HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Totopanchina Juve: chi sarà l'erede di Allegri?
  Simone Inzaghi
  Maurizio Sarri
  Pep Guardiola
  Sinisa Mihajlovic
  Didier Deschamps
  Mauricio Pochettino
  Josè Mourinho
  Antonio Conte

La Giovane Italia
Serie A

Da Batistuta a Muriel: l'Atalanta torna in finale, Gasp alla prima

26.04.2019 08:00 di Andrea Losapio  Twitter:    articolo letto 3438 volte
Fonte: Dall'inviato a Bergamo

Gian Piero Gasperini è l'uomo del giorno. A Bergamo lo è da tre anni, dalla formazione contro il Napoli che poteva significare esonero all'ultimo grande successo, la qualificazione alla finale di Coppa Italia, in una settimana che aveva già visto la vittoria a Napoli e il quarto posto raggiunto. Da Batistuta a Muriel, Bergamo si ritrova la Fiorentina sulla propria strada: ai tempi la finale, parlando del 1995-96, vedeva un Christian Vieri imberbe giocare nell'Atalanta. Stavolta i giovani non ci sono, ma i più scafati Ilicic e Gomez, più un Zapata in rampa di lancio. Dopo pochi minuti Muriel aveva gelato il clima di festa, poi il Papu si è guadagnato un rigore - intervento improvido di Ceccherini - e ha griffato, con la partecipazione di Lafont, il 2-1 finale.

Gian Piero Gasperini è quindi alla prima finale della sua carriera. L'Atalanta non vince la coppa dal 1963, tripletta di Domenghini, contro un Torino più che favorito. In trasferta i nerazzurri hanno un rendimento ancora migliore che in casa, ma ci sarà certamente metà stadio Olimpico pieno di tifosi bergamaschi, perché Bergamo sta vivendo un periodo incredibile, lungo anni, che può portare trofei e forse la Champions League. "Io non scelgo", ha detto Percassi, tra i due obiettivi. Certo è che nascondersi, a poche settimane dal termine, avrebbe davvero poco senso. Anche perché Torino-Milan potrà dire già molto del futuro, in attesa della partita con l'Udinese di lunedì.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Roma, la bellissima lettera di De Rossi: "Nessuno vi amerà più di me" Di seguito la lettera integrale pubblicata da Daniele De Rossi, capitano della Roma, alla vigilia della sua ultima partita con la maglia giallorossa. Che te ridi regazzi’? So’ felice! Perché sei felice? C’ho la maglietta della Roma Ma non è che è falsa? Ma no, il numero l’ha...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510