HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Pallone d'Oro, qual è l'esclusione più sorprendente?
  Gareth Bale
  Edinson Cavanti
  Angel Di Maria
  Harry Kane
  Neymar
  Luka Modric
  Paul Pogba
  Sergio Ramos
  Luis Suarez
  Hakim Ziyech

La Giovane Italia
Editoriale

Mercato inizia a Dubai. Juve ancora protagonista, Milan servono idee chiare. Colpo viola e il futuro di Schick...

03.01.2019 10:37 di Luca Marchetti   articolo letto 26035 volte
Mercato inizia a Dubai. Juve ancora protagonista, Milan servono idee chiare. Colpo viola e il futuro di Schick...

Il mercato, sebbene per questo periodo iniziale dell’anno si sposta a Dubai, dove ci sono alcuni direttori sportivi e alcuni agenti di primissimo livello. Fra questi Paratici e Mendes che in queste ore cercheranno di definire da parte della Juventus l’acquisto di Trincao, giovane attaccante portoghese del Braga per un prestito da 2 milioni di euro con riscatto fissato a 13. Ma il grande colpo del mercato juventino, non per gennaio, arriva dall’Inghilterra ed è Ramsey. La Juventus in questo momento è in vantaggio rispetto alle concorrenti (PSG su tutte) e potrebbe accontentare le richieste del giocatore (circa 8 milioni di euro di stipendio all’anno) e dei suoi procuratori. Poi, eventualmente, ci sarà da interrogarsi sulla composizione del centrocampo bianconero al prossimo mercato. Dovesse arrivare Ramsey (che gioca nella stessa zona di campo di Khedira, Bentancur e Pjanic) potremmo anche prevedere dei movimenti in quella zona di campo.
Il colpo di giornata lo ha messo a segno la Fiorentina, che ha già annunciato Muriel. Pioli cambierà sistema di gioco? La logica dice no: anche se un allenatore capace come lui cercherà di tirare fuori il meglio dal suo gruppo. Ma la Fiorentina ha la quarta miglior difesa del campionato. A centrocampo con Veretout regista e i gol di Benassi da mezz’ala è tranquilla. Sa di aver abbassato l’età media della squadra con le operazioni dell’ultimo anno e mezzo. Ora aveva bisogno di gol perché chi ha deluso rispetto alle aspettative estive è proprio l’attacco. Pensate a questa squadra con 3-4 punti in più (magari arrivati proprio da un reparto offensivo leggermente più prolifico) che tipo di ambizioni poteva avere: ecco perché Muriel si va da aggiungere. E Muriel è una prima punta che sa giocare (se serve) anche un po’ più indietro o più a lato. Ma aumenta certamente la competitività (anche interna) della Fiorentina. E arriva in prestito: battuto sul tempo il Milan che probabilmente in maniera tardiva aveva provato a sondare il giocatore.
A proposito del Milan: potrebbe aver pesato anche la strategia. La sensazione ad oggi è che la scelta di mercato (al di là del centrocampista centrale) verta su un attaccante esterno. Gattuso ha riabbracciato il 433. E se Higuain finora non è riuscito a segnare con continuità può anche dipendere dall’assistenza? Quindi fornire un’altra spalla al Pipita, per centrare il posto Champions.
Posto che dovrà contendersi con la Roma che arrivata a questo punto molto probabilmente ha deciso di tenere Schick. In primis perché Schick nell’ultima partita contro il Sassuolo ha risposto positivamente alle critiche (non poteva farlo obiettivamente contro la Juve…). E poi perché un investimento da 42 milioni deve essere protetto nel miglior modo possibile. Dovrebbe andare in una squadra che gli “garantisce” il posto da titolare, che sia quotata e che sappia che sta valorizzando un giocatore che tornerà a Roma. E il giocatore deve essere d’accordo… insomma potrebbe non essere affatto semplice. Uscirà invece Karsdorp, destinazione Feyenoord: si discute sulla formula.
Niente Bologna per Kean (almeno per il momento): Paratici da Dubai, intervistato da Sky, è stato piuttosto netto: non si muove. Sono invece già arrivati Soriano e Sansone, entrambi dal Villarreal. Il centrocampista in prestito con diritto di riscatto, l’attaccante con l’obbligo. Nelle prossime ore le visite mediche.
Il Napoli continua a lavorare sulle uscite: per Rog sempre Parma (che potrebbe cedere Deiola a Lecce). In entrata, ma per giugno, si continua a lavorare per Kouame: bloccandolo adesso e lasciandolo giocare lì fino a fine stagione.
L’Inter continua a lavorare sui giovani: per Brazao, portiere classe 2000 del Cruzeiro, si cerca la collaborazione con un altro club (visto che ancora il ragazzo non ha il passaporto comunitario). Potrebbe essere il Chievo, come successe con Julio Cesar nel 2005... per Gabigol il West Ham fa sul serio: aspetta soltanto il work permit per tesserare l’attaccante brasiliano in prestito.
West Ham che sta sondando anche la disponibilità di Defrel, che in Inghilterra ha molti estimatori. Oltre al West Ham in particolar modo piace a Fulham e Watford. Il Genoa cerca un centrocampista (Bertolacci il sogno ma costa molto di ingaggio) e un terzino (si complica la pista Barreca). In B il Brescia punta Trotta del Sassuolo. La Cremonese tenta Ceravolo, il Crotone vuole Trippaldelli del Sassuolo (ora gioca allo Zwolle).


