Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

...con Tommaso Pobega

...con Tommaso PobegaTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
sabato 04 aprile 2020 00:00A tu per tu
di Alessio Alaimo
“Allenamenti, film, cucina e studio: la mia vita ai tempi dell’isolamento.Pordenone ambiente ideale per crescere, seguo Tesser e sogno il ritorno al Milan.Rinnovo in rossonero? Ci pensa il mio agente”

“Ho voglia come tutti di tornare alla normalità. Ma dobbiamo attenerci alle disposizioni”. Così a TuttoMercatoWeb il centrocampista del Pordenone, di proprietà del Milan, Tommaso Pobega.

Come vive questo isolamento?
“Cucino, studio perché sono al primo anno di economia e quindi ne approfitto per portarmi avanti e poi guardo serie tv. Cerco di sfruttare la pausa per dare qualche esame nel migliore dei modi”.

Le modalità di allenamento a casa?
“Di settimana in settimana ci danno un programma in base ai bisogni singoli e a come evolverà la situazione. Ovviamente l’intenzione è quella di riprendere, ma prima di tutto viene la salute”.

Per il Pordenone è stato un anno molto importante. E in Serie B siete stati, fin qui, la rivelazione.
“Siamo partiti fuori dai riflettori e ci siamo tolti qualche soddisfazione. Abbiamo lavorato molto bene. Personalmente ho un bel feeling con la squadra, con le idee del mister, della dirigenza e di tutto il club. Qui c'è un ottimo progetto, è l'ambiente ideale dove crescere”.

Il Milan la studia per il futuro. Ci pensa al ritorno in rossonero?
“Nell’immediato penso ancora a finire questa stagione. Così da presentarmi al meglio il prossimo anno. Non so cosa accadrà il prossimo anno, cerco di rimanere concentrato su quello che sto facendo. Poi vedremo cosa fare. Tornare al Milan è un sogno, ovvio. Ma oggi penso al presente”.

Si sente pronto per il salto di categoria?
“Anche l’anno scorso dalla B alla C poteva sembrare un passaggio al buio. Finché non affronti una cosa non puoi sapere se sei pronto. In un percorso di crescita ci sono dei passaggi da fare. Non so se sono pronto, ma sicuramente se mi trovassi nella situazione farei del mio meglio”.

Rinnoverà con il Milan?
“Ci pensa il mio agente, Patrick Bastianelli. Io penso a ciò che devo fare adesso. So che devo continuare questa stagione e finire al meglio. Lui sta parlando, sente la società e si occupa di questi aspetti”.

Il suo modello?
“Da piccolo Schweinsteiger. Negli ultimi anni ho perso la voglia di idolatrare qualcuno. Però se devo pensare a dei centrocampisti di grande livello e del Milan, penso a Gattuso che ho avuto anche come allenatore. E mi piaceva molto Ambrosini che mi sembrava oltreché un grande calciatore anche una grande persona”.

E del Milan attuale da chi vorrebbe rubare qualcosa?
“Con qualcuno ho avuto la fortuna di allenarmi. Penso a Biglia e Bonaventura. Vorrei prendere qualcosa da tutti. Mi piace anche come calcia le punizioni Calhanoglu“.

Ibra non è sicuro di rimanere...
“Uno come lui vorrebbero averlo tutti nella propria squadra. Fa la differenza. Non c’è giocatore al mondo che non lo vorrebbe in squadra. Ma c’è chi dovrà gestire e trattare la situazione”.

Tempo di esami. Che voto dà alla sua stagione?
“I voti meglio che li dia qualcun altro. E finché non si finisce, con la classifica così corta, è difficile dare una valutazione. Comunque sono soddisfatto”.

Come riesce a far conciliare calcio e università?
“Seguo le lezioni online, cerco di sfruttare i primi giorni della settimana quando ho il pomeriggio libero. Poi quando sono vicino ad un esame mi metto sotto. Non è facile, ma il tipo di università, essendo telematica, lo consente”.

E Tesser, che professore è?
“Sa bene ciò che vuole. Aveva già un gruppo solido l’anno scorso. È pratico, punta a fare gol e cerca di non subirlo. Chiede inserimenti e verticalizzazioni. Sto bene”.

Serie Tv da consigliare ai tempi della quarantena?
“Ho provato a cimentarmi con Vikings, ma non mi convince pienamente. Sono sfegatato di Game of Thrones. Non riesco a farmi piacere altre serie. Ora sto rallentando il ritmo, vediamo se la porto a termine. Ora guarderò La Casa di Carta”

La sua partita da rivedere?
“La prima di campionato contro il Frosinone. Un’emozione difficile da spiegare, ero in C e mi sono ritrovato in Serie B ad affrontare un avversario che sulla carta è uno dei più forti. Ho fatto doppietta, ne ho fatte poche in vita mia. È stata una gran bella emozione. La sera finita la partita ero ancora incredulo. Vorrei rivivere quell’emozione”.

Primo piano
TMW Radio Sport
TMW News TMW News: Juve, che differenza col Barcellona. Il movimento di mercato delle big
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000