VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Telegram
SONDAGGIO
Sedici squadre si giocano la Champions League: chi è la favorita?
  Barcellona
  Basilea
  Bayern Monaco
  Besiktas
  Chelsea
  Juventus
  Liverpool
  Manchester City
  Manchester United
  Paris Saint-Germain
  Porto
  Real Madrid
  Roma
  Siviglia
  Shakhtar Donetsk
  Tottenham

TMW Mob
La scheda di Carlo Nesti

NES-tweet - Sorteggi - Juventus-Tottenham: gradimento 6,5. Roma-Shakhtar: gradimento 6,5.

11.12.2017 12:20 di Carlo Nesti   articolo letto 2137706 volte

NES-tweet

Da lunedì 24 luglio 2017, attuo una sinergia fra tuttomercatoweb.com, Facebook (NESTI Channel in www.carlonesti.it) e Twitter (CARLO NESTI).

Ogni mio pensiero, infatti, all'insegna dell'uniformità, viene formulato, secondo una messaggistica stringata. Tiene conto dei tempi di attenzione ridotti del pubblico, con l'intenzione di aprire un dibattito fra voi.

La mia convinzione è che 2 "fuoriclasse" del giornalismo di ieri, come Montanelli e Fortebraccio, oggi, sarebbero del tutto al passo con i tempi. Nel mio piccolo, cerco di ispirarmi a quella sublime capacità di sintesi.

11-12-2017

NES-tweet - Sorteggi - Juventus-Tottenham: gradimento 6,5. Roma-Shakhtar: gradimento 6,5.

3-12-2017

NES-tweet - Non ci credete? Incrociate fra loro gol e assist, e scoprirete che Perisic è il giocatore più decisivo del campionato di massima divisione.

27-11-2017

NES-tweet - Milan piromane: riuscirà a bruciare, dopo Seedorf, Inzaghi e Brocchi, anche Gattuso? Rino, però, è già temprato da una dura gavetta.

14-11-2017

DOSSIER ITALIA: CRISI DEL CALCIO AZZURRO COME OCCASIONE PER CRESCERE

L’eliminazione della Nazionale dai Mondiali non deve essere solo un motivo di grande sconforto, ma anche l’occasione per prendere atto dei problemi del calcio italiano, cercando soluzioni.

- In rapporto al livello della nostra cultura sportiva, realizziamo già miracoli. Abbiamo molti praticanti, ma la scuola italiana è ultima in Europa, in quanto ad ore di attività motoria. Inoltre, il crollo del tasso demografico rende il paese sempre meno giovane.

- Esiste una disaffezione popolare per la Nazionale, che, durante la stagione, viene seguita con calore ben diverso, rispetto a quello dei club, salvo poi sentirci tutti tifosi degli azzurri, quando arrivano Mondiali ed Europei. La Nazionale viene sentita, nel corso di Serie A e Coppe europee, come un fastidio, da società e opinione pubblica.

- Noi siamo peggiorati. Gli altri sono migliorati. Dall'inizio del nuovo Millennio, siamo passati, fra i grandi campionati europei, dal primo al quarto posto, dietro a Inghilterra, Spagna e Germania.

- La nostra Serie A è allenante a livello tattico, grazie alle capacità, apprezzate anche all'estero, degli allenatori italiani, ma non a livello di ritmo e intensità, tanto da avere meno appeal, a livello televisivo, rispetto ad altri tornei.

- Il campionato a 20 squadre è troppo lungo e dispersivo, e obbliga i giocatori ad una quantità eccessiva di partite: ben 38.

- Nel ranking FIFA, attualmente, siamo solo quindicesimi, dietro a paesi, un tempo, battibili, come Polonia, Perù, Svizzera, Colombia e Galles. La Svezia, peraltro, ci ha eliminato, stando molto peggio: venticinquesima.

- Siamo reduci da 2 Mondiali, 2010 (Lippi) e 2014 (Prandelli), fallimentari, con altrettante eliminazioni, dopo appena 3 partite. La nostra reputazione è stata salvata solo da 2 Europei: finalisti nel 2012 (Prandelli), e ai quarti di finale nel 2016 (Conte). E da 2 finali di Champions League (2015 e 2017), perse dalla Juventus, senza finaliste in Europa League.

- Conte aveva preso atto del nostro gap tecnico, rispetto ad altre rappresentative, puntando sulle motivazioni individuali (a costo di affidarsi al gregariato di Giaccherini e Pellè), e sull'eclettismo tattico, forte ancora dell'ultimo "blocco" esistente: quello bianconero, in difesa, ma con 2 anni in meno.

- A livello di club, dal 1989 al 2000, abbiamo disputato 8 finali di Champions League, e 10 finali di Coppa Uefa, con ben 18-20 italiani nelle rose. Dal 2010, anno dell'Inter, campione d'Europa con Mourinho, abbiamo disputato solo 2 finali di Champions League, perse, e nessuna di Europa League.

- Gli altri si sono accorti dopo di noi del calcio, come occasione di business, ma hanno recuperato terreno, puntando, in modo programmatico, su merchandising, stadi di proprietà e vivai. Noi siami diventati schiavi dei diritti televisivi, che costituiscono il 60% delle entrate.

- I fatturati 2016-2017 mettono a nudo la nostra distanza da altri paesi. Manchester United: 676,4 milioni. Dopo, Real Madrid, Barcellona, Arsenal, e, prima delle italiane, la Juventus: 411. Con l'Inter, settima, piombiamo a 276.

- Gli stranieri, in Serie A, sono la metà del totale, e le formazioni B delle grandi squadre, con tanti under 25 italiani, come riserve, che dovrebbero giocare, e tenersi in forma, aspettano da tempo o un loro torneo, o l'inserimento nel campionato di Serie B o C, come accade, ad esempio, in Spagna.

- La multirazzialità non ci appartiene ancora, perché, in occasione degli ultimi Mondiali, gli oriundi erano ben l'11% del totale. La Germania, campione del mondo, presentava 11 oriundi su 23.

- Il calo di potere della Federcalcio, rispetto ai club, fa sì, che sia sempre più difficile trovare spazi temporali per la Nazionale. Altrove, le Accademy, come accade, ad esempio, in Germania, consentono la crescita comune dei migliori giovani, ma, da noi, le società non li concedono volentieri. L'ultimo citì, che ottenne quanto voleva, fu Sacchi, negli anni Novanta.

- Dopo il ritiro di Del Piero, Totti e Pirlo, non esistono più assi al di sotto dei 30 anni, tranne Insigne (unici reduci del 2006: Barzagli, Buffon e De Rossi). Abbiamo atteso, invano, l'esplosione di Balotelli e Cassano. Mentre i difensori affidabili invecchiano, i giovani stanno maturando lentamente.

- Sul piano tecnico-tattico, siamo rimasti a metà del guado. Da una parte, abbiamo tradito il nostro DNA difensivista, trascurando la marcatura a uomo, e dimenticando che il Pallone d'Oro, nel 2006, se lo contesero Cannavaro e Buffon. Dall'altra, abbiamo tradito la rivoluzione offensivista, non completando il rinnovamento di Sacchi.

- Non abbiamo ancora metabolizzato la transizione dal mecenatismo all'italiana, al neocapitalismo estero, che da noi comincia solo ora a prendere il sopravvento con gli imprenditori cinesi, ma altrive, da anni, si è materializzato prima nei russi, e poi negli arabi.

- L’unico passo avanti, verso la valorizzazione dei giovani, è costituito dalla riforma del 20 novembre 2015. Le rose di Serie A devono essere ridotte a 25 giocatori, con 4 elementi provenienti dal vivaio, e 4 di formazione italiana.

- Si è registrata una fioritura di esterni alti giovani, che ha illuso prima Conte, e poi Ventura (4-2-4), sulla prospettiva di cambiare pelle alla Nazionale. Oltre all’anziano Candreva, Insigne, Bernardeschi, Bonaventura, El Shaarawy e Berardi non hanno seguito percorsi lineari di crescita.

11-11-2017

NES-tweet - San Siro, portaci il 4-3-3, e la Russia! Fuori Barzagli, Verratti e Belotti. Dentro Zappacosta, Jorginho e Insigne per l'impresa!

8-11-2017

NES-tweet - La media-voto delle pagelle dei 3 quotidiani sportivi sugli azzurri (Max Fiandrino): il migliore Immobile (7,2), il peggiore Bonucci (5,3).

5-11-2017

NES-tweet - Miracolo! Ventura ha convocato Jorginho. E' una apertura verso una Nazionale meno integralista, in cui ci sia spazio anche per il 4-3-3.