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Sarri cinico e spietato. Juve, ecco cosa ti manca. Maran top, merita una grande. Mazzarri flop, servono i fatti. C'era una volta il miracolo Catania. Lo Monaco, che errore il ritorno! 21.10 - Per lo spettacolo c'è tempo, adesso serve concretezza e fare molti punti per non tenere in gioco, o meglio tenere il più distante possibile, il nemico. La Juventus vista con il Bologna non ha brillato di luce propria ma ha portato a casa quello che doveva portare e si sta iniziando...

Editoriale DI: Raimondo De Magistris

Insigne venga trattato da capitano (o si volti pagina). Mandzukic e l'accordo 'suicida'. In Serie A c'è un club perfetto per questo Zlatan Ibrahimovic 20.10 - Tutti i nodi vengono al pettine. Tutti i problemi, quando non li risolvi e provi solo ad accantonarli, ti tornano indietro più forti di prima. E' così nella vita, è così nel calcio. Prendete Lorenzo Insigne: lui non potrà mai dirlo, perché è napoletano e capitano del Napoli, ma in...

Editoriale DI: Niccolò Ceccarini

Matic, l’Inter alza il pressing.  Rakitic, Milinkovic e Tonali gli altri obiettivi. Leonardo vuole Paquetà. Mandzukic sempre più United, vicini i rinnovi di Cuadrado, Matuidi e Szczesny 19.10 - Matic è l’ipotesi più concreta per l’Inter in vista di gennaio. La società nerazzurra non ha ancora programmato in maniera definitiva le sue mosse, ma se ci dovessero essere i presupposti per un centrocampista in grado di alzare ulteriormente il livello qualitativo del reparto si...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Napoli, salta tutto. Adl attacca Insigne, Mertens e Callejon. E mette in vendita Koulibaly. Milan in rosso, giallo Donnarumma. Elliott aspetta lo stadio per vendere e rientrare. Inter, Conte vuole un centrocampista. Ibra, un segnale 18.10 - Ci sono giorni in cui ti prende così e ieri è stato uno di quei giorni in cui Adl, Aurelio De Laurentiis rigorosamente con due i per l’anagrafe, prende cappello e sbotta contro tutto e tutti. Non è la prima volta e non sarà l’ultima, il carattere non lo cambi a settant’anni, la diplomazia...

Editoriale DI: Luca Marchetti

I pensieri in casa Napoli, Milan più rosso che nero, l’Inter stringe i denti (fino a gennaio) 17.10 - A Napoli il processo di crescita continua, ma come in tutte le cose ci sono dei passaggi obbligati e dei nodi da sciogliere. Fra questi sicuramente il rapporto fra Insigne e Ancelotti, che deve essere chiarito fino in fondo, dopo le ultime decisioni dell’allenatore (la tribuna in...

Editoriale DI: Tancredi Palmeri

Ecco i 23 convocati per Euro2020. In 16 sono già sicuri: Bernardeschi e Zaniolo devono migliorare, ma il nome a rischio più clamoroso è Romagnoli. Balotelli? No, a meno che... 16.10 - “Se erano qua è perché crediamo in questi giocatori, ma è anche vero che a giugno purtroppo qualcuno bravo dovrà rimanere a casa”. La frase di Roberto Mancini su Di Lorenzo e Cristante, in coda al record di 9 vittorie consecutive raggiunto contro il Liechtenstein, è più importante...

Editoriale DI: Fabrizio Biasin

Juve: la verità (sensata) di De Ligt. Inter: gli infortuni, il comandamento di Conte” e le panzane sul “vice Lukaku”. Milan: la logica sulla scelta di Pioli e le mezze verità di Silvio. Italia: è tutto bello, ma non esageriamo 15.10 - Ciao. Il dramma della pausa per la nazionale è che porta con sé molti effetti collaterali a contorno. Il primo è che tutti quelli che parlano di calcio si ritrovano spaesati, non sanno che dire, e allora pur di non ritrovarsi senza opinioni esprimono il loro giudizio su altri argomenti:...

Editoriale DI: Michele Criscitiello

Milan e Samp, servono i cambi di mentalità. Napoli, per Ancelotti l'anno della verità. Petrachi, se pensi una cosa non ritrattare... 14.10 - Ringraziamo Milan e Sampdoria che ci hanno consentito di lavorare in una settimana, quelle delle Nazionali, che è una autentica mazzata per giornalisti e tifosi. Queste continue soste spezzano e, consentitemi, falsano il campionato. Troppe pause, troppe volte i calciatori devono andare...

Editoriale DI: Andrea Losapio

Bentornata Italia. Inter, perché Lazaro? Milan e Sampdoria, scelte diverse ma uguali: uno paga 150 milioni di euro, altri sbandierano trattative per la cessione, autodestabilizzandosi. De Laurentis e Icardi, l'ammissione di non voler spendere 13.10 - La settima vittoria consecutiva manda Roberto Mancini e la sua Italia agli Europei. Ora c'è il Liechtenstein e il record di Vittorio Pozzo a una sola lunghezza, probabilmente verrà pareggiata proprio nella prossima. Facendo l'avvocato del Diavolo, però, c'è da sottolineare come -...

Editoriale DI: Niccolò Ceccarini

Milan, Pioli merita fiducia. Primo passo: recuperare Piatek e lanciare Rebic. Inter per giugno obiettivi Tonali e Van de Beek. Napoli, Hysaj verso la Roma. Genoa, tieniti stretto Andreazzoli. Samp, Ranieri non basta 12.10 - Pioli merita fiducia. Non credo sia giusto giudicare a priori chi ancora non ha cominciato a lavorare. Il Milan ha una storia gloriosa e un passato fantastico ma se da 7 anni non riesce ad alzare la testa a certi livelli ci sarà pure un perché. La ripartenza è sempre stata difficile...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510