HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Suso, Piatek e Paquetà ai margini del Milan: chi dei 3 terreste?
  Suso, ha colpi che possono ancora aiutare il Milan
  Piatek, il Milan deve ritrovare i suoi gol
  Paquetà, serve solo la giusta collocazione in campo
  Nessuno dei tre, il Milan volti pagina

La Giovane Italia
Serie A

ESCLUSIVA TMW - Fascetti: "Offese a Gasp? C'è ignoranza ma è battaglia persa"

16.01.2020 13:06 di Lorenzo Marucci   articolo letto 9458 volte

Infuria ancora la polemica tra Gasperini e i tifosi viola. Dopo la risposta del tecnico dell'Atalanta ai sostenitori viola che lo avevano insultato ("figli di p... sono loro") anche il presidente della Fiorentina Commisso è intervenuto sulla questione invitando lo stesso Gasp a guardare quel che succede in casa sua. Sul tema abbiamo sentito il parere di Eugenio Fascetti, tecnico pungente che in carriera nei vari stadi ha anche dovuto sopportare qualche insulto. "Non è la prima volta che il pubblico se la prende con un allenatore - dice a TMW - dietro alle panchine c'è spesso gente che rompe le scatole per tutta la partita. Sono cose brutte, è ignoranza. In certi stadi ci sono persone che vanno lì solo per offendere e questo non è normale. Detto questo lascerei poi perdere la questione".

In che senso?
"Purtroppo è una battaglia persa. Un allenatore regge, regge e poi sbotta. Gasperini è un sanguigno e ha risposto. Non so se ha fatto bene o ha fatto male. Ma dico che anche in altri settori della vita, dove c'è meno stress, si ascoltano insulti. E allora moderiamo tutti i termini. Peccato perchè la partita era stata interessante, con una vittoria della Fiorentina che dà morale alla squadra di Iachini. Vincere in dieci contro i bergamaschi è una bella iniezione di fiducia"

© Riproduzione riservata

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

...con De Fanti “Con Fabio avevamo deciso di ascoltare tutti i club interessati e poi prendere la decisione con calma, una volta metabolizzate tutte le informazioni. La scelta di Verona è nata perche' il progetto tecnico di Juric era quello che cercava esattemente il calciatore che voleva tornare...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510