Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali
esclusiva

Calori: "Udinese, giusto dare continuità tecnica con Gotti. Ora da vedere la rosa"

ESCLUSIVA TMW - Calori: "Udinese, giusto dare continuità tecnica con Gotti. Ora da vedere la rosa"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca
giovedì 06 agosto 2020 17:15Serie A
di Lorenzo Marucci

Grande ex udinese, Alessandro Calori racconta le sue sensazioni sulla decisione dei friulani di andare avanti con Gotti. Pareva poter saltare l'intesa che invece poi è arrivata. "Quando è arrivato a guidare la squadra, Gotti ha preso in mano la situazione e ha fatto buon lavoro", dice Calori a TMW. "Ha portato a termine la stagione in modo abbastanza tranquillo, con una gestione equilibrata. Era titubante sulla possibilità di continuare a fare il primo ma ha preso coscienza e alla fine la scelta dell'Udinese è giusta. E' opportuno proseguire la crescita insieme e dare continuità alla guida tecnica".

Che cosa non dovrà sbagliare il prossimo anno l'Udinese?
I campionati dipendono dalla rosa a disposizione. Conta la qualità dell'organico: penso a Fofana, De Paul Musso. Dipende dal fatto se restano o cambiano squadra: Bisogna vedere eventualmente chi arriva, chi cresce. Il tipo di campionato ripeto è collegato alla qualità dei giocatori. Valuteremo a fine mercato".

Rispetto alla sua Udinese cosa è cambiato?
Gli anni (ride, ndr). Ultimamente l'Udinese cerca di salvarsi il più presto possibile. Prima c'erano obiettivi diversi, cercavi di entrare in Europa o tra le prime. Gli organici erano diversi. L'Udinese è stata innovativa nella ricerca dei giovani da far diventare importanti, c'era continua rotazione. Quel tipo di mercato però ora è più difficile, c'è più concorrenza e meno margine di errore".

C'è chi sostiene che adesso col Watford in B ci potrà essere più attenzione dei Pozzo all'Udinese...
"Gino vive a Londra e quest'anno è stato sfortunato col Watford ma è un manager che saprà subito far risalire la squadra. E' un manager a 360 gradi e ha un'equipe che gli consente di tenere su buoni livelli tutte le squadre".

© Riproduzione riservata
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000