29-10-2017

NES-tweet - Montella, rimetti a sinistra Rodriguez, rilancia Montolivo o Locatelli, escludi Calhanoglu, decentra Suso sulle fasce, e gioca con 2 punte.

24-10-2017

NES-tweet - Il comportamento degli ultras della Lazio è un "suicidio", proprio nella stagione in cui il tifo può trascinare la squadra fino allo scudetto.

23-10-2017

NES-tweet - Che carattere Inter e Juve! L'Inter, a Napoli, emula le ragnatele di Mourinho, e la Juve, a Udine, ritrova gli stimoli dell'orgoglio.

19-10-2017

NES-tweet - Ci condannano le difese. Napoli con un approccio da infarto, Juve salvata da Chiellini, Roma priva dell'insostituibile Manolas.

16-10-2017

NES-tweet - Napoli prima forza d'Italia. Subito dopo, vedo la Lazio, prima di Inter e Juventus, per una supremazia non di individualità, ma di equilibrio.

1-10-2017

NES-tweet - Nap-oligarchia: in pochi, al mondo, giocano così, ma Sarri non se la prenda con la Nazionale, bensì con le 38 giornate della Serie A, "dopata" dal business.

29-9-2017

NES-tweet - Impiccate gli ultras di Feyenoord e di Rijeka! Esagero? No. "Impiccare" significa "sospendere" le persone nell'aria, così, per scherzare...

26-9-2017

NES-tweet - NapoliFeyenoord 3-1 - Fine partita - Pagelle del Napoli - Giocatori - 7,5 Insigne, 7,5 Mertens, 7 Callejon, 7 Reina - Gioco - 7 per la superiorità netta, in fase offensiva - 5,5 per qualche distrazione di troppo.

24-9-2017

NES-tweet - Juventus al 90 per 100. Torino al 20 per 100. Non è stato un derby. La più bella Juve contro uno psico-Toro troppo Miha-schizzato.

22-9-2017

NES-tweet - Un solo modo di tenere in vita il 4-2-3-1 della Juve: lo stesso patto di solidarietà di prima, fra Cuadrado, Dybala e Mandzukic.

9-9-2017

NES-tweet - Ma esiste ancora qualcuno, che non sa come l'Apocalisse sia la vittoria del Bene sul Male? Tavecchio è bravo, ma un po' ignorante!

INVITO PERSONALE - Siete tutti invitati a scaricare, ieri, oggi e domani, la APP del TOTOMERCATO di Carlo Nesti, e provare ad indovinare gli acquisti: i più bravi diventeranno famosi, via radio, televisione e Web!

MAGLIA GIALLO-BLU PER IL VINCITORE ASSOLUTO – Spetta a chi ha ottenuto più punti, dall’inizio della competizione, indovinando gli acquisti con 72 ore di anticipo.

MAGLIA CICLAMINO PER IL VINCITORE DELLA VOLATA - Spetta a chi ottiene più punti, nell'ultima settimana, indovinando gli acquisti non con le canoniche 72 ore di anticipo, ma solo con 48.

AGGIORNAMENTO DEFINITIVO DEL 31-8 – MAGLIA GIALLO-BLU PER IL VINCITORE ASSOLUTO – Alessandro Palumbo.

AGGIORNAMENTO DEFINITIVO DEL 31-8 – MAGLIA CICLAMINO PER IL VINCITORE DELLA VOLATA – Mario Lepore.

BILANCIO COMPLESSIVO - Sono state scaricate oltre 5.000 APP in 3 mesi, con più di 2.500 iscritti.

24-8-2017

NES-tweet - Agli ammutinati, che se ne infischiano dei contratti, suggerisco... Certificati medici possibili per: dissenteria, emorroidi, schizofrenia, panico, allucinazioni, mestruazioni... proseguite voi. Sarebbe utile ricordare loro, che si vive di doveri, e non solo di diritti, e che, per le stesse "diserzioni", in qualsiasi altro settore del mondo del lavoro, esiste la prospettiva del licenziamento.

18-8-2017

NES-tweet - Cairo mette al riparo dagli incubi, ma anche... dai sogni (forza Cairo!)

Mi chiedono perché, in generale, si parla poco del Toro. Capisco le ragioni di chi si lamenta, e sono solidale, ma dipende, esclusivamente, proprio dal Toro. Se conquisterà l'alta classifica, si accenderanno le luci dei riflettori. E' la legge, spietata, dell'audience.

Io posso soltanto manifestare un amore per il Toro, e la sua storia, svincolato dall'attualità.

Lo dimostrano 5 settimane di squalifica Rai, quando criticai un arbitraggio sfavorevole ai granata.

Lo dimostra una statistica sui torti subiti, più volte pubblicata, e trasmessa alla società.

Lo dimostra l'inno sul Filadelfia, che ho scritto per l'inaugurazione del nuovo impianto.

Lo dimostra il seggiolino del Filadelfia, che ho acquistato, pensando a mia mamma, e a mamma Cairo, supertifose del Grande Torino.

E lo dimostra il fatto di non essere influenzato, da vicende personali molto amare, riguardanti proprio Cairo. Ciò non mi impedirà mai di gioire, quando gioirà il presidente.

Abbiamo in comune, esclusivamente, un sentimento: quello torinista. Può bastare, per soffrire insieme.

Il resto deve restare fra lui e me: non interessa a nessuno.

Ho tanti difetti, ma ho un pregio certo, che è la lealtà. Oggi, in troppi, apprezzano le "genuflessioni", piuttosto che l'onestà. Problemi loro. Io mi sento solo di affermare un concetto, dopo 12 anni di presidenza.

Cairo ti mette al riparo dagli incubi, ma anche dai sogni, e mi spiego.

Ha un merito immenso, e cioè avere annientato l'incubo del fallimento, e, gradualmente, della Serie B. Per questo, gli deve spettare l'affetto dei tifosi veri, che hanno buona memoria dei tempi cupi, e gli sono riconoscenti.

Tuttavia, basterebbe un piccolo sforzo, per farci sognare, con una crescita proporzionale all'ascesa imprenditoriale.

Io ho fiducia nella sua ambizione, e spero, di cuore, che, prima o dopo, avvenga. La rosa attuale, peraltro, è molto promettente.

Alludo alla permanenza di Belotti, all'accentramento di Ljajic, e all'arrivo di Sirigu. Certo: se, al centro della difesa, ci fossero elementi del calibro di Glik, e del Moretti di qualche anno fa...

P.S. - Amo la storia del calcio della mia città, e sono simpatizzante (non tifoso) di entrambe le squadre di Torino, in egual misura. Sono figlio unico, di papà bianconero, e mamma granata. Da bambini, quando ci chiedevano "Vuoi più bene a mamma o a papà?", si guardavano i genitori, si arrossiva, e si rispondeva: "A tutti e due!". Beh... almeno in questo, nonostante l'età avanzata, sono rimasto piccolo, e continuo ad arrossire...

15-8-2017

NES-tweet - La mia opinione sulle necessità della Juve

Oggi come oggi, se non arrivassero giocatori del livello di De Vrij e Strootmann (non Matuidi), non prescinderei mai da 3 difensori centrali, Barzagli-Benatia-Chiellini, per ovviare ad un reparto orfano di Bonucci.

Non prescinderei mai da 2 mediani, ai fianchi di Pjanic, come Khedira e Marchisio.

E non prescinderei mai da Dybala, avanzato, a sostegno di Higuain o Mandzukic (Higuain non pensi di avete il posto fisso).

Il problema è che il mercato è stato impostato sul 4-2-3-1, praticabile solo se si ristabilisse il patto di mutuo soccorso della scorsa stagione, e non sul 3-5-2.

Chi giocherebbe sulle fasce laterali? Era meglio puntare, a destra, su uno solo fra Bernardeschi e Douglas Costa, e, a sinistra, su Alex Sandro. Rispettive alternative: Cuadrado a destra, e Asamoah a sinistra.

Si poteva fare a meno di De Sciglio, e, fin dall'inizio, trattare con l'Atalanta, per avere subito Caldara, più smaliziato di Rugani, e Spinazzola, ottimo per coprire interamente le 2 fasce laterali, come impone il 3-5-2.

14-8-2017

NES-tweet - Juve senza anima e senza equilibrio. Basta 4-2-3-1, se gli assi non si sacrificano più. Date 2 mediani a Pjanic, nel 4-3-3 o 3-5-2.

