazioni incerte. Morata che doveva essere lo scarto di Milik, Dzeko e Suarez è quello che si sta comportando meglio, ma a centrocampo la Juventus sembra non aver imparato la lezione dello scorso anno. Agnelli ha scommesso tutto su Pirlo ma la società non deve perdere colpi e deve togliere il troppo potere che oggi hanno i calciatori. In un grande club come la Juventus i calciatori si allenano e vanno in campo quando lo decide l'allenatore, sul resto devono tacere e neanche possono aprire la bocca.
Pirlo non ha il tempo di magheggiare. 3-4-2-1, 3-4-1-2 nulla di tutto ciò. Se passa al 3-5-2 sistema un po' le cose ma avrà un problema quando tornerà il vero Dybala. Questa Juventus per sistemare, parzialmente, il centrocampo deve rinforzare la difesa e passare a 4, andare con un centrocampo a 3 e avere il tridente con Ronaldo-Morata-Dybala o Ronaldo-Dybala-Chiesa. Ci sarà tempo e modo di far girare tutti, tanto le partite da qui alla fine saranno mille (lo speriamo).
Nel frattempo, comunque finirà, bisogna chiedere scusa a Ibrahimovic (anche a Maldini, anzi soprattutto) e il primo a scendere dal carro dove tutti salgono sono io. Ho chiesto al controllore se ci fosse ancora posto, invece, mi ha dato un calcio da dietro e senza biglietto mi ha detto di farmela a piedi. Ha ragione e anche di brutto. 7-8 mesi fa non mi capacitavo di come potesse fare la differenza, in Italia, uno come Ibra: aveva fatto fatica in Premier, era reduce da uno stop di qualche mese e in America le partite erano degli allenamenti contro difese scarse. Ma come prendi Ibra, Paolo, con una squadra piena di giovani? Che controsenso! Invece non mi aggrappo ai soliti, alla fine vedremo, poi scoppiano, Ibra non farà più mezzo gol da qui alla fine. Cavolate per non ammettere che il Milan ha indovinato la giocata. Ibra i gol li fa ancora e dimostra che, se sei vincente nella testa e ti alleni sempre da professionista serio, i gol li fai anche a 40 anni, in Italia. E una guida come Ibra ti fa crescere in un colpo solo tutti i giovani che sono stati indovinati. Maldini sta avendo ragione, anzi ha avuto ragione, su tutta la linea. E' stato aiutato dal covid, perché senza pubblico i giovani senza pressioni giocano meglio ma questa squadra si sta esprimendo a grandi livelli, nonostante alla lunga credo che lo scudetto non possa essere l'obiettivo dei rossoneri ma dovrà essere un problema di Inter e Juventus per quanto sia alto il monte ingaggi. Napoli e Milan devono rientrare tra le prime 4, con il permesso di Atalanta, Roma e Lazio.
In chiusura torniamo su un nostro cavallo di battaglia che, in teoria, dovrebbe essere di tutte le società. Venerdì in Lega hanno rinviato ancora la decisione sul cambio di protocollo del campionato Primavera. Sentite l'assurdità: tre/quarti dei calciatori Primavera hanno contratti da professionisti ma per giocare il campionato hanno adottato il protocollo dei dilettanti. Perché? Protocollo inutile e ridicolo, infatti in Primavera si giocano ogni week end solo 2 partite su 8 e in serie D sono state rinviate 50 partite ieri. Quel protocollo va stracciato subito e rispedito al CTS. Venerdì, in Lega, i club hanno rimandato la decisione sul nuovo protocollo Primavera per paura di spendere 30-40 mila euro all'anno di tamponi ai giovani. Assurdo. I ragazzi sono il futuro delle società che perdono milioni di soldi e poi si spaventano di 30 mila euro di tamponi che sono investimenti sui giovani. Vedete l'Atalanta che con due plusvalenze ha fatto 80 milioni di euro in pochi mesi con un ragazzo del 2000 (Kulusevski) e uno del 2002 (Traorè). Dobbiamo salvare i nostri giovani prima ancora di pensare al business dei grandi, già fortemente penalizzati lo scorso anno. Tocca a Gravina e Dal Piano non ascoltare neanche il parere dei club e avviare subito un nuovo protocollo per non far fermare questi ragazzi che stanno andando a mille, come confermano le bellissime partite (uniche) di questo week end: Fiorentina-Lazio e Roma-Juventus.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000