HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Chi vincerà la Champions League 2019/2020?
  Liverpool
  Paris Saint-Germain
  Real Madrid
  Bayern Monaco
  Tottenham
  Manchester City
  Juventus
  Atletico Madrid
  Napoli
  Borussia Dortmund
  Barcellona
  Inter
  Chelsea
  Ajax

La Giovane Italia
La Giovane Italia

Emmanuele Salines, difensore che corre lungo l'Italia: pronto per Foggia

La Giovane Italia vi porta alla scoperta dei nuovi talenti del calcio italiano, raccontandovi ogni giorno, alle 8:45, le storie dei giovani di casa nostra e dei club che scommettono su di loro
09.08.2019 08:45 di La Giovane Italia   articolo letto 4331 volte

Emmanuele Salines conosce lo Stivale già meglio di molti altri coetanei. Il difensore classe 2000 è nato a Mugnano di Napoli ma lo “tradisce” l’accento romano. Basterebbe questo aspetto singolare per presentare il giocatore che nell'ultimo anno ha giocato a Cosenza, squadra che gli ha fatto firmare un contratto di addestramento, da regolamento. E invece no. Nel suo giovanissimo curriculum c’è tanta varietà. Basti pensare che il diciannovenne campano è cresciuto nel settore giovanile del Messina, transitato dall’Arezzo e sbocciato nella Primavera del Bari. A cogliere per primo il fiore di Mugnano è stato il tecnico Stefano De Angelis che, dopo aver stupito sulla panchina dei pugliesi anche grazie alle prestazioni offerte dal leader del pacchetto arretrato dei “galletti”, Salines, lo scorso anno giunto sulla panchina della Primavera del Cosenza ha portato per mano il suo allievo nell’avventura bruzia. Questo, dopo l’esperienza della passata stagione e la parentesi pugliese, sarà il primo anno senza il suo vate. Il difensore è stato già stato testato nel ritiro dei rossoblù di San Giovanni in Fiore ma ora è vicino al trasferimento al Foggia, in serie D.

Uno Skriniar da sgrezzare - Nel gioco proposto dallo scouting de La Giovane Italia, Salines è stato paragonato al poderoso difensore centrale dell’Inter. Si tratta pur sempre di un accostamento ardito ma, con le dovute proporzioni, il giocatore di Mugnano ha personalità da vendere, è difficile da saltare nell’uno contro uno e ha nel colpo di testa la sua caratteristica principale. Un libero vecchio stampo, di quelli che non ne escono più perché lo stampino è stato gettato via da tempo, sacrificato sull’altare dei difensori-registi. Ecco, con Salines in squadra si ha un difensore “difensore”. Anche la struttura fisica è notevole. Tuttavia Emmanuele ha grandi margini di crescita a livello muscolare, perché può ancora riempirsi. Abile sia nella difesa a tre (da buon “libero”, come detto) ma anche in un pacchetto a quattro. Quando il livello di agonismo sale nel corso della gara, il giocatore di Mugnano dà l’anima e sale in cattedra.

Concentrazione cercasi. A penalizzarlo, al momento, è la sua attitudine a… dimenticarsi qualcuno (avversario) o qualcosa. Quando imparerà a stare sul pezzo dal primo al novantesimo, potrà diventare un difensore di buon livello e potrà entrare nel professionismo senza alcun problema. In quale squadra? L’ultimo dei problemi per un campano che parla il dialetto della Capitale, è cresciuto nel vivaio di una siciliana, è stato svezzato da una squadra toscana e ha iniziato a muovere i primi passi da giocatore vero in Puglia e poi in Calabria e sembra ora pronto a tornare sul "tacco dello Stivale".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie La Giovane Italia

Primo piano

...con Zamfir “Il Cluj è una squadra di livello, Petrescu è un grande allenatore che ha fatto bene dappertutto. La Lazio deve stare attenta, sono sicuro che Petrescu avrà preparato bene la partita”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex direttore sportivo del Cluj con un’esperienza anche in Italia al Bari,...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510