10-8-2017

NES-tweet - PSG: 222 Neymar + 180 MBappé. Stavolta, se non scatta il fair play “a posteriori”, è veramente finita: i soldi battono le regole 10-0.

14-8-2017

NEStweet - Una struggente (e comica) affermazione di Neymar: "Una scelta di cuore". Ma certo! Il cuore infartato di chi conta i 562 milioni...

3-8-2017

NEStweet - 222 al Barca distribuiscono la ricchezza. 300 a Neymar la concentrano. La vergogna è la seconda: l'ingaggio, e non la quotazione.

1-8-2017

NEStweet - Io ripartirei da 2 punti fermi: Pjanic fra 2 mediani, e Dybala accanto a Higuain, perchê non ha senso vederlo partire da centrocampo.

25-7-2017

NEStweet - Oltre 500 milioni investiti da chi finanzia calcio e... Isis? Per carità: è solo una domanda, ma "chi ha orecchie per intendere, intenda".

24-7-2017

NES-tweet - Bonaventura sarà il miglior acquisto con Bonucci e Biglia: la personalità della "trinità" rossonera, che mancava di una "spina dorsale".

20-7-2017

Carlo Nesti: "Il mio atto di amore per il lavoro radiofonico".

C'è uno spiraglio di luce, rispetto al testo di ieri. Pace in vista, e grazie anche al peso della vostra indimenticabile solidarietà!

19-7-2017

Carlo Nesti: "Il mio atto di amore per il lavoro radiofonico".

Vi comunico che, dopo 5 anni, Radio Sportiva mi ha annunciato l'interruzione del rapporto di collaborazione. Spero, ardentemente, anche con il vostro aiuto, di tornare in quella, che considero una "seconda casa". Purtroppo, ignoro i motivi della decisione dell'editore, al quale ho sempre riconosciuto la genialità della sua invenzione. La preparazione, la moderazione e l'imparzialità della splendida redazione, contro l'informazione urlata, faziosa e sguaiata di oggi. Sono certo che un equivoco sia all'origine di tutto. Forse, è stato male interpretato l'impiego di un agente, come tanti altri personaggi radiotelevisivi, per definire il programma della prossima stagione. Io desideravo solo essere all'altezza, anche a livello rappresentativo, di una realtà da 1.000.000 di ascoltatori al giorno. Era come presentarsi in giacca e cravatta, invece che in tuta, per fare bella figura. Sono convinto, ripeto, anche con i vostri appelli, riportando queste mie parole, tutt'altro che polemiche, che il buon senso prevarrà. Non ho mai lavorato per soldi. Mai. Solo per passione. E per il piacere di rispondere alle vostre telefonate. E' possibile che Radio Sportiva rinunci ad un giornalista, tanto disinteressato, come me? Non ci voglio ancora credere. Un abbraccio!

14-7-2017

Totomercato di Carlo Nesti – De Vrij e Kroos per rilanciare la Juve

Cessioni di Bonucci e, forse, Cuadrado, con questo obbiettivo: Buffon – Danilo o Spinazzola, De Vrij, Chiellini, Alex Sandro – Kroos, Pjanic – Douglas Costa, Dybala, Bernardeschi – Higuain (Mandzukic).

12-7-2017

Totomercato di Carlo Nesti – Bonucci al Milan? Questione di famiglia

Bonucci non è andato al Chelsea, solo perché la famiglia si è opposta. Ma Milano è città molto più vicina di Londra, e tutto diventa possibile.

12-7-2017

Totomercato di Carlo Nesti – Con Douglas e Bernardeschi, via Cuadrado

Douglas Costa e Bernardeschi (alla Juve al 75%) sono esterni alti. Servono i soldi della cessione di Cuadrado, per colmare il vuoto-Vidal.

10-7-2017

Sfruttiamo un gioco, creato per voi, anche con la finalità di sondare gli umori della stampa e della gente, alle prese con il mercato.

Vi invito a scaricare l’APP del TOTOMERCATO, e a cercate di indovinare gli acquisti dell’estate, dimostrando di essere i veri esperti.

Ogni settimana, saprete in quali spazi Web (come questo), radiofonici e televisivi, potrete leggere-ascoltare i nomi dei primi in classifica.

ISCRITTI: 2023*

GIOCATE: 10484*

(*alle 21.00 del 9.7.17)

Sembrerà monotono, a chi legge, sentir parlare in continuazione del Milan. Ma la realtà è che il “Diavolo”, per adesso, sta monopolizzando la scena. I colpi di spessore sono già 7 e da Milanello continuano a puntare Kalinic o Aubameyang, oltre al solito Biglia. Ottime le strategie di mercato (meno forse quelle legate agli abbonamenti) della matricola Spal. Dopo il trio bolognese (Oykonomu, Rizzo e Viviani) e Felipe, i ferraresi hanno strappato Paloschi al Chievo, per trovare i gol salvezza. L’Inter, ha iniziato la campagna di rafforzamento con gli innesti di Skriniar, dietro, e Valero, in mezzo, mentre la Fiorentina cerca di asciugarsi le lacrime inseguendo Krychowiak (PSG) e Jesé (Las Palmas). Molto attivo il Genoa: Spolli, dal Chievo, Zukanovic, dall’Atalanta, oltre ai sogni Bertolacci e Lapadula. Per l’attacco, Djordjevic è l’alternativa.

L’altra metà lanterna, smaltita la rabbia per aver perso Ilicic (andato all’EuroAtalanta), si è fatta più ricca con la cessione di Muriel e aspetta Kownacki del Lech Poznan. Budimir, intanto, è andato al Crotone.

Lazio e Sassuolo, sono tra le più statiche, ma siamo ancora all’inizio. Non cambiano i rumors per quanto riguarda Defrel (accostato alla Roma) e per Mario Rui, che lascerà Trigoria per ricongiungersi a Sarri. Come si diceva una settimana fa: solo puntelli al punto giusto per il Napoli.

La calma apparente di Juve (i nomi sono sempre gli stessi) e Toro (Zapata può essere il vice Belotti), si contrappone all’intraprendenza del Verona, che tenta Cerci e sfida il Cagliari per la “pazza idea” Cassano.

Per i reparti offensivi di Udinese e Benevento, i nomi caldi sono: Falcinelli e Iemmello.

Al nono giorno di mercato reale, il “Toto” continua la sua crescita costante. La classifica conta ben 639 concorrenti, che aumentano di ufficialità in ufficialità. La notizia bomba è che, a seguito del cambio di destinazione di Paloschi, non più al Chievo bensì alla Spal, Palumbo ha perso la testa della classifica ed è la prima volta dal lancio della App. Da 307 punti, è passato a 236 subendo il sorpasso di Luca Culasso. Adesso primo a quota 249. In terza e quarta piazza, Oliviero e Catalano, seguiti da Giulio Colazzo (5°), che chiude il gruppo di testa con 191 punti. Racchiusi in appena 58 lunghezze, sono loro a giocarsi la leadership. Con il passaggio di Conti al Milan, i trasferimenti più pronosticati sono quelli di Bernardeschi (+350), Biglia (+300) e Perisic (+200), seguiti a stretto di giro di posta da Kalinic (+150).

INVITO PERSONALE - Siete tutti invitati a scaricare la APP del TOTOMERCATO di Carlo Nesti, e provare ad indovinare gli acquisti e le cessioni dell'estate: i più bravi diventeranno famosi!

5-7-2017

Totomercato di Carlo Nesti – O.k. Bernardeschi, ma Dybala vicino a Higuain

Oltre al 4-2-3-1, Allegri pensi al 4-4-2: Cuadrado/Bernardeschi, Pjanic, Khedura/Marchisio e Mandzukic/Bernardexchi dietro a Dybala e Higuain.

3-7-2017

Sfruttiamo un gioco, creato per voi, anche con la finalità di sondare gli umori della stampa e della gente, alle prese con il mercato.

Vi invito a scaricare l’APP del TOTOMERCATO, e a cercate di indovinare gli acquisti dell’estate, dimostrando di essere i veri esperti.

Ogni settimana, saprete in quali spazi Web (come questo), radiofonici e televisivi, potrete leggere-ascoltare i nomi dei primi in classifica.

