HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » inter » Esclusive
Cerca
RMC Sport Network
Sondaggio TMW
Chi merita il Pallone d'Oro 2018?
  Sergio Aguero
  Alisson Becker
  Gareth Bale
  Karim Benzema
  Edinson Cavani
  Thibaut Courtois
  Cristiano Ronaldo
  Kevin De Bruyne
  Roberto Firmino
  Diego Godin
  Antoine Griezmann
  Eden Hazard
  N'Golo Kanté
  Isco
  Harry Kane
  Lionel Messi
  Neymar
  Jan Oblak
  Luka Modric
  Paul Pogba
  Sadio Mané
  Hugo Lloris
  Marcelo
  Kylian Mbappé
  Mario Mandzukic
  Ivan Rakitic
  Sergio Ramos
  Mohamed Salah
  Luis Suarez
  Raphael Varane

FcIN - Sentenza Uefa: Inter non sorpresa e settlement già previsto

13.06.2018 20:07 di Mattia Todisco    per fcinternews.it   articolo letto 2581 volte
FcIN - Sentenza Uefa: Inter non sorpresa e settlement già previsto
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

La sentenza Uefa costringerà l'Inter a mantenere le limitazioni in ambito sportivo in vista del prossimo anno, come le barriere nella lista A per la Champions League (che resterà a 22) e le restrizioni sui trasferimenti. Ciò che non ha soddisfatto i parametri fissati nel settlement agreement firmato tre anni fa è la quota degli ammortamenti, che sul bilancio 2016/2017 è aumentata invece di calare, anche in virtù di una serie di investimenti che non hanno portato grande beneficio (vedi Joao Mario e Gabigol). E' invece arrivato a compimento l'obiettivo sul break-even, la chiusura del bilancio in parità sul lato amministrativo, e sul rispetto della quota stipendi, che non poteva superare il 60% dei ricavi.

Negli incontri tenuti nei mesi scorsi con gli ispettori Uefa, i dirigenti hanno fatto presente come sia praticamente impossibile rafforzare la squadra senza incidere sulla specifica voce degli ammortamenti. L'appunto mosso è che i dettami del settlement agreement sono stati decisi da ambo le parti. Nello stesso era previsto un ulteriore monitoraggio anche nel 2018-2019, che dunque non è conseguenza della sentenza appena emessa. In ogni caso quel che filtra da Corso Vittorio Emanuele è che la dirigenza fosse cosciente da tempo di quello che sarebbe stato l'esito odierno.

In futuro le condizioni potrebbero cambiare grazie all'introduzione del Fair Play Finanziario 2.0, a partire dal fatto che le risposte sui bilanci chiusi al 30 giugno dovrebbero trovare risposta in tempi molto più compressi rispetto a quelli attuali, che prevedono una sentenza a quasi un anno di distanza. Questo accadrà attraverso la presentazione di un prospetto sul bilancio successivo la cui valutazione influirà sulla sentenza stessa.


TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Articoli correlati



Altre notizie Inter

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale Inter
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy