HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » sampdoria » Primo Piano
Cerca
Sondaggio TMW
Qual è il vostro miglior acquisto dopo il primo trimestre?
  Muriel (Atalanta)
  Nainggolan (Cagliari)
  Ribery (Fiorentina)
  Lukaku (Inter)
  De Ligt (Juventus)
  Hernandez (Milan)
  Kulusevski (Parma)
  Lozano (Napoli)
  Smalling (Roma)
  Caputo (Sassuolo)

Pozzi a "Gradinata Sud": "La strada di Ranieri è quella giusta. Fattore mentale determinante per la salvezza"

12.11.2019 22:05 di Serena Timossi    per sampdorianews.net   articolo letto 306 volte
Pozzi a "Gradinata Sud": "La strada di Ranieri è quella giusta. Fattore mentale determinante per la salvezza"
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

In collegamento telefonico con “Gradinata Sud”, trasmissione a tinte blucerchiate in onda ogni martedì su Primocanale, Nicola Pozzi si è soffermato sulla situazione della Samp, per la quale la cura Ranieri sembra dare i primi frutti.

L'ex attaccante blucerchiato comincia rispondendo ad una battuta sul suo futuro, ora che alla Samp attuale occorrerebbe un attaccante come lui: “Sto facendo i corsi a Coverciano per avere più conoscenza possibili per decidere cosa farò ora che ho deciso di smettere”.

Come mai la Samp sta riscontrando così tante difficoltà in fase di finalizzazione? “Purtroppo in Italia si dice i moduli non contano, ma è fondamentale l'atteggiamento che va di pari passo con il piano tecnico-tattico. Il 4-3-3 non era il vestito adatto per le caratteristiche dei calciatori, l'anno scorso c'era un modulo ormai collaudato e la palla veniva portata sulla trequarti con un'azione collettiva, c'era una costruzione di gioco di squadra finalizzata da Quagliarella. Oggi si è cambiato tanto, non proviene più nessuna palla di squadra come in precedenza, bisogna attaccare di più la profondità e oggi a Fabio non si può chiedere questo ogni partita. Usufruiva di un gioco ideale per le sue caratteristiche, bisogna voltare pagina”.

Come ci si cala nella mentalità salvezza? “Difficilissimo perché anche se la piazza è fantastica e i tifosi meravigliosi, quando i risultati non arrivano a Marassi ci vuole personalità per giocare. Bisogna farsi dare il pallone, farsi vedere, cercare di prendersi delle responsabilità – ha affermato l'eroe di Varese -. Ci vogliono giocatori di personalità. Quella di Ranieri è la strada giusta, il 4-4-2 è un modulo equilibrato, per dare compattezza, ampiezza sugli esterni e cercare di prendere il numero minore di goal possibili. C'è da attaccare molto la profondità e questo lo devono fare gli esterni, può farlo Jankto, ma anche De Paoli. Ci vuole anche un pizzico di fortuna, sbloccare una partita può aumentare l'autostima dei ragazzi. La Samp è una squadra che può essere competitiva, ha tutte le carte in regola per salvarsi, anche se il fattore mentale è determinante”.

Pozzi ha parlato anche della sua collaborazione con Sampdorianews.net, che proprio oggi compie undici anni: “Mi piace commentare soprattutto le note positive, ho accettato volentieri questa collaborazione, vado ad evidenziare le giocate importanti, il mio non è mai un giudizio per criticare qualcuno, ma un giudizio tecnico-tattico per esaltare una giocata o un calciatore. Ritengo che Sampdorianews.net sia un sito equilibrato nei giudizi e nelle critiche, per questo ho sposato questa collaborazione”.


TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Sampdoria

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510