Sono già oltre 3.000 i download che sono stati effettuati, se anche tu sei un esperto di calciomercato, scarica l'app del totomercato qui > http://bit.ly/2rjZD6F

Il Milan, per adesso, è da 10. E l’ultimo acquisto in ordine di tempo, questo numero lo porterà anche sulla maglia: Calhanoglu. Trequartista ex Bayer Leverkusen che avrà il compito (non arduo) di sostituire Honda.
La Juve è a caccia di un rinforzo sulle fasce, restano vive le piste De Sciglio e Darmian. Ma il pezzo da 90 è Bernardeschi. La Fiorentina chiede 40 milioni, bisognerà vedere se la ricca Vecchia Signora, vorrà spenderli o preferirà attendere i saldi. Del resto, sono iniziati.
Per l’Inter c’è Borja Valero. Perisic è rimasto, Banega è tornato al Siviglia e adesso Spalletti sogna Nainggolan. Pista difficile, considerando che la Roma ha già perso Paredes (Zenit), Salah (Liverpool) e sembra destinata a privarsi anche di Rudiger.

La Lazio si è fatta soffiare Borini da sotto il naso, quando ormai sembrava averlo in tasca. Si è consolata con il montenegrino Marusic e, giusto per non cambiare desinenza, sta trattando Pasalic. Il croato del Chelsea, nell’ultima stagione ha segnato 5 gol con la maglia del Milan.
Il Napoli ha preso Ounas, è vicino a Mario Rui ma pure a Berenguer. Niente acquisti a caso per la “Sarri band”, grazie all’ottimo mercato della scorsa estate. Solo i giusti puntelli, da innestare in una rosa già di per sé molto competitiva.
Chi sogna davvero è la Sampdoria, con la suggestione Sneijder. I blucerchiati hanno ceduto Schick e Skriniar, preso Murru e Caprari e adesso Ferrero attende novità dal Galatasaray, con cui “Wes” dovrebbe rescindere.

Intanto, il Totomercato cresce senza sosta. 596 concorrenti in classifica, con Palumbo sempre in testa (307 punti), seguito da Olieviero e Catalano, rispettivamente a 222 e 209. Giù dal podio, Colazzo, Puleri e Culasso, sono racchiusi in 16 lunghezze. Se uno dei tre indovinasse per primo il prossimo acquisto, con i 60 punti in palio, più i “bonus giorni”, tornerebbe di nuovo in corsa per il secondo e terzo posto.
Conti, Biglia, Bernardeschi e Perisic, restano i trasferimenti più pronosticati dagli utenti. Ma occhio a Simeone, obiettivo sempre più concreto della Fiorentina e a Paletta, tenuto d’occhio dal Toro. Senza dimenticare il Genoa, che proprio dai granata potrebbe prelevare Maxi Lopez e continua a trattare Lapadula.

INVITO PERSONALE - Siete tutti invitati a scaricare la APP del TOTOMERCATO di Carlo Nesti, e provare ad indovinare gli acquisti e le cessioni dell'estate: i più bravi diventeranno famosi!

2-7-2017

Totomercato di Carlo Nesti - Perché la Roma vende troppo?

Dopo Salah, Rudiger. Dopo Rudiger, Mario Rui. E dopo, magari, Paredes e Nainngollan. Siamo ben oltre le esigenze del fair play economico!

27-6-2017

Sfruttiamo un gioco, creato per voi, anche con la finalità di sondare gli umori della stampa e della gente, alle prese con il mercato.

Vi invito a scaricare l’APP del TOTOMERCATO, e a cercate di indovinare gli acquisti dell’estate, dimostrando di essere i veri esperti.

Ogni settimana, saprete in quali spazi Web (come questo), radiofonici e televisivi, potrete leggere-ascoltare i nomi dei primi in classifica.

ISCRITTI: 1449*

GIOCATE: 6881*

(*alle 21.30 del 25.6.17)

Di portieri si parlava una settimana fa, di portieri si parla oggi. Perché Sirigu, difenderà la porta granata al posto di Hart e il contratto di Donnarumma non è più (ir)rinnovabile. Che barba che noia, che noia che barba? No! Il mercato comincia ad entrare nel vivo e Salah è finalmente del Liverpool, per la felicità del portafoglio romanista che “rischia” di gonfiarsi in caso di cessione di Manolas (Zenit). L’altra metà di Roma, intanto, esulta per Borini (dal retrocesso Sunderland). L’Inter aspetta Rudiger, ma è chiaro che alla corte di Di Francesco qualcuno dovrà pur rimanere. L’alternativa è Nastasic (Schalke). Per quanto riguarda il reparto offensivo, i nerazzurri hanno lanciato la sfida al Milan per Kalinic e alla Juve per Bernardeschi. Allegri, intanto, aspetta Douglas Costa dal Bayern.

Tra le squadre di seconda fascia, spicca il “Bologna pigliattutto”. Gonzalez e De Maio per la difesa, Poli per il centrocampo. Il Chievo pesca dalla B: Rigione (Cesena) e Coronado (Trapani). Ma anche dall’estero, perché dal Bayern è arrivato Gaudino: nome italiano, cognome pure, ma il ragazzo (‘96) è tedesco e nell’ultima stagione ha giocato in Svizzera. L’Udinese, preso Bizzarri, ha in organico 5 portieri. Troppi. Meret, è sempre conteso da Spal e Napoli, ma i principali obiettivi partenopei restano Berenguer (Osasuna) e Ounas (Bordeaux). Oltre a Suso, ideale per il ruolo di vice Callejon, nello scacchiere sarriano. Occhio all’asse Cagliari-Sampdoria, tra l’isola e la terra ferma ballano i nomi di Murru e Cigarini. E al Genoa, che spinge per il ritorno di Criscito (Zenit) e per Lapadula, sempre più chiuso al Milan.0

Capitolo Totomercato. La frenesia dei direttori sportivi è direttamente proporzionale a quella dei concorrenti che si sfidano a suon di crediti. I trasferimenti di Salah al Liverpool e di Sirigu al Toro hanno innescato una inevitabile bagarre che ha visto prima Rosario Catalano passare dalla ventiduesima posizione alla prima, con 209 punti e poi Alessandro Palumbo, soffiargli nuovamente la leadership. Per Palumbo, che adesso ha 218 punti, è la terza settimana consecutiva in testa. Terzo, c’è Luca Oliviero con 135 punti.

Del resto, lo avevamo detto che al crescente numero di affari conclusi, sarebbero seguiti stravolgimenti della graduatoria. Così è stato: a punti ci sono adesso 335 concorrenti (erano 134). Merito di Dani Alves al City e Borini alla Lazio, oltre ai suddetti Salah e Sirigu. E occhio, perché tra Borja Valero, Paletta e Biglia…

INVITO PERSONALE - Siete tutti invitati a scaricare la APP del TOTOMERCATO di Carlo Nesti, e provare ad indovinare gli acquisti e le cessioni dell'estate: i più bravi diventeranno famosi!

23-6-2017

Totomercato di Carlo Nesti - Fratelli d'Italia per Donna-Milan!

Raramente si era verificata una sollevazione popolare, senza distinzioni di tifo, nel nome dell'attaccamento ad una maglia, a prescindere da quale.

21-6-2017

Totomercato di Carlo Nesti - Inter e Milan senza uomini-guida

Gagliardini troppo giovane. Montolivo troppo logoro. Senza pedine carismatiche, come Borja Valero e Biglia, sarebbero squadre incomplete.

19-6-2017

Sfruttiamo un gioco, creato per voi, anche con la finalità di sondare gli umori della stampa e della gente, alle prese con il mercato.

Vi invito a scaricare l’APP del TOTOMERCATO, e a cercate di indovinare gli acquisti dell’estate, dimostrando di essere i veri esperti.

Ogni settimana, saprete in quali spazi Web (come questo), radiofonici e televisivi, potrete leggere-ascoltare i nomi dei primi in classifica.

ISCRITTI: 1020*

GIOCATE: 4316*

(*alle 22.45 del 18.6.17)

È chiaro: il leitmotiv di questo inizio di mercato è rappresentato dai portieri. La Juve vuole Szczesny, l’Inter ha ufficializzato Padelli come vice Handanovic e le tre neopromosse sono a caccia di un numero uno (o “dodici”) per blindare la salvezza.

Poi c’è Donnarumma. Se la Spal bussa all’Udinese per Meret e il Verona si contende Sepe con il Benevento (che ha puntato anche Bardi), è inutile dirlo, il nome che ha rimbalzato più di tutti in questa settimana è quello del portiere del Milan. Resterà fino a giugno 2018 come continuano a ripetere i nuovi vertici rossoneri? Se il mancato rinnovo ha generato polemiche (vedasi lo striscione esposto in Danimarca – Italia U21, con annesso lancio di dollari falsi da parte dei tifosi), una cessione a costo zero, ne provocherebbe delle altre. Il Real si è fatto avanti, ma la Juve non scherza.

