HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi è la favorita per la Champions 2018/2019?
  Barcellona
  Juventus
  Manchester United
  Liverpool
  Manchester City
  Ajax
  Porto
  Tottenham

La Giovane Italia
Calcio femminile

Fiorentina W., Guagni: "Ora in certe realtà si può vivere solo di calcio"

26.02.2019 17:12 di Tommaso Maschio   articolo letto 4834 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Il terzino e capitano della Fiorentina Women’s Alia Guagni in un’intervista rilasciata a riservadilusso.it ha parlato del suo percorso nel mondo del calcio e di come sia cambiato negli ultimi tempi il movimento femminile in Italia: “Ho giocato con i maschi solo il primo anno poi sono andata in una squadra femminile e non ho vissuto il problema della discriminazione. Poi ho amici che non mi hanno mai isolato o preso in giro per quello che facevo, diciamo che sono stata molto fortunata. Anche perché da bambine noi tutte sapevamo che il calcio non ci avrebbe permesso di vivere facendo solo quello, ma oggi le cose sono diverse e per chi gioca in realtà come Fiorentina, Juventus. Roma o Milan è possibile fare del calcio la propria unica attività. Io comunque un piano B, almeno per fine carriera, l’ho sempre avuto. Ho studiato scienze motorie per poi fare l’insegnante un domani. Stati Uniti? Quella in America è stata una bellissima esperienza anche se non ho potuto giocare nella lega professionistica. Ho comunque potuto osservare una grossa differenza tra il nostro calcio femminile e il loro. La più evidente risiede nella fisicità perché le calciatrici americane mettono al primo posto l’aspetto fisico, fanno a sportellate e travolgono tutto quel che incontrano. Tecnicamente e soprattutto tatticamente sono molto indietro rispetto a noi e questo si vede in gara. - conclude Guagni parlando del Brasile avversario ai Mondiali – Si tratta di una squadra veramente forte e ha una star di primo livello come Marta. Però a calcio si gioca in undici, è uno sport di squadra, e non si vince da soli. Noi dovremmo pensare ad affrontare il Brasile, non la sola Marta”.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Rassegna stampa

Primo piano

Il punto sulla A femminile - Juve, match dei record (e dello Scudetto) La Juventus si aggiudica, davanti a 39mila spettatori, la sfida Scudetto contro la Fiorentina e si avvia al secondo titolo consecutivo. Le viola invece dovranno lottare fino alla fine contro il Milan per salvare almeno la qualificazione alla prossima Champions League. In coda invece...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510