HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Italiane, chi va avanti in Champions League?
  Passerà solo la Juventus
  Juventus e Napoli
  Juventus, Napoli e Inter
  Juventus e Inter
  Juventus, Napoli e Atalanta
  Juventus, Atalanta e Inter
  Juventus, Atalanta, Napoli e Inter

La Giovane Italia
Serie A

Inter, Conte: "Tre punti pesanti. Sabato col Parma sarà più difficile"

23.10.2019 23:36 di Dimitri Conti  Twitter:    articolo letto 5899 volte
© foto di DANIELE MASCOLO/PHOTOVIEWS

Antonio Conte, allenatore dell'Inter, si è così espresso a Sky Sport dopo il successo dei suoi per 2-0 contro il Borussia Dortmund:

"Abbiamo preso tre punti pesanti. Instaurare un certo rapporto coi calciatori è importante, e quando sei onesto e dici le cose in faccia, l'altro ci può anche rimanere male ma alla fine ti apprezza perché sa che sei vero e non preferisci una bella bugia ad una brutta verità. Sono contento per Insigne e Carlo (Ancelotti, ndr) perché certi attestati di stima significano che hai conquistato la testa dei calciatori. Loro (il Borussia Dortmund, ndr) hanno cambiato sistema, se si sono messi a cinque è perché hanno paura della fase offensiva e non della nostra capacità in difesa. La partita è stata tattica, hanno voluto giocare a specchio e siamo stati bravi perché abbiamo interpretato una partita diversa da quella che abbiamo preparato. Poi quando sono tornati col 4-2-3-1 abbiamo consolidato la vittoria. La nostra situazione non è semplice. L'anno scorso hanno lavorato molto con Spalletti per arrivare in Champions ed è giusto fare il possibile. L'unico modo per rimanere vivi era vincere e l'abbiamo fatto in maniera bella, decisa. Ora c'è da recuperare perché ci aspetta il Parma, una squadra che sta molto bene cui dovremo fare grande attenzione: sabato è più difficile di oggi. Vengo da un anno di riposo, sì, ma fisicamente lo sto già pagando in questi tre mesi (ride, ndr). Se al Borussia dai campo sono devastanti, abbiamo deciso di pressarli nella loro trequarti. Alti, quando ce n'era la possibilità. Provavamo comunque a costruire da dietro e mi è piaciuta la maturità vista in partita. Non come è avvenuto a Sassuolo, ad esempio. Penso che i centrocampisti abbiano fatto una partita importante in entrambe le fasi. A Brozovic ogni tanto tiro le orecchie perché si fa trovare fuori posizione ma stasera no. Non è facile giocare col Borussia Dortmund, e invece siamo vivi. Vivi e vegeti, ma ci proiettiamo a sabato".

Poi, una battuta anche sullo spezzone giocato da Esposito: "L'ho detto più volte: in conferenza, nello spogliatoio... Sarei stato un folle a farlo giocare se non mi fossi fidato. Sa che deve volare basso e mantenere i piedi per terra, è un giocatore importante per noi. Mi è dispiaciuto non averlo mandato andare a giocare i Mondiali U17 ma qualcuno se ne sarà fatto una ragione perché mi serve ed è un titolare a tutti gli effetti".

Prima di concludere, stuzzicato da Capello (in studio, ndr) con una parentesi finale sulle ammonizioni che prende Barella: "Nicolò è generoso, ma se viene ammonito dopo 10-15 minuti mi viene l'ansia. Uno di gamba e fisico come lui è sempre borderline ma avercene giocatori con la sua voglia e determinazione...".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

TMW - Milan, Kessie verso i saluti. Ma dove? Solo Cina per ora Due settimane davvero da dimenticare per Franck Kessie, centrocampista ivoriano del Milan. I rossoneri, da qualche tempo, hanno maturato l'idea di un addio per lui, causa prestazioni deludenti e richieste da top. Ne sa qualcosa il Wolverhampton che aveva chiuso, in estate, per il...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510