«Dentro i secondi», all’opposto della boxe, si potrebbe esordire così. Perché dopo i tanti movimenti veri o presunti delle “big”, i rumors sono diminuiti e quelli rimasti riguardano le squadre non di primissima fascia. Come per il capitolo portiere, Spal e Benevento sono a caccia anche di una prima punta da gol pesanti. I campani, avranno ancora Puscas, mentre gli spallini cercheranno di convincere Matri. Pavoletti è dato da molti vicino all’Udinese (che segue anche Babacar). E la Viola, che ha affidato la difesa a un centrale col cognome da drammaturgo (Victor Hugo dal Palmeiras), è considerata in procinto di cedere Bernardeschi all’Inter. Per la Juve si parla di Duglas Costa, per la Lazio del Papu Gomez e per le genovesi di Ilicic (Samp) e Favilli (Genoa). Iemmello, tentato dal Chievo, potrebbe seguire De Zerbi al Las Palmas di De Zerbi (i due erano insieme a Foggia).

Per quanto riguarda il Totomercato, le poche ufficialità legate al gioco (Salcedo dalla Fiorentina a Francoforte e Gonzalez dal Palermo al Bologna), non hanno demoralizzato i duellanti, tutt’altro. Abbattuto il muro dei 1000 iscritti e quello delle 4000 giocate. In testa, c’è sempre Alessandro Palumbo, seguito da Luca Culasso e Alessandro Puleri. Ma occhio a Manfredi Aiello, che pronosticando per primo il trasferimento di Gonzalez al Bologna ha guadagnato 76 punti e non è distante dal podio. Solo 8 lunghezze lo separano dal terzo posto. Altre due new entry, sempre legate al trasferimento del difensore, a questo punto ex Palermo. Fausto Filace, nono con 52 punti e Salvatore Iovieno, che ha agganciato Francesco Iervolino a 24 punti. Con le nuove ufficialità dei prossimi giorni, il numero di concorrenti in classifica (attualmente 134), è destinato a salire esponenzialmente.

19-6-2017

Totomercato di Carlo Nesti - I tifosi hanno il cuore, al posto del portafogli. Raiola ha il Bancomat, al posto dell'anima

Raiola è il più grande esperto di calcio contemporaneo. Sbaglia nel giocare con i sentimenti, perché i tifosi possono "distruggere" chi vogliono.

15-6-2017

Totomercato di Carlo Nesti - Mi sbaglierò, ma Donna resta in Italia

Stupito? Quando c'è Raiola, mi stupisco, casomai, che un asso stia fermo, senza prudurre "percentuali". City? Utd? Real? Io dico Juve.

13-6-2017

Sfruttiamo un gioco, creato per voi, anche con la finalità di sondare gli umori della stampa e della gente, alle prese con il mercato.

Vi invito a scaricare l’APP del TOTOMERCATO, e a cercare di indovinare gli acquisti dell’estate, dimostrando di essere i veri esperti.

Ogni settimana, saprete in quali spazi Web (come questo), radiofonici e televisivi, potrete leggere-ascoltare i nomi dei primi in classifica.

Simone, cosa si prevede, a livello mediatico?

Il nuovo Milan “made in China” è partito fortissimo: subito Rodriguez, André Silva, Kessie e Musacchio. E non ha smesso di fare i Conti, è proprio il caso di dirlo, con l’Atalanta. I laziali Keita (per lui si è mossa anche la Juve) e Biglia, sono altri due desideri di Montella. In attacco, la chiusura di Morata e l'acquisto della punta del Porto, fanno perdere quota ad Aumbameyang e Belotti (Cairo chiede 100 milioni).
Juve e Inter non stanno a guardare. Dopo il rinnovo di Allegri, la Signora ha ufficializzato Schick. I nerazzurri, con Spalletti in panchina, hanno innescato un effetto domino che ha portato Di Francesco alla Roma e Bucchi al Sassuolo. Per quanto riguarda il mercato in entrata, la missione si chiama “sacco di Roma 2.0”. Rudiger, Strootman e Nainggolan.
Chiudiamo con i portieri. Il rinnovo di Donnarumma ha tenuto banco fin qui e la Juventus sta stringendo per Szczesny, “vice” di lusso di Buffon, per poi prenderne definitivamente il posto dalla stagione successiva. Il Torino, ha puntato forte su Sirigu, la neopromossa Spal sfoglia la margherita tra: Seculin, Gabriel e Fiorillo.

Cosa si prevede, invece, a livello popolare?

Le voci corrono e il calciofilo italiano cerca di non restare attardato. Per tutti, Biglia è già rossonero. Discorso simile per Perisic, in procinto di passare al Manchester United, seguito oltremanica da Salah. Per l’attaccante egiziano si tratterebbe soltanto di cambiare tonalità di rosso. Da quello romanista, a quello del Liverpool.
Le genovesi sono a caccia di punte: Kownacki alla Samp e Ciciretti al Genoa. Ma se la Fiorentina perdesse Kalinic, i rossoblù potrebbero dire addio a Simeone jr. obiettivo già puntato dai viola.
E poi? Tanto altro ancora. Dalla Lazio che punta De Roon del Middlesbrough, a Puscas conteso tra Crotone e Chievo (già preso Paloschi), a Falcinelli, tra Toro ed Everton.
L’Atalanta è diventata europea in tutto e per tutto (Schimdt, Haas, Cornelius e Gosens lo dimostrano), e occhio a Udinese e Bologna, pronte a rinforzarsi pescando dal retrocesso Palermo.

E cosa succede, infine, fra i concorrenti?

Il Totomercato, è più attivo che mai. Quasi 1.000 download e tanti si sono lanciati in questa sfida e hanno pronosticato oltre 2000 trasferimenti. Il più bravo fin qui è stato Alessandro Palumbo che guida la classifica con 133 punti. Le “scommesse” di Schick, Paloschi e Rodriguez lo hanno lanciato in testa ed è un peccato che sia arrivato tardi su Kessie, altrimenti sarebbe stato ancora più su. Ma occhio a Luca Culasso, secondo a distanza contenuta, grazie al trasferimento di Padelli all’Inter, e al “solito” Schick, che ha ingolosito tantissimi utenti. Chiude il podio Alessandro Puleri, in ritardo su Musacchio e Kessie, ma puntuale su Rodriguez, Schick e Padelli. Culasso è in vantaggio sui di lui “solo” per una questione cronologica. Dal quarto al settimo posto, la battaglia è apertissima, sono tutti racchiusi in 10 punti, poi vanno via via scremandosi fino alla centotrentunesima posizione, occupata da Andrea Riva.

2-6-2017

Vivete Juve-Real attraverso Carlo Nesti e i volti dei tifosi in piazza

Servizio abolito, a causa dei gravi incidenti, avvenuti in Piazza San Carlo.

1-6-2017

Totomercato di Carlo Nesti - Altro Milan con la formula MBM

Con gli arrivi di Musacchio in difesa, Biglia a centrocampo, e Morata in attacco, Montella avrebbe a disposizione 3 leader in campo.

31-5-2017

Quante volte vi è capitato di parlare con gli amici, e dire: “Secondo me, il giocatore X passerà alla Juve!”. Risposta categorica del più spavaldo del gruppo: “Ma va là! E’ già dell’Inter da mesi…”. Altro intervento più sornione: “Parlate, parlate… fra qualche settimana, sapete con che maglia lo vedrete? Poveri illusi… con quella del Milan!”.

Ebbene: da questa situazione abituale, fra i tifosi, nasce il TOTOMERCATO, uno straordinario gioco, che vi consentirà di dimostrare la vostra competenza, in materia di trattative nel mondo del calcio. Un regolamento premierà i più bravi, in fatto di pronostici, e una classifica sempre aggiornata vi informerà sulla posizione, che occupate, in modo da studiare le mosse per confermarvi, o rimontare.

Trovate tutte le istruzioni nel NESTI Channel (www.carlonesti.it). Vi aspetto!

NESTI-PENSIERO: ARCHIVIO

In questo spazio, riassumo tutte le mie opinioni sull'attualità calcistica, in dimensione-diario, in ordine decrescente, dalla più recente alla meno recente, e sotto forma di semplice titolo, come se fosse un tweet.

La scelta della formula, così sintetica, è dovuta ad un adeguamento ai tempi di attenzione ridotti del Web, in modo da assicurare anche solo il mio "pensiero", su un tema, e lasciare alla testata i rilievi cronistici.

