HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Qual è il vostro miglior acquisto dopo il primo trimestre?
  Muriel (Atalanta)
  Nainggolan (Cagliari)
  Ribery (Fiorentina)
  Lukaku (Inter)
  De Ligt (Juventus)
  Hernandez (Milan)
  Kulusevski (Parma)
  Lozano (Napoli)
  Smalling (Roma)
  Caputo (Sassuolo)

La Giovane Italia
Serie A

Come gioca la A - Juric "spuntato". Ma con due grandi incursori

16.11.2019 21:45 di Ivan Cardia  Twitter:    articolo letto 2497 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Dopo dodici giornate, gli allenatori di Serie A hanno definito la fisionomia delle proprie squadre. TMW ha analizzato le venti squadre del massimo campionato, dalle prime uscite all'ultima giornata.

Juric ha avuto tempo. La promozione in Serie A dell'Hellas Verona è targata Alfredo Aglietti, subentrato a Grosso nelle battute finali della stagione che ha visto gli scaligeri vincere i playoff. Ivan Juric e il patron Setti, però, si erano già promessi per l'annata successiva, e il tecnico croato in estate ha raccontato che sarebbe stato pronto ad andare a Verona anche in cadetteria. Quanto al modulo, idee chiare sin dal ritiro di San Martino di Castrozza: "Giocherò con la difesa a tre. In attacco dipende: se avrò due punte forti giocherò con due punte, altrimenti una punta centrale e due esterni".

Una punta e mezzo. È andata così, più o meno. Nel senso che la difesa a tre c'è stata. Quanto all'attacco, moduli alla mano Juric ha valutato di non avere, evidentemente, a disposizione due punte forti, se consideriamo che solo in due occasioni i veronesi hanno giocato con un tandem offensivo vero e proprio. Più che due esterni offensivi, però, il croato ha saputo inventare una formazione con due incursori potenzialmente letali, due centrocampisti prestati alla fase offensiva come Verre (già schierato in un ruolo simile dallo stesso Aglietti) e Zaccagni. Aggiungiamo delle belle scoperte (Kumbulla, Rrahmani, Amrabat) e il gioco è fatto: il Verona non segna molto, ma subisce pochissimo (solo la Juve ha una difesa meno battuta in queste 12 giornate di A). E il decimo posto sa di salvezza.

Chi ha giocato di più
Davide Faraoni 1.080'
Marco Silvestri 1.080'
Amir Rrahmani 1.069'
Darko Lazovic 1.041'
Sofyan Amrabat 1.016'
Koray Gunter 868'
Miguel Veloso 864'
Mattia Zaccagni 719'
Marash Kumbulla 716'
Valerio Verre 604'
Matteo Pessina 536'

L'undici tipo (3-4-2-1): Silvestri; Kumbulla, Rrahmani, Gunter; Faraoni, Veloso, , Amrabat, Lazovic; Verre, Zaccagni (Pessina); Stepinski (Salcedo).

I moduli utilizzati
3-4-2-1: 10 volte
3-4-1-2: 2 volte


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Claudio Nassi: App e Virtual Coach Ho sempre cercato vantaggi guardando i più bravi. Non importa se venivano da altri sport. Dovevo riuscire a raggiungere quel 51% e oltre che permetteva di superare l'avversario prima del fischio d'inizio. Era un chiodo fisso e dal '78 ho cominciato a mettere in pratica idee mutuate...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510