Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali
focus

Fiorentina, Commisso non cambia il bilancio. A parte per il rosso

FOCUS TMW - Fiorentina, Commisso non cambia il bilancio. A parte per il rossoTUTTOmercatoWEB.com
sabato 14 novembre 2020 18:45Serie A
di Andrea Losapio

Il classico viaggio di novembre nei bilanci dei club di TuttoMercatoWeb deve fare i conti con il Coronavirus. Perché è evidente che sarà una stagione di flessione per i ricavi commerciali strutturati e che, al netto delle plusvalenze, praticamente tutti i club saranno in decisa flessione. Potrebbe essere un anno bianco per il Fair Play Finanziario - ma questo verrà deciso più avanti - ma per quasi tutti sarà in perdita

FIORENTINA

L’arrivo di Rocco Commisso a Firenze non ha fatto esplodere i ricavi nella seconda parte del 2019, più o meno simili a quelle del 2018. Così la differenza è davvero minima: 105,4 milioni rispetto ai 104,1 dei Della Valle. L’unica cessione è quella di Jordan Veretout - che ha portato 12,9 milioni di plusvalenze e circa diciotto nelle casse viola, ma per il resto la gestione è stata praticamente la stessa.

DIRITTI TELEVISIVI - Fanno la voce grossa, come in gran parte della Serie A, nella sostenibilità della squadra viola. Perché anche inserendo plusvalenze e operazioni di mercato è oltre il 50% dei ricavi, altrimenti sarebbe oltre i due terzi. La Fiorentina è quindi legata a doppio filo ai diritti tv e agli sponsor legati alla partecipazione in Serie A. I ricavi commerciali sono di “soli” 11 milioni.

I COSTI - Oltre a quello di acquisizione da parte di Commisso nei confronti dei Della Valle, ci sono 15 milioni di euro di spesa in più rispetto a quella del 2018, pur con il crescere dei salari (dovuti in primis all’approdo di Ribery) ma anche agli arrivi di Pedro e Lirola, costosi. Quasi la metà dei costi arriva comunque dagli stipendi, 62,4 milioni (di cui 57,6 milioni per salari) e ammortamenti per i giocatori intorno ai 35 milioni di euro, probabilmente aumentati dai vari acquisti come Kouamé, Amrabat, Martinez Quarta.

COSA ASPETTARSI DAL 2020? Probabilmente un aumento della contrazione dei ricavi, al netto delle cessioni, più un aumento dei costi, quindi un rosso decisamente più importante di quello della stagione scorsa. Il bilancio era comunque già in passivo di 27 milioni, dunque Commisso avrà messo mano al portafogli per ripianare ulteriormente le perdite.

CHIESA AIUTERÀ - La cessione di Federico Chiesa può dare una mano ai prossimi due esercizi, seppur in misura abbastanza limitata, mentre sarà molto interessante nel momento del riscatto, quando la Juventus eserciterà l’obbligo. Fino ad allora è comprensibile avere un rosso importante, anche più di quello visto nell’ultima stagione. In un’ottica di autofinanziamento la Fiorentina deve ancora stringere i cordoni della borsa soprattutto negli ammortamenti dei calciatori, mentre gli stipendi (da soli) potrebbero comunque essere sostenibili.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000