30-5-2017

L’ARBITROMETRO, a cura di Massimo Fiandrino, è il conteggio degli errori principali, compiuti dai direttori di gara, durante il campionato, secondo lo spazio, dedicato alla “moviola”, dal primo quotidiano assoluto in Italia: “La Gazzetta dello Sport”.

L’autorevolezza della testata, che sintetizza le varie “moviole” televisive, non potrà mai garantire un documento oggettivo risolutivo, ma un documento soggettivo prezioso, per orientare i dibattiti sui presunti favori e torti, ricevuti dalle grandi squadre.

Ecco la situazione finale.

FIORENTINA

RIGORI
A FAVORE: 10
CONTRO: 6

ERRORI
A FAVORE: 28
CONTRO: 24

INTER

RIGORI
A FAVORE: 5
CONTRO: 6

ERRORI
A FAVORE: 29
CONTRO: 17

JUVENTUS

RIGORI
A FAVORE: 3
CONTRO: 1

ERRORI
A FAVORE: 24
CONTRO: 27

LAZIO

RIGORI
A FAVORE:14
CONTRO: 9

ERRORI
A FAVORE: 18
CONTRO: 27

MILAN

RIGORI
A FAVORE: 12
CONTRO: 9

ERRORI
A FAVORE: 32
CONTRO: 29

NAPOLI

RIGORI
A FAVORE: 6
CONTRO: 4

ERRORI
A FAVORE: 11
CONTRO: 20

ROMA

RIGORI
A FAVORE: 14
CONTRO: 4

ERRORI
A FAVORE: 26
CONTRO: 16

TORINO

RIGORI
A FAVORE: 10
CONTRO: 7

ERRORI
A FAVORE: 29
CONTRO: 16

29-5-2017

La scheda di Carlo Nesti - Il Crotone dei miracoli ha la grinta vincente di Gattuso

Empoli: misteriosamente "strani" la resa incondizionata della squadra, priva di cuore e gambe, e l'impassibilità di Martuscello.

24-5-2017

Il grande momento, finalmente, è arrivato. Con l’inaugurazione del nuovo Stadio Filadelfia, il Toro “torna a casa”, quella dove giocava, e trionfava, il Grande Torino.

Vi presento una canzone, della quale sono paroliere, che nasce dal desiderio di offrire un inno ai tifosi granata, dedicato alla storia dell’impianto, al crocevia fra passato e futuro.

E’ un’opera senza fini di lucro, destinata al Web: in particolare Youtube, inserendo nella ricerca le parole “Filadelfia” e “Nesti”, ma anche Facebook (NESTI Channel in www.carlonesti.it).

La potete trovare anche al fondo di questa pagina, cliccando sull’apposita "finestra" (corrispondente a https://youtu.be/KbwTgssmCSg).

L’inno è stato musicato e cantato da Silvano Borgatta, già autore di tanti brani torinisti, mentre il “video” è stato realizzato dal regista Luciano Somma.

Ho scritto il testo, pensando a due “mamme Maria”, tifose del Grande Torino. Una è mia mamma, con la quale vivo, classe 1928 (89 anni): Maria Maccagno.

E l’altra è la mamma di Urbano Cairo, Maria Giulia Castelli, classe 1933, scomparsa alcuni anni fa.

Ho immaginato ciascuna di loro, da ragazzina (“Valentino ti guardava”), proprio all’interno del vecchio Filadelfia, a seguire le gesta di Valentino Mazzola e compagni.

Bellissima una frase di mamma Cairo, quando disse in una intervista: “Non sei tu a tifare il Toro, ma è il Toro, che sceglie te””.

21-5-2017

NESTI-PENSIERO - Ho una certezza: mai, a Cardiff, una Juve più forte di questa

Difesa e attacco mostruosi. Centrocampo buono, ma non ottimo. Ma spirito di sacrificio degli assi unico!

18-5-2017

NESTI-PENSIERO - Questa Juve, dopo le sconfitte, non si limita a reagire: esplode!

Una grande risposta, nella finale di Coppa Italia, a tutti i dubbi, a partire dalla "BBC", per arrivare a Dani Alves.

10-5-2017

NESTI-PENSIERO - E' Juve-Real! Primo confronto a "caldo" - Sintesi audio-video di Juventus-Monaco

Pubblicazione prima in https://m.youtube.com/user/NestiChannel, e dopo in http://www.carlonesti.it.

Nel confronto Juve-Real, vedo un 1, un X, e un 2, dividendo le squadre in 3 parti.

1, nel senso che la Juve è superiore a livello di portiere e difensori centrali. 3 soli gol incassati, dei quali appena 1 su azione, in 12 partite.

X, nel senso di grande equilibrio a livello di interni ed esterni bassi, per l’incredibile rimonta di Dani Alves, nelle ultime settimane.

2, nel senso che il Real è superiore, individualmente, a livello di attacco, perchè la differenza la fa Cristiano Ronaldo, un gradino sopra Higuain e Dybala, così come Benzema e Bale.

Però, sottolineo "individualmente", e non "collettivamente", nel senso che nessuno ha campioni disposti al sacrificio, e quindi a immolarsi per la squadra, come quelli della Juve.

Mandzukic, che spazia da universale tattico; Dybala, che parte dalla posizione di mediano; Higuain, che mai a Napoli arretrava dietro linea della palla; e Pjanic, che da play maker recupera molti palloni.

7-5-2017

NESTI-PENSIERO - Derby splendido: Juve prorompente, ma espulsione di Acquah ingiusta

Non era il caso di falsare una grande partita: Juve superiore nelle occasioni, ma Toro da medaglia anche in 10!

2-5-2017

NESTI-PENSIERO - ARBITROMETRO - 4 giornate dalla fine, il record dei favori a Milan e Roma, e il record dei torti alla Lazio

L’ARBITROMETRO, a cura di Massimo Fiandrino, è il conteggio degli errori principali, compiuti dai direttori di gara, durante il campionato, secondo lo spazio, dedicato alla “moviola”, dal primo quotidiano assoluto in Italia: “La Gazzetta dello Sport”.

L’autorevolezza della testata, che sintetizza le varie “moviole” televisive, non potrà mai garantire un documento oggettivo risolutivo, ma un documento soggettivo prezioso, per orientare i dibattiti sui presunti favori e torti, ricevuti dalle grandi squadre.

Ecco la situazione, a 4 giornate dalla fine della Serie A.

SQUADRE PIU’ FAVORITE

MAGGIORE DIVARIO FRA FAVORI E TORTI: ROMA – Ha usufruito di 26 errori a favore, e 13 contro.

MAGGIORE NUMERO DI RIGORI INGIUSTI A FAVORE: LAZIO 4, MILAN 4, ROMA 4.

MAGGIORE NUMERO DI RIGORI CONTRO IGNORATI: MILAN 11.

NOTA BENE
9 espulsioni contro ignorate: Fiorentina.
5 fuorigioco altrui ingiusti: Roma.
4 reti ingiuste assegnate: Fiorentina.

SQUADRE PIU’ DANNEGGIATE

MAGGIORE DIVARIO FRA TORTI E FAVORI: LAZIO – Ha subito 26 errori contro, e 18 a favore.

MAGGIORE NUMERO DI RIGORI A FAVORE IGNORATI: LAZIO 14.

MAGGIORE NUMERO DI RIGORI INGIUSTI CONTRO: LAZIO 2, MILAN 2.

NOTA BENE
9 espulsioni a favore ignorate: Milan.
4 fuorigioco altrui ingiusti: Juventus.
5 reti altrui ingiuste assegnate: Fiorentina.

CURIOSITA’

La squadra, che ha dominato il campionato, la Juventus, appare al di sopra di ogni sospetto.

RIGORI

A FAVORE: 3
CONTRO: 1

ERRORI

A FAVORE: 20
Rigori a favore ingiusti: 1
Rigori contro ignorati: 7
Punizioni a favore ingiuste: 1
Punizioni contro ignorate: 4
Fuorigioco altrui ingiusti: 1
Fuorigioco contro non segnalato: 0
Espulsioni a favore ingiuste: 0
Espulsioni contro ignorate: 5
Reti ingiuste assegnate: 1
Reti altrui valide annullate: 0
Altro: 0

CONTRO: 25
Rigori a favore ignorati: 10
Rigori contro ingiusti: 1
Punizioni a favore ignorate: 0
Punizioni contro ingiuste: 0
Fuorigioco contro ingiusti: 4
Espulsioni a favore ignorate: 7
Espulsioni contro ingiuste : 0
Reti valide annullate: 2
Reti altrui ingiuste assegnate: 1
Altro: 0

30-4-2017

NESTI-LIVE - Roma-Lazio 1-3 - Fine partita - COMMENTO - La Roma non ha imparato nulla dalla Coppa Italia: Lazio (7 gol in 3 derby) straripante, nelle praterie lasciate dai rivali - PAGELLE - Keita 7,5, Strakosha 7, Biglia 7, Milikovic 7, De Rossi 7

29-4-2017

NESTI-PENSIERO - Una proposta, a prova di Dybala, per la difesa azzurra di Ventura

Masiello ha pagato per gli errori commessi, ha 31 anni, e merita la chiamata, come marcatore, riserva di Chiellini.

