HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Il Napoli esonera Ancelotti e punta su Gattuso. Decisione giusta?
  Giusto cambiare, e Gattuso è la scelta giusta
  Giusto cambiarlo, ma Ancelotti non andava sostituito con Gattuso
  Sbagliata: bisognava andare avanti con Ancelotti

La Giovane Italia
Altre Notizie

RBN, Gentile: "Juve più moderna. La Champions sembra stregata"

26.10.2019 10:55 di Alessandra Stefanelli   articolo letto 9263 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Ai microfoni di Radio Bianconera, nel corso di ‘Avanti Madama’, è intervenuto l’ex bianconero Claudio Gentile: “Un bilancio dei tre mesi di Sarri? Per quanto riguarda i risultati mi sembra positivo, i tifosi non erano fiduciosi, ma i risultati mi sembrano dalla sua parte. L’obiettivo è quello della Champions League, siamo tutti in attesa che arrivi questo traguardo che per noi sembra stregato. Vediamo come finirà l’anno, sicuramente sono sempre decisivi i risultati per dire se un allenatore è stato all’altezza della situazione. Bisogna aspettare ancora un po’ di tempo. Juve più propositiva? In alcune gare ha dato spettacolo, in altre un po’ meno, ma fa parte del percorso che si fa in un anno. L’importante sono i risultati. In Serie A siamo primi, in Champions stiamo andando bene, quindi direi bene”.

Sulla Juve più europea: “Direi più moderna. Si vede che c’è la mano di Sarri che sta dando quel modo di tenere il possesso palla con grandi triangolazioni, queste sono le sue caratteristiche. Sicuramente è una Juventus che convince, anche per togliere i dubbi ai tifosi che erano scettici. Fino a questo momento bisogna riconoscere i meriti di Sarri”.

Su De Ligt: “Chiaramente ci aspettavamo qualcosa di più, ma è un ragazzo giovane, si trova in un contesto diverso, con grandi obiettivi. La sua giovane età ci fa sperare in positivo, acquisendo la mentalità e la responsabilità sicuramente su cresce. Siamo in attesa di vedere il giocatore che abbiamo visto in Champions con l’Ajax. Non ben assortito con Bonucci? Non esagererei sull’assenza di Chiellini, lui deve solo crescere, ha compagni di reparto molto esperti che saranno di grande aiuto per lui. Non posso che essere ottimista, avrà una crescita che lo porterà a essere tra i migliori del mondo”.

Su Cuadrado: “Lo vedo bene in quel ruolo, forse è la nota più positiva di quest’anno. È un giocatore che sta facendo delle cose entusiasmanti per la capacità di fare diversi ruoli. Sta maturando, sta crescendo e non potrà fare altro che migliorare. Ha le possibilità di crescere ancora”.

Sui tre d’attacco: “In alcune occasioni possono giocare insieme, credo che Sarri li utilizzi quando c’è da centrare la porta e fare gol. Dybala sta andando oltre le previsioni, sta maturando, ha capito che contano i risultati. Lo scorso anno aveva fatto un po’ meno, quest’anno sta facendo cose entusiasmanti e sta capendo che non deve vivere sugli allori”.

Sulla Champions: “È una coppa che sembra stregata. A volte basta una partita in cui le cose vanno male, quindi ti resta un gran rammarico. Io ho provato la delusione di persona ad Atene che sembrava una partita scontata. Quando giochi una partita non sai mai quanto ti può aiutare la fortuna”.

Sulla Nazionale: “C’è molto entusiasmo, i risultati sono stati positivi. Adesso bisogna vedere quando ci saranno gli Europei che saranno sicuramente impegnativi, ma i giovani stanno crescendo. Mancini può provare questi ragazzi, poi all’Europeo dovrà però provare i migliori. Zaniolo? Serve un po’ di pazienza, non è facile ma bisogna anche digerire certe situazioni. Secondo me è un giocatore che ha molte capacità, può essere un giocatore di grande prospettive, ma se mancano i risultati la gente comincia a criticare. Sicuramente sarà riconquistarsi il posto e la maglia azzurra”.

Su Tonali: “È un altro giovane di grandi prospettive, sta facendo un bel campionato. Ci sono tanti giovani che stanno dimostrando le loro qualità, anche Esposito dell’Inter che ha esordito in Champions”.

Sul Lecce: “Sulla carta la Juve è più forte, però il Lecce gioca un buon calcio. Saranno tutte difficili perché quando si gioca contro la Juve tutti vogliono dimostrare di essere all’altezza. Dovremmo stare sempre attenti perché il tranello è sempre dietro l’angolo. Abbiamo l’esperienza per non cadere in questi tranelli”.

Inter o Napoli? “L’Inter gioca un buon calcio, ha buoni giocatori, sta dimostrando che può competere per lo Scudetto. Dico più Inter che Napoli. Stanno facendo dei buoni risultati anche in Champions, bisogna vedere quando arriveranno gli scontri diretti”.

Su Ramsey: “Purtroppo quando ti porti dietro degli infortuni non è facile. Spero che possa dimostrare presto il suo valore”.


Avanti Madama, con Nicola De Bonis. Ospiti:Claudio Gentile, Edoardo Siddi, Stefano Bizzotto, Andrea Bosco, Massimo Pavan.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Altre Notizie

Primo piano

...con Materazzi “L’esonero di Ancelotti? È stato qualcosa di strano considerata anche la sua ultima partita. Le colpe non sono sue, credo siano stati fatti errori da parte di tutti. Paga l’allenatore, uno che ha vinto tutto”. Così a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Matteo Materazzi. Al posto...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510