HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
L'Italia di Mancini può vincere l'Europeo?
  Sì: ha dimostrato di essere all'altezza delle migliori
  Sì ma solo con un sorteggio favorevole
  Serve un miracolo, è ancora presto
  No: il girone era facile e il vero valore è sempre lo stesso

La Giovane Italia
Serie A

Juve, Sarri ringrazia Buffon e bacchetta gli altri. Ma la vittoria è sacrosanta

20.10.2019 08:42 di Giovanni Albanese  Twitter:    articolo letto 22092 volte
Fonte: inviato a Torino
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Per quel ragazzino lì si prevede un grande futuro, verrebbe da dire. Lui, però, ha 41 anni. Anche se a vederlo giocare non si direbbe. Il numero uno di tutti i tempi, Gianluigi Buffon, non smette di sorprendere. E con un suo intervento in pieno recupero firma i tre punti conquistati dalla Juventus contro il Bologna. Sulla lunghezza dei novanta minuti la squadra di Sarri ha ampiamente meritato il successo. “Poi quei tre minuti finali vanno analizzati a parte per capire effettivamente cos’è successo e gli errori che sono stati commessi” spiega il tecnico bianconero a fine gara.

Perché Buffon a parte, Sarri ricerca a monte la causa di quei rischi sul finale. “Il problema è la gestione – spiega -. Perché non dobbiamo aggredire le partite per chiuderle? Io non voglio la gestione. Dobbiamo aggredire le partite, se uno non ce la fà per martedì gioca un altro”. Già, tra due giorni sarà di nuovo tempo di Champions, contro la Lokomotiv Mosca. Ma a vedere questa squadra, dallo straordinario momento di Pjanic, all’ottima condizione di Cristiano Ronaldo, e all’impeccabile rendimento di Bonucci – per citare i tre più rappresentativi del momento – non si può fare altro che mettersi comodi e apprezzare la poesia del buon calcio.

La serata di Juve-Bologna, inoltre, rischia di diventare anche un crocevia importante nel percorso di qualcuno. “Rabiot? L’ho visto molto più vivo e dentro il gioco – ammette Sarri -. Anche a livello di personalità, gli ho visto fare una bella partita, ha fatto dei passi in avanti”. E pensare che questa squadra, dunque, non ha ancora espresso del tutto il suo potenziale.

Radio Bianconera, l'unica che conta

Db Torino 1910/2019 - campionato di calcio serie A / Juventus-Bologna / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: esultanza gol Cristiano Ronaldo © foto di Daniele Buffa/Image Sport

Db Torino 19/10/2019 - campionato di calcio serie A / Juventus-Bologna / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: esultanza gol Danilo Larengeira © foto di Daniele Buffa/Image Sport

Db Torino 19/10/2019 - campionato di calcio serie A / Juventus-Bologna / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Gonzalo Higuain-Danilo Larengeira © foto di Daniele Buffa/Image Sport

Db Torino 19/10/2019 - campionato di calcio serie A / Juventus-Bologna / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: esultanza gol Miralem Pjanic © foto di Daniele Buffa/Image Sport

Db Torino 1910/2019 - campionato di calcio serie A / Juventus-Bologna / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: esultanza a fine gara Juventus © foto di Daniele Buffa/Image Sport


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

ESCLUSIVA TMW - Zmuda: "Polonia super. Szczesny furoriclasse, Piatek tornerà" È una Polonia che sembra aver riacquistato lo smalto perduto nei tempi recenti, quella che ha ottenuto il primo posto nel gruppo G delle qualificazioni agli Europei del 2020. Una squadra che ha collezionato 25 punti in dieci partite, e perso una sola partita. Per commentare l'ottimo...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510