25-4-2017

N.B. - Da oggi, ripropongo il titolo, per il sommario delle news, con, di seguito, il NESTI-PENSIERO, al quale si riferisce.

NESTI-PENSIERO – Volete sapere cosa ha in mente Tavecchio, con l'aria che tira?

Nei prossimi campionati, scudetto automatico per la Juve, per i posti 2-10 play off, 11-20 play out.

24-4-2017

Per Inter e Milan, una sconcertante lentezza nella tempistica di insediamento delle nuove società.

DETTAGLIO - Per l'Inter, assurdo che la Suning abbia delegato, all'inizio, il venditore Thohir. Per il Milan, assurda la sequenza di rinvii, da MrBee in avanti.

20-4-2017

Juve super-blindata, a prova di Messi - Sintesi audio-video della partita

Pubblicazione prima in https://m.youtube.com/user/NestiChannel, e dopo in http://www.carlonesti.it.

12-4-2017

Juve stupenda… e fin che la Barca va… - Sintesi audio-video della partita

Pubblicazione prima in https://m.youtube.com/user/NestiChannel, e dopo in http://www.carlonesti.it.

4-4-2017

Pioli rinunci a 4 giocatori offensivi: Banega di troppo. 4-3-3, con Gagliardini, Kondogbia, e Joao Mario arretrato.

DETTAGLIO – Ci vorrebbero 2 Medel, uno con Miranda, e uno in mediana. E'il caso di impiegarlo, forse, come “guardia del corpo” di un Gagliardini più libero.

30-3-2017

Come fidarsi, nel caso Juve-biglietti, di un membro della Commissione Antimafia, che grida “Juve mer…”?

DETTAGLIO – Doping-Calciopoli-Stadium: dubito dell’imparzialità di una giustizia, che si dimostra rancorosa e invidiosa dei successi, ottenuti dai bianconeri.

21-3-2017

Eccesso di integratori = doping; intercettazioni parziali di Calciopoli; sicurezza dello Stadium, in assenza dello Stato

DETTAGLIO - Ma la Juve è un perenne “laboratorio” della Giustizia Sportiva, dove si condanna scriteriatamente, in quanto mancano sempre i precedenti?

11-3-2017

ARBITROMETRO – Juve favorita ieri, ma non nell’intero torneo!

Per fare chiarezza sul caso Juventus-Milan, affidiamoci all’ARBITROMETRO, a cura dello statistico Massimo Fiandrino. E’ un sistema, che tiene conto di tutti gli errori arbitrali, compiuti a favore o contro una squadra, e pubblicati nella MOVIOLA del primo quotidiano d’Italia: “La Gazzetta dello Sport”. Questa era la situazione della Juventus, prima della partita di ieri.

ERRORI

A FAVORE: 18
Rigori a favore ingiusti: 0
Rigori contro ignorati: 7
Punizioni a favore ingiuste: 1
Punizioni contro ignorate: 4
Fuorigioco altrui ingiusti: 1
Fuorigioco contro non segnalato: 0
Espulsioni a favore ingiuste: 0
Espulsioni contro ignorate: 4
Reti ingiuste assegnate: 1
Reti altrui valide annullate: 0
Altro: 0

CONTRO: 18
Rigori a favore ignorati: 8
Rigori contro ingiusti: 1
Punizioni a favore ignorate: 0
Punizioni contro ingiuste: 0
Fuorigioco contro ingiusti: 3
Espulsioni a favore ignorate: 5
Espulsioni contro ingiuste : 0
Reti valide annullate: 1
Reti altrui ingiuste assegnate: 0
Altro: 0

11-3-2017

Valutando la pioggia di tiri, la Juve meritava di vincere. Valutando il rigore-no, il Milan non meritava di perdere

DETTAGLIO - Troppe volte, si dimentica che, oltre alle regole, esiste il "buon senso", che dovrebbe vietare agli arbitri, al 97', il protagonismo.

10-3-2017

Stupito da Spalletti: la Roma, nel secondo tempo, è stata asfaltata, e chiunque sarebbe passato alla difesa a 4

DETTAGLIO - Con Valbuena scatenato, e Peres incapace di contenerlo, occorreva allargare Juan Jesus, e inserire Mario Rui sull'altro lato.

8-3-2017

Chi si esprime come De Laurentiis non vive bene con se stesso. Per essere sereno, non pensi alla ricchezza materiale

DETTAGLIO - Sappia che la vera ricchezza è avere una squadra splendida, e tifosi splendidi, come il suo Napoli. E' un bene, che non ha alcun prezzo.

7-3-2017

Napoli meraviglioso a metà. Tifosi fantastici. Tanti rimpianti. Il più grosso? Avere, come presidente, De Laurentiis

DETTAGLIO - Raccapricciante l'attacco ai giornalisti del nord. Stasera, tutti per il Napoli. Schiavi saranno coloro, che lo convincono di essere intelligente.

7-3-2017

Juve: dopo doping e Calciopoli, adesso tocca all'Antimafia togliere meriti indiscutibili ai più forti d'Italia?

DETTAGLIO - Se al Juventus Stadium l'ordine è perfetto, chiediamoci se non toccava allo Stato, prima che al club, eliminare certi "galantuomini".

1-3-2017

Milan closing s-Cocciante: "Povero Diavolo, che pena mi fa... nella tua trappola, ci son caduto anch'io: avanti il prossimo"

DETTAGLIO - Cerco solo di scherzare sulla vicenda rossonera, che, ormai, ha assunto contorni farseschi: a furia di "caparre" da 100 milioni, nascerà uno squadrone.

24-2-2017

Quando attaccai Mourinho, in confronto all'umiltà di Ranieri, si scatenò l'inferno su Twitter. Ora dico: "Grazie Mou!"

DETTAGLIO - Molto bello il gesto di esibire le lettere CR, in conferenza-stampa, in difesa di un collega, condannato dalla megalomania altrui.

24-2-2017 (dopo un edema alle corde vocali, che ha sospeso la mia attività)

Stupiti nel vedere tanti nemici di Allegri? Io no. Galeone lo disse: "E' un fiume in piena, e nasconde solo la sua anima"

DETTAGLIO - Il grande maestro di Allegri aveva sempre tracciato questo identikit, quando tutti pensavano che fosse un "baronetto" anglosassone.

17-2-2017

Lunga vita a Tuttomercatoweb e Radio Sportiva! Toscana capitale della nuova informazione. E Radio Sportiva riparte!

DETTAGLIO - Sono felice che Radio Sportiva riprenda, da domani, a trasmettere: moderazione, tecnica e imparzialità non devono sparire.

17-2-2017

Papa Francesco: "Bisogna prendere la vita come un portiere la palla: da dove viene". Verissimo: siamo 7 miliardi di Buffon!

DETTAGLIO - Al Pontefice piace la metafora sportiva, per spiegare la vita. A me... di più... avendo scritto un libro dal titolo "Il mio Allenatore si chiana Gesù"!

16-2-2017

De Laurentiis, prima di criticare Sarri, rifletta sul progetto ignobile di un mini-stadio VIP, e non per la povera gente!

DETTAGLIO - Napoli non merita sfarzi hollywoodiani, come quelli visti in tribuna a Madrid, ma scelte, che facciano sentire tutti protagonisti.

15-2-2017

De Laurentiis propone uno stadio da 20.000 posti, ma mi sembrano veramente pochi, in rapporto alle esigenze dei tifosi!

DETTAGLIO - La dimensione giusta dovrebbe essere, come minimo, quella del Juventus Stadium: il calore dei fans partenopei è, addirittura, sismico.

10-2-2017

Condivido una "massima" di Zhang: si può discutere un arbitraggio, senza, per forza, contestare gli avversari

DETTAGLIO - D'accordo con il richiamo alla cultura sportiva di Marotta, per cui Elkann avrebbe dovuto dire: "Ha già chiarito tutto il nostro d.g.". E stop.

