Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Cosa cambia tra area gialla, area arancione e area rossa? Le misure restrittive nel nuovo DPCM

Cosa cambia tra area gialla, area arancione e area rossa? Le misure restrittive nel nuovo DPCMTUTTOmercatoWEB.com
mercoledì 04 novembre 2020 20:50Serie A
di Lorenzo Di Benedetto

"Abbiamo distinto l'Italia in tre aree, a seconda della criticità dell'indice RT". Queste le parole di Giuseppe Conte, presidente del Consiglio dei Ministri, nella conferenza stampa di questa sera. Ma cosa cambia tre area gialla, area arancione e area rossa? Di seguito le regioni inserite nelle varie aree e le misure restrittive:

Area gialla: Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Luguria, Marche, Molise, Province di Trento e Bolzano, Sardegna, toscana, Umbria e Veneto.

Area Arancione: Puglia e Sicilia.

Area Rossa: Calabria, Lombardia, Piemonte, Valle d'Aosta.

AREA GIALLA

Obbligo mascherina - Sempre, sia al chiuso che all’aperto, tranne che nelle abitazioni private o laddove si sia isolati rispetto a persone non conviventi. Esclusi i bambini fino a sei anni, i soggetti con patologie incompatibili con il suo utilizzo e chi sta svolgendo attività sportiva.

Coprifuoco dalle 22 alle 5 - In questa fascia oraria ci si potrà spostare soltanto per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute.

Chiusura strade e piazze - Può essere disposta a livello locale, per tutta la giornata o per fasce di orario, se si possono creare assembramenti. Garantiti l’accesso agli esercizi commerciali aperti e alle abitazioni private.

Parchi, ville, giardini pubblici - Restano aperti, purché si evitino assembramenti. Restano invece chiusi i parchi tematici e di divertimento.

Attività sportiva - Sarà consentita all’aperto, purché si rispetti la distanza di sicurezza di almeno due metri per l’attività sportiva e di almeno un metro per altre attività motorie.

Sulle competizioni decide il CONI - Una delle principali novità per il mondo dello sport. Restano consentiti eventi e competizioni sportivi di interesse nazionale, sia individuali che di squadra: a valutare la rilevanza nazionale saranno però il CONI o il CIP (comitato paralimpico) e non più le singole federazioni. In ogni caso questi eventi si potranno svolgere a porte chiuse, senza pubblico. Sospeso a livello degli sport di squadra individuati dal Ministero dello Sport, in ogni caso sono sospese le attività dilettantistiche di base e a carattere ludico-amatoriale.

Chiuse palestre e piscine, aperti i circoli sportivi - Nessuna novità sotto questo profilo. Restano chiuse piscine, palestre e centri analoghi. Consentita l’attività sportiva all’aperto nell’ambito di centri e circoli sportivi, pubblici e privati.

Sospese sale giochi, scommesse e simili - Il DPCM ha previsto la chiusura di tutte le attività di questo tipo, compresi bingo e casinò.

Chiusi teatri e anche i musei - Confermata la chiusura di sale da ballo, discoteche, sale concerti, sale teatrali, cinema e in generale sono sospesi gli spettacoli aperti al pubblico, sia al chiuso che all’aperto. Chiusi anche i musei e gli altri luoghi di cultura. Restano aperte le chiese.

Didattica digitale - Sale al 100% a partire dal liceo. Restano sospese gite e viaggi di istruzioni.

Sospesi i concorsi - È sospeso lo svolgimento delle prove preselettive e scritte delle procedure concorsuali sia publiche che private, e anche di quelle di abilitazione all’esercizio dell’attività professionale. Possibili solo le selezioni per titoli e quelle che avverranno in via telematica.

Bar e ristoranti - Potranno servire dalle 5 alle 18, il consumo al tavolo è consentito fino a massimo quattro persone per tavolo, salvo che siano conviventi. Resta sempre consentita la consegna a domicilio, mentre la ristorazione d’asporto sarà possibile fino alle 22, comunque con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze. Restano aperti i ristoranti degli alberghi e gli Autogrill.

Parrucchieri ed estetisti - Restano aperti, purché svolgano la propria attività nel rispetto dei protocolli.

Mezzi pubblici - La capienza massima è ridotta al 50 per cento, con esclusione del trasporto scolastico dedicato.

Smart working - Resta la forte raccomandazioni a implementarlo, ove sia possibile lavorare al domicilio o a distanza.

Impianti sciistici - Possono essere utilizzati solo da atleti riconosciuti di interesse nazionale da CONi, CIP o in questo caso dalle rispettive federazioni. Sarà possibile aprirli al pubblico nel rispetto delle linee guida.

Centri commerciali - Nei weekend, nei giorni festivi e prefestivi saranno chiusi gli esercizi all'interno dei centri commerciali, a eccezione delle farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, punti vendita di generi alimentari, tabacchi ed edicole.

AREA ARANCIONE -

Si tratta delle aree che saranno definite come caratterizzate da uno scenario di elevata gravità e da un livello di rischio alto. La decisione sarà di competenza del ministro della Salute, sentiti i presidenti delle Regioni interessate. La verifica sarà settimanale, le eventuali ordinanze adottate avranno durata almeno di 15 giorni.

Divieto spostamenti - Sono vietati gli spostamenti sia in entrata che in uscita dalle regioni interessate, salvo che per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. Consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

Spostamenti tra comuni - Per le stesse esigenze (a cui si aggiungono quelle di studio o lo svolgimento di attività chiuse nel proprio comune) è vietato ogni spostamento in un comune diverso da quello di residenza, domicilio o abitazione.

Bar e ristoranti chiusi - Resta consentita solo la ristorazione a domicilio e quella d’asporto fino alle 22.

AREA ROSSA -

In questo caso si tratta delle aree caratterizzate da uno scenario di massima gravità (livello 4) e da un livello di rischio alto. La decisione spetta sempre al ministro della Salute. Si applicano le stesse limitazioni agli spostamenti previste per le zone arancioni, sia tra Regioni che tra comuni. Vediamo le differenze.

Sospese le attività non essenziali - Potranno rimanere aperte soltanto le attività di vendita di alimentari e di prima necessità. Chiusi i mercati. Restano aperte edicole, tabaccai, farmacie e parafamarcie.

Sospese le attività sportive - Vietato svolgere attività sportiva anche nei centri sportivi. Restano permessi i campionati professionistici e dilettantistici di vertice. Per tutti gli altri, sarà possibile soltanto l’attività motoria in prossimità della propria abitazione, purché nel rispetto della distanza di un metro da altre persone.

Didattica a distanza - A partire dalla seconda media, la didattica diventa esclusivamente digitale. Sospese le attività formative e curriculari anche nelle Università.

Parrucchieri e barbieri - A sorpresa, restano aperti. Sono infatti inclusi tra i servizi essenziali alla persona. Discorso diverso per i centri estetici, che dovrebbero rimanere chiusi (l'allegato 24, relativo ai servizi alla persona, menziona esplicitamente: lavanderia e pulitura di articoli tessili e pelliccia, attività delle lavanderie industriali, altre lavanderie, tintorie, servizi di pompe funebri e attività connesse, servizi dei saloni di barbiere e parrucchiere.

Smart working - Nel pubblico, sarà consentita l’attività lavorativa in presenza soltanto laddove sia indifferibile e non possa essere svolta a distanza.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000