Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

…con Davide Mignemi

…con Davide Mignemi
sabato 4 maggio 2024, 00:00A tu per tu
di Alessio Alaimo

Settimo posto al primo anno, due quinti posti nelle ultime stagioni riuscendo a conquistare ben 120 punti nell’ ultimo biennio.
Il ds Davide Mignemi è il regista di un sorprendente Gubbio che giocherà i playoff con l’entusiasmo di chi può affrontarli senza troppi patemi ma con il giusto spirito. Giovane e ambizioso, ma con alle spalle tre grandi stagioni che lo consacrano tra i direttori sportivi che si sono messi più in luce nella categoria, il dirigente catanese parla a TuttoMercatoWeb.com.

Direttore, avete chiuso ancora una volta al quinto posto. Mica male…
“Il bilancio finale lo trarremo a fine stagione. Siamo in piena corsa e vogliamo affrontare al meglio i playoff. Tutte le energie sono riversate sul prossimo impegno che ci vede impegnati nella difficile sfida con il Rimini consapevoli che ci vorrà il miglior Gubbio per passare il turno contro un avversario forte.

Per il Gubbio è un traguardo non da poco.
“Sono contento, soprattutto per la società con in primis il Presidente Notari che anche quest’anno mi ha dato la possibilità di lavorare mettendo in pratica le mie idee.E siamo ovviamente contenti del lavoro del mister Braglia che ha confermato tutto ciò che di buono ha sempre fatto nella sua illustre carriera.
E soprattutto dei ragazzi che hanno dimostrato attraverso il lavoro di meritare la posizione guadagnata in campionato.
Non era assolutamente facile ripetersi. Siamo veramente un bel gruppo”.

Con quale spirito affrontate i playoff?
“Vorremmo provare a divertirci con tanta umiltà e con il lavoro. Pensiamo un passo alla volta, partita dopo partita. Non abbiamo assilli particolari e quindi con la mente sgombra possiamo dare filo da torcere a tutti”.

L’anno scorso Arena, quest’anno chi sarà l’uomo mercato?
“Con Alessandro abbiamo fatto una grossa plusvalenza quest’estate.
Ma anche i giovani che compongono la rosa in questa stagione hanno fatto un ottimo percorso e qualcuno può trovare collocazione in Serie B come accaduto l’anno scorso”

Le squadre dei playoff da monitorare?
“È un terno al lotto dove non sempre le squadre che vengono date per favorite riescono ad andare in fondo. Dipenderà dalla condizione mentale e fisica. Per blasone e organici alcuni partono davanti ma nulla è scontato”.

E lei ci pensa a fare il salto di categoria? Dopo anni importanti e di crescita è arrivato il momento?
“Non è un pensiero che faccio. Oggi per me conta solo il Gubbio e la preparazione alla gara di martedì.
Penso solo al presente. Non c’è spazio per altro al momento.

Il suo modello da dirigente?
“Ci sono tanti colleghi illustri in categorie superiori che ho avuto il piacere di conoscere e cercare di carpire qualcosa da ognuno di loro.
Sicuramente un modello da seguire è Guido Angelozzi, che è anche un mio concittadino. Apprezzo la sua carriera, anche lui è partito dalle categorie inferiori ed è arrivato ad essere uno dei migliori Direttori in Serie A mettendo in luce competenza, idee e tanto lavoro ma mantenendo delle grandi doti umane cose non facilmente riscontrabili in questo mondo”.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile