Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
esclusiva

Cristiano Ronaldo a -7 dal record dei record, Ali Daei: "Mi batterà e ne sarò onorato"

ESCLUSIVA TMW - Cristiano Ronaldo a -7 dal record dei record, Ali Daei: "Mi batterà e ne sarò onorato"
domenica 15 novembre 2020, 13:19Serie A
di Giacomo Iacobellis

Nel big match di ieri sera contro la Francia Cristiano Ronaldo e il suo Portogallo sono rimasti a secco, ma già martedì con la Croazia il campione della Juventus avrà l'occasione di rifarsi e accorciare ulteriormente sul "record dei record". Parliamo, ovviamente, del celebre primato dell'iraniano Ali Daei, autentico eroe nazionale in virtù delle sue 109 reti in 149 partite col Team Melli. Numeri certificati dalla Federazione internazionale di storia e statistica del calcio, che CR7 ha messo nel mirino per scrivere l'ennesimo capitolo della sua gloriosa carriera. Con chi parlarne, quindi, se non col diretto interessato? TuttoMercatoWeb.com lo ha raggiunto in esclusiva proprio in Iran, ancora a +7 centri prima del sorpasso.

"Spero vivamente che Cristiano possa raggiungere il mio record di gol con la maglia della Nazionale". Esordisce così, con tutta l'umiltà del mondo, la pluri-premiata leggenda del calcio iraniano e asiatico Ali Daei, in esclusiva ai nostri microfoni.

Non le dispiacerebbe neanche un po' essere superato da CR7?
"Nient'affatto, sarebbe un vero onore per me se un calciatore della sua classe e del suo calibro riuscisse a farlo. Cristiano Ronaldo è uno dei migliori giocatori non solo di questa epoca, ma di sempre. Un fenomeno assoluto".

Cosa farebbe se e quando questo momento dovesse arrivare?
"Semplice, mi congratulerei direttamente con lui. Prima però deve arrivarci... Cristiano Ronaldo è già a quota 102 reti col Portogallo e batterà il mio record, ne sono sicuro, ma ancora gli mancano sette gol (ride, ndr)".

In carriera si è tolto grandi soddisfazioni: dal Mondiale conquistato e giocato da protagonista nel '98 alla lunga serie di titoli vinti a livello individuale e di club, fino all'avventura in Bundesliga di fine anni '90. Ci tolga una curiosità: le sarebbe piaciuto giocare anche in Italia?
"Certamente sì. Per sfortuna non ho mai giocato in Serie A, ma ho avuto comunque il piacere di affrontare club blasonati e storici del vostro campionato come Milan e Inter. Non dimenticherò mai quelle strepitose notti di calcio, me le porto sempre con me".

Cosa pensa in generale del calcio italiano?
"Lo seguo spesso e mi piace molto, è ovvio. I club italiani hanno un concetto unico di calcio dal mio punto di vista. Non posso che mandare a tutti i calciatori e
tifosi di Serie A un grande abbraccio virtuale, auguro a tutti loro il meglio in questo momento difficile".

Oggi, invece, cosa fa Ali Daei?
"Alleno, ormai da tanto tempo, nel mio Paese. A 51 anni ho guidato la Nazionale dell'Iran e già diversi club. Ieri mi divertivo in campo, oggi faccio lo stesso in panchina".

© Riproduzione riservata
Primo piano
TMW Radio Sport