Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaBresciaCagliariFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpalTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoCasertanaCataniaCatanzaroCesenaChievoFidelis AndriaGiana ErminioJuve StabiaLatinaLivornoNocerinaPalermoPerugiaPescaraPisaPordenonePotenzaRegginaSalernitanaSienaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Napoli e il futuro degli attaccanti, il Milan in fase di costruzione, la suggestione Mandzukic e gli obiettivi dell'Inter

Napoli e il futuro degli attaccanti, il Milan in fase di costruzione, la suggestione Mandzukic e gli obiettivi dell'InterTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca
giovedì 09 luglio 2020 07:51Editoriale
di Luca Marchetti

Il campionato si intreccia con il mercato come mai è successo e nonostante le resistenze dei dirigenti a parlarne (giustamente) si deve necessariamente lavorare per farsi trovare pronti.
Si deve far trovare pronto il Napoli, nel caso in cui Milik non dovesse rinnovare. E ad ascoltare proprio le interviste pre e post gara di Giuntoli e di Gattuso le intenzioni del polacco sono chiare: cambiare squadra.
Mentre infatti sono vicinissimi i rinnovi ufficiali per Zielniski, Maksimovic, Mario Rui e anche Elmas, non è affatto vicino quello dell'attaccante. Ecco perché il Napoli si è spinto in avanti per Osimhen: il suo viaggio in Campania, l'incontro con il presidente, la visita della città è stato molto importante. Per cominciare a definire cifre e strategia. Non è (ancora) arrivata la fumata bianca ma la strategia del Napoli è chiara: avere il sì definitivo del giocatore per poi andare a concludere la trattativa anche con il Lille, del quale si conoscono le richieste.
Ma questo Napoli sotto la guida di Gattuso ha ripreso (anche in un tempo relativamente breve) ad avere una sua precisa identità. E chi pensava che la pancia piena (la coppa Italia) e un obiettivo ora molto lontano (il ritorno di Champions con il Barcellona) potessero distrarre la squadra è rimasto stupito. Questo Napoli diverte e si diverte in campo, assimila in concetti del suo allenatore, giornata dopo giornata, allenamento dopo allenamento. Gattuso sa come toccare le corde dei suoi ragazzi: quando alzare i toni o quando fare una carezza. E i calciatori rispondono nel miglior modo possibile: vincendo.
Anche il Milan sta programmando il proprio futuro. In una situazione molto particolare: perché il futuro sarà di Rangnik. E quindi si sta cercando di lavorare per la costruzione della prossima squadra contestualmente a cercare di finire nel miglior modo possibile questa annata, che grazie al lavoro di Pioli sta vivendo un periodo particolarmente felice.
Intanto resta difficile pensare a Ibra ancora in rossonero, soprattutto dopo le sue parole, nel post Juve. La sua delusione, per quanto sta succedendo, è palpabile e la decisione sembra essere stata già presa (anche da parte della società). Chi invece potrebbe rimanere è Rebic: con l'Eintracht si sta parlando del suo riscatto. E anche su Leao le indicazioni che arrivano sono quelle di una permanenza in rossonero. Poi il Milan cercherà di investire soprattutto su giovani di grande prospettiva. Un terzino destro, un difensore centrale, una mezz'ala e una punta (almeno).
In attacco oltre al nome di Schick, nelle scorse ore si è aggiunto quello di Vlahovic della Fiorentina (2000). A centrocampo il nome "nuovo" è quello di Tonali, anche lui 2000, che piace molto ai rossoneri ma che dovrebbero superare l'Inter, che ha una base d'intesa con il ragazzo. Sempre sotto osservazione Szloboszlai, (2000, guarda un po') del Salisburgo che ha una clausola dal 25 milioni (e che è seguito anche dal Napoli). In difesa, visto che è difficile arrivare a Upamecano del Lipsia che costa molto, si monitora Ajer del Celtic, (1998).
Anche la Fiorentina guarda al futuro e al di là del tentativo per De Rossi come allenatore della prossima stagione (ci sono problemi legati alla possibilità di fare il primo allenatore) c'è stato un sondaggio per Mandzukic che nei giorni scorsi ha risolto il suo contratto con Al Duhail.
Poi, naturalmente, l'Inter, che non si ferma e continua a cercare giocatori pronti per poter migliorare ulteriormente la squadra a disposizione di Conte. Detto già di Tonali, anche se non è un'operazione "urgente" per i nerazzurri, si continua a tenere calda la pista di Kumbulla (che piace molto anche alla Lazio): anche qui senza i criteri dell'urgenza. E si lavora anche per Emerson Palmieri che resta il primo obiettivo nerazzurro per la fascia sinistra: ancora non è stata fatta alcuna offerta ufficiale al Chelsea, ma i contatti con gli intermediari ci sono stati, eccome.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000