Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaBresciaCagliariFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpalTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoCasertanaCataniaCatanzaroCesenaChievoFidelis AndriaGiana ErminioJuve StabiaLatinaLivornoNocerinaPalermoPerugiaPescaraPisaPordenonePotenzaRegginaSalernitanaSienaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali
esclusiva

Suarez: "Inter quasi fallimento. Non si sa da che parte girarsi. Poca personalità"

ESCLUSIVA TMW - Suarez: "Inter quasi fallimento. Non si sa da che parte girarsi. Poca personalità"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
venerdì 10 luglio 2020 18:15Serie A
di Lorenzo Marucci

La crisi dell'Inter analizzata da un grande ex come Luisito Suarez. E' un fiume in piena e soprattutto acuto e per niente banale. "L'impressione adesso - dice a Tuttomercatoweb.com - è che non si sappia da che parte girarsi. Non è normale questa situazione, c'è stata un'involuzione netta e già prima dello stop era andata così così. Sono stati persi tanti punti per strada e credo che anche per i responsabili del club e per il tecnico sia difficile trovare la soluzione giusta al problema. Ci sono stati troppi alti e bassi".

Torniamo all'analisi della stagione per ora quasi fallimentare...
"Magari questa parola non piacerà, ma premesso che la Juve era la favorita l'Inter quest'anno aveva il dovere di competere con la Juve fino alla fine e anche in queste gare doveva essere lì, più della Lazio. Ora sento dire che si pensa di cambiare tanto per l'anno prossimo ma questo non è positivo. Perchè agendo così poi ti deve andare tutto bene... Resta l'Europa League in cui sperare in un exploit".

Conte merita di andare avanti anche l'anno prossimo?
Io dico che con questi discorsi sull'allenatore si sta esagerando. Un tecnico non determina, sono i giocatori che vincono. Ho sempre sostenuto che l'allenatore non deve far danni, deve saper tenere il gruppo ma la differenza la fanno i giocatori di qualità. Bisogna chiedersi quale sia il valore della rosa. Vedo giocatori con poca personalità e mancanza di livello tecnico per puntare, chiaramente, molto in alto. Se le partite si mettono male devono essere i giocatori di livello a riprenderla in mano".

Tornando a Conte?
"Tutti pensavano che con il suo arrivo ci fossero le vittorie. Ma se non hai la squadra non vinci. Faccio un altro esempio: adesso al Milan manderanno via Pioli ma per vedere il valore del tecnico dico: lasciamo a Rangnik la stessa squadra di Pioli e poi vediamo..."

Passando ai calciatori: Eriksen...
"Situazione strana, in Inghilterra aveva giocato bene e anche in nazionale. Può essere legata ad una questione caratteriale, magari dovendosi esprimere nel ruolo di condottiero non riesce ad assolvere queste funzioni. Un conto è svolgere una parte normale altro discorso essere una guida in campo e fuori. Magari non è abituato. E' una delusione ma in due mesi non si disimpara a giocare a calcio"

© Riproduzione riservata
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000