HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Vi convince la scelta della Roma di ripartire da Fonseca?
  Si, è il tecnico giusto per rilanciare il progetto
  No, è un azzardo

La Giovane Italia
Serie A

Gattuso si confermerebbe. Ma il Milan ha gli stessi punti di due anni fa

20.05.2019 16:45 di Andrea Losapio  Twitter:    articolo letto 19788 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Due anni fa, in Sardegna, Vincenzo Montella sembrava oramai un allenatore senza panchina. Perché il Milan fece filtrate la notizia della sua mancata conferma, salvo poi passare alle cose formali e, il giorno dopo, prolungargli il contratto. Sembrano passate ere geologiche dalla coppia Fassone-Mirabelli. A questo giro è difficile prevedere il futuro, ma il passato è facile da leggere: l'Aeroplanino venne esonerato dopo 14 partite e una campagna acquisti faraonica, da Kalinic a Kessie, passando per Musacchio, Conti, Biglia e Calhanoglu.

Ieri Gattuso lo ha detto chiaro. "Io posso piacere o non piacere, ma questa squadra ha fatto "tanta roba" e questo è merito dei ragazzi e del mio staff. Per me non ci sono problemi, spero di continuare a fare questo lavoro al Milan, perché qui sto bene e mi sento vivo. Penso anche di essere bravino, anche se ancora devo migliorare in qualche aspetto". Alla fine i rossoneri - a una giornata dalla fine - ha gli stessi punti di due anni fa, quando Montella camminava sul filo, pur non avendo ancora speso 200 milioni di euro. E ne hanno uno in più dell'anno scorso, sesto posto, quando Inter e Lazio erano lontane anni luce (finirono a 72 pari) senza i trasferimenti di Higuain e Piatek, di Caldara e Bakayoko.

Insomma, Gattuso in due anni non ha portato a un salto di qualità a questa squadra, senza contare che l'anno scorso era arrivato in finale di Coppa Italia, perdendo con un secco 4-0 contro la Juventus. Generalmente: è una stagione migliore rispetto a quella scorsa? Probabilmente no.

Milan 2012-20 - 72 punti - terzo
Milan 2013-14 - 57 punti - ottavo
Milan 2014-15 - 52 punti - decimo
Milan 2015-16 - 57 punti - settimo
Milan 2016-17 - 63 punti - sesto
Milan 2017-18 - 64 punti - sesto
Milan 2018-19 - 65 punti - quinto


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

I colpi di Perez spiegano la decisione di Zidane (che era la prima scelta di Agnelli). L'allenatore della Juve e una triste battaglia. Calcio europeo da riformare: serve un compromesso Ci sarà tempo e modo di parlare della Juventus, del nuovo allenatore e di un racconto che meriterebbe studi sociologici approfonditi e non di un banale editoriale. Ma prima c'è da raccontare chi ha già operato, anche perché spiega con i fatti la decisione dell'allenatore che, lo scorso...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510