8-2-2017

La Juve ha meritato di vincere, ma l'Inter ha ragione: Rizzoli ha pesato troppo sull"andamento della gara

DETTAGLIO - Il valore di un arbitro dovrebbe essere misurato più di frequente, come il ranking di club e Nazionali: oggi, Rizzoli non è il numero 1.

2-2-2017

Attenzione! Qui non c'entra essere Roma, o Juve, o qualsiasi "grande", ma il rigore contro il Cesena è vergognoso!

DETTAGLIO - Abbiamo arbitri ottimi, in campo internazionale, ma mi indigna vedere una "piccola" squadra trattata così. E' una questione di "coscienza".

31-1-2017

Il mio Oscar del mercato va all'Atalanta: 50 milioni incassati per Gagliardini e Caldara, già sostituiti

DETTAGLIO - Il settore giovanile è tanto ricco, da garantire a Gasperini le alternative, per non diminuire troppo il tasso tecnico della squadra.

26-1-2017

Juve-campioni: gioco più pratico che spettacolare, perché i campioni limitano lo spettacolo, per essere pratici

DETTAGLIO - Contro il Milan, come contro la Lazio, si conferma una strategia vincente: dallo smoking alla tuta, per difendere anche in 11.

24-1-2017

Che dire della Juve formato "carica dei 101"? Con il sacrificio di tutti (Mandzukic esemplare), sarà replicabile

DETTAGLIO - Il patto: dimostriamo che possiamo giocare insieme, senza influire sull'equilibrio, e nessuno avrà più il muso lungo, in panchina.

18-1-2017

Il nuovo logo della Juve vuole esprimere "coraggio". Confermo: ci vuole un bel "coraggio" nel tradire la storia così...

DETTAGLIO - Dai simboli alle maglie. Ma è possibile che il marketing trascuri l'attaccamento dei tifosi alle tradizioni? E' masochistico!

11-1-2017

Portare a 48 squadre i Mondiali, in un calcio già sovradimensionato, è come riempire un obeso di cioccolato per guarirlo

DETTAGLIO - Infantino parte con il piede sbagliato: non è questo il modo di lavorare, per rendere più snello uno spettacolo sempre più inflazionato.

5-1-2017

La Cina fisserà un tetto per le spese folli nel calcio: si sono accorti solo adesso di ispirarsi ancora al comunismo?

DETTAGLIO - Uno degli aspetti più folli del mondo è vedere paesi, che si comportano da iper-capitalisti, conservare ipocrite radici maoiste.

3-1-2017

Inter: bene Gagliardini, ma la vera esigenza era, in mezzo, un Biglia, o Lucas Leiva, o Diarra, o Luiz Gustavo

DETTAGLIO - Sia nel 4-2-3-1, che nel 4-3-3, la priorità sarebbe affiancare Medel a Miranda, e acquistare un centrocampista di copertura e geometria.

31-12-2016

Neuer - Carvajal o Sergi, Boateng, Bonucci o Piqué, Alaba - Messi, Busquets, Pogba, Ronaldo - Griezmann, Suarez

DETTAGLIO - Ecco la squadra più costosa del pianeta, secondo le quotazioni di fine 2016-inizio 2017 di Transfermarkt: un solo giocatore italiano.

30-12-2016

Rincon equivale a mezzo Vidal più mezzo Sturaro, e conferma il desiderio della Juve di più muscoli in mezzo

DETTAGLIO - La crescita graduale di Marchisio, la salute a rischio di Khedira e Asamoah, e la stazza ridotta di Lemina esigevano 8 milioni.

27-12-2016

Due da scudetto, come Roma e Napoli, con il 20% di spettatori in meno: Juve prima, anche grazie al suicidio altrui

DETTAGLIO - Pensate che, fino a 10 anni fa, sarebbe mai successo qualcosa di simile? Fare la guerra a istituzioni e società conta più di vincere.

26-12-2016

Sapete chi sono i primi 3 della Serie A, nella superpagella dei quotidiani sportivi? 1) Belotti; 2) Dybala; 3) Mertens

DETTAGLIO - Lo studio statistico di Massimo Fiandrino evidenzia i leader dei voti, che precedono Dzeko, Higuain, Verdi, Caldara e Skorupski.

23-12-2016

Complimenti, Milan! Al bivio fra l'era berlusconiana e cinese, sfreccia una squadra giovane e italiana, potente anti-Juve

DETTAGLIO - A Doha, difficile stabilire chi meritava di vincere, ma facile affermare che i rossoneri sono un bel gruppo compatto, fresco e motivato.

20-12-2016

Fifa, non abolire i supplementari! Spettacolarizzali, limitando il fuorigioco alle rispettive aree di rigore

DETTAGLIO - Supponendo che 4 attaccanti e 4 difensori possano sostare al limite dell'area, con 8 uomini in meno a centrocampo, quanto gioco!

9-12-2016

Il mondo del calcio e' molto superstizioso: niente closing, per carita', fino a quando il Milan sara' in zona Champions!

DETTAGLIO - Ah, ah, ah! Ovviamente, scherzo, ma una "elemosina" di 100 milioni, ogni 3 mesi, puo' rappresentare un buon pre-accordo, fino al 2050.

7-12-2016

Mi stupisco dello stupore della Roma: la mancanza di rispetto di Strootman non dovrebbe essere sanzionata dal Giudice?

DETTAGLIO - Visto che, secondo Spalletti, si dovrebbe restare impuniti, perche' non proviamo tutti ad innaffiare per strada chi ci sta sui...?

5-12-2016

Lulic non è una "persona": è un IMBECILLE. I razzisti si infilino le svastiche su... (attenzione: pungono!), e badino al letame di casa propria.

DETTAGLIO - Che schifo! Gente come Lulic, che fa finta di commuoversi per i poveri ragazzi brasiliani, abbracciata agli avversari, prima della partita, merita solo il nostro DISPREZZO.

3-12-2016

Inter, pensa a coprirti! 3-5-1-1, per aumentare la densita' in area e a centrocampo, dopo il disastro di Napoli

DETTAGLIO - Handanovic - Medel (ora Ranocchia), Mirand


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie La scheda di Carlo Nesti
Altre notizie

Primo piano

ESCLUSIVA TMW - Juve, accelerata per Emre Can: arriverà in estate a zero Emre Can sarà, con tutta probabilità, un nuovo giocatore della Juventus dall'estate 2018. Un'accelerata importante, raccolta da Tuttomercatoweb.com, data negli ultimi giorni dalla Vecchia Signora che ha da lungo tempo messo il centrocampista in scadenza con il Liverpool nel mirino. CONCORRENZA...
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
Manchester United, Luke Shaw sul mercato: offerto a mezza Premier Luke Shaw sul mercato. Come si legge sulle pagine del Daily Record il manager dei Red Devils Josè Mourinho ha offerto il terzino a...
13 dicembre 1931, nasce la "zona Cesarini" Nel linguaggio calcistico il termine "Zona Cesarini" indica la rete segnata negli ultimi secondi di partita. Ma come è nata la locuzione?...
TMW RADIO - I Collovoti: "Quagliarella da 8. Dybala? Anonimo: 4 per lui" Arrivano consueti e puntuali, nel pomeriggio di Tribuna Stampa su TMW Radio, i Collovoti di Fulvio Collovati, che ha analizzato il...
GoalCar - Viviano: "Papadopulo una volta fece la formazione da 12" Il portiere della Sampdoria, Emiliano Viviano, nella puntata di GoalCar, la prima web serie italiana dedicata al calcio e condotta...
NES-tweet - Sorteggi - Juventus-Tottenham: gradimento 6,5. Roma-Shakhtar: gradimento 6,5. NES-tweet Da lunedì 24 luglio 2017, attuo una sinergia fra tuttomercatoweb.com, Facebook (NESTI Channel in www.carlonesti.it) e...
TMW RADIO - Scanner: "Dizionario del mercato: scouting, ds e agenti" Oltre il calcio giocato, oltre il calcio parlato, oltre la semplice apparenza... con l'avvocato Giulio Dini e Lorenzo Marucci Ospite...
L'altra metà di ...Matteo Contini Il calciatore della Pergolettese, ex giocatore di Atalanta, Parma e Napoli tra le tante, Matteo Contini e la sua bellissima compagna...
Fantacalcio, PROBABILI FORMAZIONI 17^ GIORNATA --in aggiornamento-- AGGIORNATO 13-12-2017  ORE 15:35 Tra parentesi troverete gli indici di schierabilità e la percentuale voto panchina, che vi aiuterà nel capire chi potrà...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 13 dicembre 2017

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi mercoledì 13 dicembre 2017.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.